lunedì 14 settembre 2015

Fantastic 4 - I Fantastici Quattro

Regia: Josh Trank
Origine: USA, Germania, UK, Canada
Anno:
2015
Durata: 100'






La trama (con parole mie): Reed Richards, fin dalla più tenera età, ha sempre mostrato di essere un genio assoluto della scienza, di quelli che nascono, quando al mondo va di fortuna, una volta ogni secolo. Cresce affiancato dall'inseparabile amico Ben Grimm, fino a quando, ancora alle superiori, viene avvicinato da Franklin Storm, che con i figli Johnny e Sue è legato a doppio filo a sperimentazioni sui viaggi dimensionali.
Al lavoro accanto all'unico altro giovane dotato quanto lui, Victor Von Doom, Reed affinerà le sue abilità fino a guidare una missione d'esplorazione dall'altra parte del confine che ha sempre sognato di superare: peccato che, proprio a seguito della stessa, tutti i membri del team finiscano per subire modifiche fisiche che cambieranno le loro vite per sempre.
E mentre Victor risulterà disperso nella dimensione ignota, Reed tornerà dopo aver acquisito la capacità di allungarsi ed un'elasticità incredibile, Johnny potrà prendere fuoco e volare, Sue diventare invisibile ed operare sui campi di forza mentre Ben, mutato in un essere enorme fatto di roccia, diverrà un concentrato di forza bruta.
Cosa accadrà quando dovranno non solo coesistere, ma anche affrontare l'ordine costituito che li vorrebbe pienamente al suo servizio ed il redivivo Victor, anch'egli dotato di terrificanti poteri?









Non ho mai amato particolarmente, da accanito lettore di fumetti, i Fantastici Quattro.
Le loro storie, per quanto affascinanti, hanno sempre portato in dote una componente spiccatamente sci-fi e cosmica che poco si addiceva, ai tempi, alla mia ricerca di eroi urbani e "con superproblemi" come Daredevil o Spider Man, e a parte il personaggio della Cosa, con i suoi tormenti legati all'aspetto fisico contrapposti ad un carattere burbero in pieno stile Bud Spencer dei tempi d'oro, non mi sono mai sentito particolarmente coinvolto dagli altri tre membri originali della squadra.
Quando, poi, in sala giunsero i due lungometraggi targati Fox dedicati al quartetto, pensai di aver fatto più che bene la mia scelta: negli anni dell'Uomo Ragno di Raimi e degli X-Men di Singer, infatti, i Fantastici Quattro cinematografici, con o senza Silver Surfer, risultarono quantomeno imbarazzanti.
Il tempo è passato, io ho abbandonato la lettura degli albi e l'Universo Ultimate - che fondamentalmente ripropone eroi classici in versioni moderne e rivisitate - ha rilanciato team come quello di Richards e soci, portando la grande M a tentare un nuovo esperimento su grande schermo per il gruppo creato da Stan Lee e Jack Kirby: il risultato, almeno sulla carta, è stato disastroso quanto il precedente.
Recensioni pessime oltreoceano affiancate da incassi che superano a malapena il budget stimato, nonostante un sequel previsto per il duemiladiciassette - che, considerato il finale, pare quasi d'obbligo -, infatti, parevano confermare la maledizione pronta a colpire lo storico quartetto in ogni sua incarnazione su grande schermo.
Qui al Saloon, lo ammetto in tutta onestà, ci si aspettava molto peggio, e personalmente credo che il risultato - insoddisfacente, sia chiaro - finale sia legato principalmente ai numerosi problemi in fase di produzione avuti dalla pellicola: pare, infatti, che la direzione presa da Josh Trank - regista del promettente Chronicle - non fosse di particolare gradimento a finanziatori e distrubitore, che dunque sarebbero "corsi ai ripari" facendo riscrivere in corsa la parte conclusiva.
In effetti, a conti fatti, la prima metà del film risulta essere addirittura quasi piacevole, frutto di un discreto lavoro sulla caratterizzazione dei personaggi volta a presentarli, di fatto, anche ad un pubblico a digiuno degli stessi charachters: peccato che, proprio a partire dalla conquista dei poteri dei quattro, tutto si evolva e risolva nel tipico prodotto da multisala nel weekend tagliato con l'accetta e schiavo delle regole che il mercato della settima arte legata ai supereroi impone.
Un vero spreco, considerato l'uomo dietro la macchina da presa ed un cast di "nuove leve" decisamente interessante, un villain tra i più importanti del panorama dei comics - il Dottor Destino - e la possibilità di approfondire con un certo criterio le diversità di ogni membro del team: in questo senso non riesco a capire per quale ragione un obbrobrio come Transformers 4 debba necessitare di quasi tre ore e questo Fantastic 4 di un'ora e mezza e poco più.
Misteri della grande produzione e distribuzione.
Archivata la consapevolezza di avere assistito ad uno spettacolo assolutamente dimenticabile, comunque, resta la perplessità di fronte alle critiche feroci ricevute da un film che, di fatto, non le meritava, o quantomeno non così clamorose come sono piovute perfino in ambienti profondamente mainstream come IMDB.
Resta da pensare se valga davvero la pena di investire sugli F4 per un sequel o abbandonare definitivamente un brand che pare maledetto, sperando in questo caso di non incontrare mai la Cosa pronta a gridarci in faccia:" E' tempo di distruzione!"





MrFord





"It's been a hard day's night, and I'd been working like a dog
it's been a hard day's night, I should be sleeping like a log
but when I get home to you I find the things that you do
will make me feel alright owww."
The Beatles - "A hard day's night" - 





28 commenti:

  1. Io agli F4 ho sempre voluto bene da bimba in su(sono cresciuta coi loro fumetti!),ma mi pare che,per vedere un film decente su di loro,dovrò aspettare ancora.Per quanto il primo dei vecchi due non fosse pessimo,secondo me.
    Peccato :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me i due precedenti erano inguardabili, e con questo la situazione non migliora poi di tanto.
      Temo che l'attesa sarà lunga.

      Elimina
  2. Concordo un vero spreco, trank e Landis Jr. avevano imboccato la strada giusta, ma in 100 minuti non fai davvero nulla... Spero la Fox faccia come la Sony con Spider-Man, e dopo il flop vada a bussare a casa dei Marvel Studios, ora come ora l'ultima spiaggia per vedere (finalmente) un bel film sui Fab Four ;-) Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me, come scrivevo sopra, l'attesa sarà lunga: e qui oltre al minutaggio ha pesato l'ingerenza della produzione.

      Elimina
  3. anch'io preferivo i supereroi con superproblemi, e forse per questo ho voluto bene al gruppo soprattutto negli anni della crisi, pe' capisse il periodo intorno alla fase "I Fantastici Quattro si lasciano". e m'incazzo al pensiero che non si riesca a fare un'operazione cinematografica decente. come scrissi tempo fa, quasi quasi meglio i Fantastic Four prodotti da Corman nel '94 :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un peccato davvero, perchè nonostante non fossero i miei preferiti, gli F4 secondo me hanno grandi potenzialità.

      Elimina
  4. Io odio il genere, ma non mi è dispiaciuto a sorpresa.
    Alla sufficienza non arriva, ma la prima ora non è male.
    Poi si notano i tagli, le ellissi narrative e i salti abbondano, lo scontro finale dura due minutini... Insomma, non è brutto come tutti dicono. Il cast è bene assortito, non è né troppo serio né troppo scemo. Mi ha discretamente intrattenuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me non è brutto come mi è capitato di leggere: peccato che la seconda metà svacchi clamorosamente e diventi un pasticcio banale e mal girato.

      Elimina
  5. Non sono una grande appassionata dei fumetti, ma ho trovato il film veramente bruttino. Parte discretamente ma poi manda tutto in vacca. Peccato per Teller, davvero sprecato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il film è bruttino, principalmente a causa di una seconda metà imposta dalla produzione e davvero inutile. Peccato. Anche per i giovani interpreti.

      Elimina
  6. A te piace proprio farti del male, eh? Anche a me, per questo cercherò di guardarlo a breve :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti può consolare, pensavo di farmi molto più male di così! :)

      Elimina
  7. Credo che mi farò bastare il ricordo della versione precedente, inoltre non sono un grande estimatore del genere supereroistico. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di sicuro rinunciando non perdi chissà cosa! :)

      Elimina
  8. Dopo che entrambi i film precedenti li avevo schifati non poco, preferisco evitarmelo.
    Ma non escluderlo di vederlo in futuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me questo è appena sopra i due precedenti, ma sempre scarso.

      Elimina
  9. A sorpresa siamo (piuttosto) d'accordo su un cinecomics!
    Un film scarso, e pure parecchio, ma nemmeno più della media degli altri film supereroistici in circolazione.

    Strano ti sia piaciuta la prima parte, molto teen e cannibalesca.
    Ancora più strano non ti sia piaciuta la seconda parte, un pasticciaccio assurdo e molto fordiano. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Strano davvero che si sia d'accordo su un cinecomic!
      Non ti starai mica rammollendo!? Guarda che mi aspetto una parte finale dell'anno con pareri sempre più discordanti! ;)

      Elimina
  10. Avevo trovato decente il secondo della prima serie. Questo reboot non mi attira per niente e mi sembra che non se ne sentisse la necessità. Da grande appassionato di fumettoni, devo dire che questo inflazionamento dei supereroi sta iniziando a stancarmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro, quando i film risultano bruttini - come in questo caso - si finisce per notare quanto - forse troppo - i grandi Studios stanno puntando sul genere.

      Elimina
  11. Concordo pienamente.
    Il progetto partì subito male... Il floop è stato proprio invocato dalle pessime scelte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo: in alcuni casi dovrebbe essere interdetto l'accesso al set dei produttori! ;)

      Elimina
  12. Film che già si sapeva fosse brutto ma anche per me la prima parte non è da buttare. Poi tutto sminchia quando entrano in ballo i superpoteri...
    Comunque, per quanto sia malriuscito, non sarà mai brutto come il primo Captain America.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici bene, c'è proprio una netta spaccatura tra la prima e la seconda parte: ad ogni modo, a me il primo Captain America è piaciuto. ;)

      Elimina
    2. Anche a me è piaciuto molto il primo Cap, e se Evans era piuttosto poco convincente come Torcia Umana, come CA è perfetto <3

      Elimina
    3. Concordo in pieno, su Evans e su Cap. :)

      Elimina
  13. Non riuscirò ad evitare il film in nessun modo, perché con questi quattro ci sono cresciuto e non li abbandonerò nel momento del bisogno! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco cosa intendi: semplicemente, non farti aspettative troppo alte! :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...