martedì 31 marzo 2015

Mortdecai

Regia: David Koepp
Origine: USA
Anno:
2015
Durata:
107'






La trama (con parole mie): Mortdecai è un non troppo pulito mercante d'arte di base in Inghilterra, pronto ad occuparsi dei suoi baffi come dell'amata moglie Johanna e delle opere che i suoi bisogni economici o le circostanze lo inducono a recuperare, comprare o vendere.
Quando il vecchio rivale in amore ed agente dell'MI6 Martland lo coinvolge nella ricerca di un Goya misteriosamente trafugato a seguito della morte della restauratrice che se ne stava occupando, i nodi sentimentali, economici ed artistici vengono al pettine: Mortdecai dovrà dunque venire a patti con se stesso, i baffi che di recente l'hanno contraddistinto, il suo fido guardaspalle Jock e tutto il mondo dell'arte - più o meno sotterraneo - per poter risolvere il caso, tirarsi fuori dai guai e rimediare al recente precipitare della sua reputazione.
Riuscirà l'impacciato ed assolutamente inaffidabile ed improvvisato uomo d'azione a portare a termine la più importante delle missioni che mai si è trovato ad affrontare?








In tutta onestà, pensavo che quest'anno non ci sarebbe stata gara, rispetto alla prima posizione nella classifica dedicata al peggio, considerato il livello garantito da Cinquanta sfumature di grigio.
Purtroppo per me, ero in errore: Mortdecai, infatti, ha rappresentato senza ombra di dubbio una delle esperienze da spettatore più agghiaccianti degli ultimi mesi, una fiera del ridicolo di un'ora e quaranta capitanata da un inguardabile Johnny Depp, ormai degno erede di Robert De Niro rispetto allo sputtanamento di se stessi e di una carriera un tempo da brividi, pessimo prodotto di finta avventura patinata assolutamente ridicola.
Trovare altro da scrivere a proposito dello scempio firmato da David Koepp - che sarà pure un mestierante, ma in passato è riuscito anche a portare in sala cose discrete - è davvero difficile, e a nulla servono ambientazioni europee finto alternative - almeno per gli abitanti degli States - o un cast sulla carta stellare - il già citato e spompatissimo Depp, Paul Bettany, Gwyneth Paltrow, Ewan McGregor -, così come un impegno prossimo allo zero dei neuroni per trovare almeno una parziale giustificazione all'esistenza di una roba inutile sotto tutti i punti di vista come questa.
Neppure l'azione e l'utilizzo almeno sulla carta ironico del tuttofare Jock riescono a salvare il salvabile, specie quando ad ogni piè sospinto il protagonista pare non attendere altro se non l'occasione per gigioneggiare risultando, più che un improvvisato James Bond shakerato con Clouseau, una pallida e patetica imitazione di Mr.Bean, uno dei fenomeni di grande e piccolo schermo che più ho detestato nel corso della mia vita.
Non ricordo quando fu l'ultima volta in cui dovetti lottare con il desiderio di mandare avanti veloce una pellicola - il già citato Cinquanta sfumature di grigio escluso -, ma è giusto che sappiate che resistere, in questo caso, è stato di una difficoltà da record: se possibile, dunque, a meno che non cerchiate un titolo destinato a finire per certo in cima alle classifiche del peggio dell'anno, fate in modo di non incrociare neppure per sbaglio il cammino di Mortdecai e dei suoi ridicoli baffi, resi protagonisti di un tormentone di coppia noioso quanto il film stesso.
Vorrei poter trovare lo spunto per rendere più interessante il post, corposo ed in grado di compensare l'eventuale visione di questo Merdecai, ma è davvero, davvero troppo perfino pensando di mettersi alla tastiera - o davanti allo schermo - con in corpo una robusta dose di White Russian.
Senza contare che, effettivamente, questa roba davvero non merita niente più di due righe che la possano liquidare il più in fretta possibile.




MrFord




"State, state, state, state of the art
(state of the art)
(hold the phone, it's so)
state, state, state, state of the art
(listen to the difference!)
state, state, state, state of the art
(by use of a computer)
(oh my God, it's so)
state, state, state, state of the art."
Gotye - "State of the art" - 




26 commenti:

  1. fin d'ora MORTDECAI è candidato al premio CHIAVICA D'ORO 2016

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno dei candidati più forti, direi. :)

      Elimina
  2. Concordo in pieno, l'ho commentato ieri (senza voglia) perchè è davvero una delle peggio ciofeche viste quest'anno.

    RispondiElimina
  3. Ne stanno parlando tutti malissimo. Ed io che volevo vederlo perché mi sembrava divertente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fanne pure a meno. E' davvero una roboante schifezza. ;)

      Elimina
  4. dimmi la verità, Ford: ti pagano, vero? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari! Purtroppo me lo sono sciroppato gratis! ;)

      Elimina
  5. Voglio essere sincero: le so si guarda senza pretese, una serata noiosa la passi anche. Ma deve essere l'ultima opzione della serata. Ma proprio l'ultima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voglio essere sincero: io l'ho visto nel pomeriggio, e volevo distruggere il televisore a testate. E anche Johnny Depp. ;)

      Elimina
    2. Ahahaha grande fratello!

      Elimina
  6. Sembra una robetta sfigata tipicamente fordiana con un attore invecchiato male proprio come te...
    davvero strano quindi che non ti sia piaciuta ahaha :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece ho già paura che possa piacere a te! ;)

      Elimina
  7. Paltrow e Depp insieme? come ho scritto da Kelvin...no, non ce la posso fare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A prescindere dal cast, pessimo, il problema è che si tratta di un film davvero brutto.

      Elimina
  8. Io invece ho pure pagato... certe volte bisogna accondiscendere anche ai desideri degli amici! Però sottoscrivo ogni parola: film di una bruttezza imbarazzante. Ormai Depp non ne azzecca più una nemmeno per sbaglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente se avessi pagato mi sarei incazzato davvero parecchio. Hai tutta la mia comprensione.

      Elimina
  9. Depp e i film spompatissimi, ultimamente,vanno a braccetto. Forse è spompato anche lui, eppure ha fatto cose egregie nella sua carriera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo: un vero peccato per un attore che, un tempo, era quasi una garanzia.

      Elimina
  10. Per fortuna questo l'ho schivato XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ringrazia pure tutti gli dei! :)

      Elimina
    2. Tutti e sette, sopratutto la Vecchia per avermi dato la saggezza di non volerlo recuperare da sola una mattina XD

      Elimina
    3. Secondo me qui ce ne sono da ringraziare almeno quattordici! :)

      Elimina
  11. Incredibile...M'ero fidato degli sputi raccolti in giro E INVECE..L'ho recuperato ieri sera, che Dolcetessò il tandem Betany-Deep la scava profonda, e mi son ritrovato a sghignazzare sereno NONOSTANTE la Paltrow. A parte che Jock è un mito moderno, praticamente un supereroe, erede della schiatta secolaredi maggiordomi action, e Betany è bravissimo nel farlo... la chiave di lettura per apprezzare questo divertissement è quella di aver adorato nei lontani '90 il filone "presa per il culo demenziale di genere"..Vedi "Palle in canna" o meglio ancora "Fatal Instinct". Poi, percarità....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà, ma a me è parsa una porcata di dimensioni cosmiche, tanto che ho più volte riflettuto sull'eventualità di troncare la visione, figurati. ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...