giovedì 13 ottobre 2016

Thursday's child






Avventori del Saloon, popolo della blogosfera, benvenuti anche questa settimana alla rubrica dedicata alle uscite nelle nostrane sale, come sempre allietata dalla presenza del sottoscritto e funestata da quella del terrificante Cannibal Kid, come sempre pronto a sparare opinioni più che discutibili su tutto quello che riguarda la parte marcia della settima arte.
Questo weekend, tra l'altro, si prospetta molto cannibalesco: ma qui si resisterà comunque, continuando a cercare qualcosa di interessante che possa salvare me tanto quanto voi dalle produzioni di bassa qualità sponsorizzate come sempre dal mio rivale.


"In tre non abbiamo bevuto neanche la metà di Ford da solo!? E ti credo, quello è secondo solo a Frank Gallagher!"


Inferno

"Ecco un esemplare di Fordianus Australis risalente a un paio di millenni fa."

Cannibal dice: Avevo visto Il codice da Vinci al cinema, ai tempi dell'uscita 10 anni fa, e, nonostante non sia proprio il mio genere di film e Tom Hanks non sia proprio il mio genere di attore, non mi era affatto dispiaciuto. Quando poi era arrivato Angeli e demoni l'avevo ignorato alla grande, però adesso potrebbe essere l'ora di rifare un tuffo nelle danbrownate, che continuano a non essere il mio genere, ma sempre meglio delle infernali jamesfordianate.
Ford dice: ai tempi dell'uscita in sala, pur non avendo letto il romanzo, avevo visto Il codice da Vinci. Purtroppo per me.


Ricordo, comunque, che mi fece così cagare che penso mi terrò lontano da questo Inferno almeno quanto ho fatto dal precedente Angeli e demoni, e dal demonio numero uno delle cattive scelte cinematografiche: Cannibal Kid.




Bad Moms – Mamme molto cattive

"Cannibal vorrebbe uscire a bere con noi e Ford!? Ma stiamo scherzando!?"

Cannibal dice: Oh, finalmente una cannibalata come si deve! Una commediola americana che in patria è andata molto bene e che ora potrebbe conquistare anche il pubblico italiano, o se non altro quello cannibale. E secondo me potrebbe strappare qualche risata persino a quel depresso cronico di Mr. Ford, visto che è anche lui una bad mom... o forse un bad dad.
Ford dice: commediola ammeregana che ha conquistato Julez dalla prima visione del trailer, e dato che di norma sono io che presso per vedere questo o quell'altro titolo, sono contento, per una volta, di farmi trascinare in sala dalla signora Ford.
Tutto questo sperando di non incontrare nel tragitto la bad girl più insopportabile della blogosfera, Katniss Kid.
Al limite, potrei metterla sotto in macchina.



Mike & Dave: Un matrimonio da sballo

"Fratello, rassegnati: rimettere in forma quel pusillanime di Cannibal Kid è un'impresa da fantascienza, altro che commedia!"

Cannibal dice: Due cannibalate in una sola settimana? È già arrivato il Natale in quel di Pensieri Cannibali?
Zac Efron, Anna Kendrick e Aubrey Plaza potrebbero riuscire a divertire pure Ford, considerando che ha adorato Nonno scatenato e che ormai in queste comedy made in Usa ai limiti dell'osceno e dello scemo ci sguazza quasi più di me!
Ford dice: altra commediola di grana grossa che di norma ignorerei bellamente lasciandola nelle per nulla capaci mani del mio antagonista, ma considerato il fatto che ho finito per divertirmi come un totale imbecille con Nonno scatenato, potrei perfino darle una possibilità.



Neruda

"Incredibile: ho scoperto un giornale risalente ai tempi in cui Ford non era ancora nato. Un vero reperto."

Cannibal dice: Il cileno Pablo Larraín è talmente prolifico che rischia di far passare Woody Allen per un pelandrone. Nei soli ultimi mesi ha girato Il club, che non ho ancora visto, Jackie con Natalie Portman che attendo come se non ci fosse un domani, e questo Neruda. Considerando che di Pablo Neruda ammetto di non sapere praticamente nulla, al contrario di quell'intellettuale di Ford che ne conoscerà già vita, morte e miracoli, questa potrebbe rivelarsi una visione molto interessante e istruttiva.
Ford dice: sono sempre scettico, di fronte a Larrain. Nonostante siano passati anni, pago ancora la scottatura della delusione per Tony Manero, che detestai profondamente, e ancora oggi mi fa sempre muovere con circospezione a fronte di un autore che negli ultimi anni pare aver iniziato a lavorare neanche fosse Miike.
Spero quantomeno che le delusioni, quando si tratta di visioni che lo riguardano, siano finite.



Rara – Una strana famiglia

"Grande! Vogliamo un'altra rassegna di Cinema fordiano!"

Cannibal dice: Due pellicole cilene in una sola settimana? In già arrivato il Natale anche in quel del Cile?
Comunque pure questa sembra una pellicola che merita di essere vista, quindi ¡que viva el Chile! e ¡que abbasso Ford!
Ford dice: se non avessi così poco tempo a causa degli impegni in famiglia e la mia componente tamarra non si fosse amplificata negli ultimi anni un titolo come questo avrebbe rappresentato la chicca della settimana, almeno sulla carta.
Ora, invece, mi riservo di recuperarlo solo se dovesse capitare.
Un po' come, se dovesse capitare, potrei rifilare al Cannibale un paio di mosse di wrestling.



Go With Me

"Dici che vestirci come Ford aiuterà il film ad avere un giudizio positivo?" "Mi sa tanto di no."

Cannibal dice: MYmovies lo definisce “un vero western autunnale”. Ecco, se volevano essere convincenti con me ci sono riusciti...
Mi hanno convinto a girare al largo e a lasciare la visione a Ford. Go without me.
Ford dice: nonostante le premesse siano del tutto fordiane, la presenza di Alfredson in regia e di un bollito Hopkins tra i protagonisti mi fanno sperare ben poco di positivo, dunque andrò without questo film e pure senza Cannibal, dato che è meglio soli che male accompagnati.



Qualcosa di nuovo

"Non ci posso credere: Cannibal se l'è fatta un'altra volta nei pantaloni!"

Cannibal dice: Qualcosa di nuovo sarebbe Ford che esprime un'opinione condivisibile o anche solo vagamente furba, ma il 2016 volge al termine e ancora non è successo. E non penso succederà. Un'occhiata a questo film con due attrici valide come Paola Cortellesi e Micaela Ramazzotti, alla faccia del “razzismo” di Ford contro il cinema italiano, penso invece che succederà.
Ford dice: qualcosa di nuovo potrebbe essere un film italiano pronto a conquistarmi o quantomeno alimentare l'hype per la visione, o Cannibal che esprime un'opinione sensata in ambito cinematografico.
Purtroppo, temo dovrò aspettare ancora per entrambe le cose.



Attesa e cambiamenti

"Festeggiamo una blogosfera cui è vietata la sosta di qualsiasi Cannibal!"
Cannibal dice: Attesa e cambiamenti, un titolo perfetto per esprimere la mia situazione con Ford. Attendo che cambi, ma ahimé mi toccherà aspettare ancora molto a lungo...
Ford dice: io ormai non attendo più che Cannibal possa cambiare. Me lo tengo così com'è, almeno finchè non deciderò di riciclarlo.



Lettere da Berlino

"Vorrei proprio sapere come diavolo fa Ford a scrivere ancora tutto a mano. Io preferisco il tablet."
Cannibal dice: Ennesimo dramma ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale?
Lo passo a quel serioso di Ford e vado a vedermi le due commedie sceme made in Usa!
Ford dice: nonostante si vada verso l'autunno pieno, la voglia di buttarmi in una visione pesante da dramma legato alla Seconda Guerra Mondiale è minore che affrontare una maratona di stronzate cannibalesche.
Piuttosto, mi rifaccio con qualche bell'action ignorante.


8 commenti:

  1. A me invece Lettere da Berlino ispira tantissimo, anzi, diciamo che è l'unico film che avrei voglia di vedere questa settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa di mattonazzo, ma chissà che non decida di recuperarlo lo stesso. ;)

      Elimina
  2. Ti devo confessare che l'unica cosa che mi attira è Inferno,visto che gli altri due non mi sono dispiaciuti affatto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me Il codice fece cagare, e Angeli e demoni non l'ho neanche visto, quindi direi che Inferno mi ispira ben poco. ;)

      Elimina
  3. LAMMERDA.
    (Giusto Go with me sembra interessante)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono state settimane sicuramente peggiori, ma anche film molto più interessanti di quanto non sembri Go with me. ;)

      Elimina
  4. Tirando fuori un "Fordianus Australis" volevi soffiare il premio Nobel per la letteratura a Bob Dylan, vero Ford Dylan? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, punto dritto a quello dell'anno prossimo. ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...