mercoledì 29 giugno 2011

Fantastic Mr. Ford

Ecco Ford accolto come un eroe anche dai piccoli alieni Cannibali
La trama (con parole mie): Esplorati gli spaventosi territori dell'horror, la sfida tra il fordismo ed il cannibalismo prosegue negli spazi siderali, viaggiando anni luce per tornare sulla Terra e lasciare che la mente prenda il sopravvento sulla realtà, abbandonando gli alieni per trovare segreti ancora più incredibili nascosti nei recessi dei sogni.
Abbandonate ogni regola conosciuta ed allacciate le cinture, perchè dove stiamo andando, vedrete cose che non avete neppure immaginato...

Hai visto, piccolo Cannibale? Con i film di Ford ci si sente davvero a casa!
Ed eccoci qui, neanche il tempo di prendere fiato dopo lo scontro horror di un paio di settimane fa, a tuffarci nello spazio profondo alla ricerca di nuovi confini da superare, e soprattutto, di una specie aliena che possa sopportare il tono saccente ed i gusti discutibili del mio antagonista.
Nel frattempo, comodi comodi sulla poltrona della vostra nave stellare preferita, dateci dentro con la curvatura e non risparmiatevi per nulla nell'entusiasmante carrellata fordiana dei dieci film di fantascienza che più hanno colpito il mio immaginario di spettatore.
Come per l'ultima sfida, troverete i film disposti in ordine temporale, dal terrore dello spazio quasi "sociale" degli anni cinquanta ai sogni scomposti del nuovo millennio.
Che la Forza sia con voi, giovani padawan.
E ovviamente, con me.
Mr. James Ford

- L'invasione degli ultracorpi di di Don Siegel (1956)


Mr. James Ford Ho avuto modo di recuperare tardi la visione di questo CAPOLAVORONE, praticamente in contemporanea con la sua uscita in dvd qualche anno fa, e mi sono mangiato le mani per non averlo visto prima, e rivisto, e rivisto, e rivisto.
Siegel al massimo della forma, sceneggiatura a dir poco incredibile dell'esordiente - e allora giovanissimo - Peckinpah, tensione quasi insostenibile per la vetta della fantascienza sociale dei tempi. I baccelli che possiedono gli umani sono ancora oggi un must insuperato - ci ha provato perfino Abel Ferrara, ma era davvero impossibile eguagliare l'originale -. Supercultissimo.
Cannibal Kid L’hai recuperato tardi? E io che pensavo l’avessi visto quando era uscito nei cinema…
Se per l’horror eri partito dagli anni Venti, questa volta hai evitato i primi decenni del secolo e sei partito dagli anni ’50. E hai fatto male, perché un Melies con il suo Viaggio nella Luna ad esempio avrebbe meritato una citazione più dei tuoi espressionistoni tedeschi o di questo! E se io non l’ho inserito è solo per evitare di fare il professorino di Cinema come te.
Riguardo a questo film tu parli di CAPOLAVORONE, cosa che mi faceva già immaginare una boiata noiosissima: invece non è nessuna delle due cose, ma semplicemente è un filmetto discreto, guardabile, dal gusto molto classico e che all’epoca avrà anche sconvolto il pubblico ma oggi sinceramente lascia indifferenti. Un film prevedibile e superatissimo, altroché must insuperato! Forse ti è piaciuto tanto perché sei anche tu un ultracorpo che ha preso il posto del vero James Ford, quello che negli anni ’90 si esaltava con i Nirvana.
Oggi un vecchio ultracorpo tamarro come te me lo immagino fuori in veranda sul dondolo a cucire, mentre si guarda queste vecchie pellicole in b/n esclamando di tanto in tanto: “Certo che film come quelli di una volta non ne fanno più. Heeeey… dov’è finita la mia dentiera? Qualcuno ha visto la mia dentiera? Stupidi ragazzini cannibali che mi fanno sempre gli scherzi, dove l’avete messa?”
JF Come al solito le analisi sociali agghiaccianti ed attuali ti intimoriscono così tanto da evitare di considerare la loro importanza, ma considero una vittoria clamorosa già il fatto che non ti abbia fatto schifo come mi hai abituato a prevedere rispetto ai Grandi Classici. Quindi direi che quasi quasi non rispondo neppure alle tue provocazioni.
Anche perchè i bambini cannibali sono già stati presi tutti a fucilate dritte nel culo con i miei temibilissimi pallettoni di sale da vecchio sdentato!
CK Mi intimoriscono talmente tanto che domani di riflessioni sociali ne vedremo in almeno un paio tra i miei film. E ben più attuali di questa…

- Radiazioni BX: distruzione uomo di Jack Arnold (1957)


JF Sento già Cannibale berciare accusandomi di spocchioseria citando pellicole sconosciute come questa, eppure se esiste un film sci-fi sconvolgente e "cosmico" nel senso malickiano del termine è proprio questo. Scritto da un Matheson in stato di grazia - quello di Io sono leggenda, per intenderci, e il romanzo, non quella merda di film con Will Smith - è uno dei più incredibili ritratti della solitudine umana, potentissimo ed attuale nonostante gli effetti sicuramente vintage.

Grazie alle radiazioni, ora anche i più piccoli abitanti di Casa Ford possono dare liberamente la caccia al Cannibale!

CK Ucci ucci sento odor di presuntuosucci! Ti sei reso conto da solo di quanto sei diventato spocchioso?
Radiazioni BX è il curioso caso di un uomo che, dopo essere stato colpito da una nube radioattiva, rimpicciolisce sempre più fino a diventare più piccolo di un Puffo. Una storiella carina per un film carino. Non una pietra miliare del cinema, niente per cui esaltarsi, però perlomeno una visione simpatica e la meno noiosa (e anche meno spocchiosa) tra quelle che mi sono dovuto sorbire per la sfida con Mr. Boring!
JF Evidentemente la cura Ludovico comincia a dare i suoi frutti, se dallo schifo siamo passati a "una visione simpatica". Quindi, per quanto tu non abbia riconosciuto uno dei grandi filmoni del genere di tutti i tempi, ti perdono e osservo compiaciuto i primi segni della tua metamorfosi fordiana.


- 2001: odissea nello spazio di Stanley Kubrick (1968)

JF Cosa si può scrivere, del Maestro!? Niente, perchè questo parla da solo.
Il film più importante, incredibile e sconvolgente della Storia del Cinema.
Se non l'avete visto, fatelo. Ve lo chiediamo insieme.
E quand'è così, non potete rifiutare.
CK 2011: l’odissea nello strazio è quella che sto vivendo io con le liste che mi tocca sopportare del vecchio, ma che dico vecchio?, vecchissimo Ford. In cui per fortuna ogni tanto appare un’oasi di bellezza come questa. Se qualcuno avesse dubbi sul fatto che Kubrick fosse un genio supremo, adesso dovrà finire di averne, perché un altro come lui in grado di mettere totalmente d’accordo sia me che Ford non lo troverete mai in nessuna epoca e in nessun ambito, credo. Per farla breve, se c’è qualcuno che può portare la pace nel Mondo non è Gandhi, Buddha, Allah o Gesù Cristo, ma è Stanley Kubrick!
Un fotogramma rarissimo che ritrae Ford intento ad eliminare gli ultimi resti del Cannibale
 JF E la potenza di Kubrick è così incredibilmente efficace, da farmi condividere addirittura il commento del Cannibale! Inchiniamoci tutti di fronte al Maestro.


- Solaris di Andreij Tarkovskij (1972)

JF Berciare di Cannibale atto secondo. Già sento arrivare l'eco delle lamentele del mio pigro antagonista che si sarà annoiato tantissimo cercando inutilmente di seguire le magistrali evoluzioni della macchina e della penna di Tarkovskij, uno dei più grandi registi mai esistiti, e certamente il più pesante, nel senso monumentale del termine.
I suoi film sono come I fratelli Karamazov o Le anime morte.
Roba tosta, insomma.
Ai tempi fu presentato come la risposta sovietica a 2001.
Non arriva a quei livelli, ma si resta sconvolti comunque.
CK Sicuramente un film complesso, di cui è difficile parlare in questa sede in maniera veloce e senza perdersi in lungaggina come fa la pellicola stessa. La prima parte è piuttosto avvincente, rende bene l’idea di mistero, poi quando il film dovrebbe andare in orbita mi sembra invece non riesca a prendere quota, con un melodrammone tra il protagonista e la moglie (fantasma) che non mi ha regalato nessuna emozione, sarà per via dell’incomunicabilità della recitazione degli inespressivi attori (colpa della scuola russa?) e di dialoghi che mi sono sembrati davvero mediocri, ma può anche darsi sia solo colpa dei sottotitoli fatti alla cazzo di cane, questo non lo so.
Ho trovato affascinanti i movimenti di macchina del Tarkovskij, in particolare le riprese dell’autostrada in una scena apparentemente scollegata dal resto e invece in grado di ben rappresentare il tema del viaggio. Però è un film che ho trovato robotico, privo di un vero slancio emotivo e con una lunga ed estenuante parte centrale che mi è sembrata debole. Bello invece il finale, mi è piaciuto, rendendo così il mio giudizio diviso tra il gradimento di alcune cose e la bocciatura di altre parti che rendono la visione nel complesso troppo pesante, di quelle che se le consigli a qualche tuo amico più violento e meno ricettivo di me, ti tira bottigliate a vita. Al ché io mi chiedo: ma il Ford che si faceva presunto paladino del divertimento nelle sfide musicali, dove minchia è andato a finire?
E poi scusa, ma Tarkovskij non è il regista più osannato dai radical-chic per eccellenza? Vabbè, insieme ad Eisenstein, naturalmente…
JF Parto dalla fine, e ti assicuro che nessun radical chic si avvicina di striscio a Tarkovskij, perchè sanno di scontrarsi con l'inevitabile lentezza estenuante dei suoi lavori. Io, però, non riesco a non rimanere rapito dalla sua tecnica, e se certo questa non è una scelta orientata al divertimento - a quello ci pensano Terminator e Alien -, è tutta legata al fatto che mi sono sempre sentito rapito dal concetto. E di nuovo sono più che sollevato del fatto che tu abbia apprezzato le riprese dell'autostrada ed il finale. Forse, finalmente, il mio lavoro ai fianchi comincia a dare i suoi frutti.
CK Perché Alien e Terminator sono divertenti? Ammazza, ti dai proprio alla pazza gioia!!



- Alien di Ridley Scott (1979)

JF Ed ecco il predatore per eccellenza dello spazio siderale, uno dei mostri più terribili ed affascinanti mai passati sullo schermo.
La furia di una Natura che non conosce bene o male, ma, semplicemente, porta il più forte a sopravviere.
L'epopea disgraziata della Nostromo rimane uno dei capitoli più terrificanti e tesi di tutto il Cinema di fantascienza, tanto da sconfinare in più di un'occasione nell'horror estremo.
Roba troppo tosta per il Cannibale, che a bordo dell'astronave sarebbe il primo a finire in polpette. E senza neppure scomodare l'alien già formato. Basterebbe il piccoletto a fargli scoppiare il pancino come si conviene.
CK Preferisco di gran lunga essere il primo a finire in polpette, piuttosto che beccarmi due ore di angosciante lentezza per un film claustrofobico, freddo, che non mi regala nessuna emozione ma solo una gran serie di sbadigli. Sulle angosce della vita su un’astronave Kubrick con 2001 aveva già detto tutto e molto meglio, quindi questa roba non mi sembra fosse poi così necessaria. Un film a me totalmente alien, una saga (e un mostro) che mi fanno schifo e in più io Sigourney Weaver non l’ho mai sopportata!
A furia di vedere i suoi filmacci, il Cannibale ha fatto indigestione!
 JF Non toccare la mitica Sigourney, che oltre ad Alien mi ha regalato perle incredibili anche in Ghostbusters! E non toccare Alien, il film perfetto sul predatore perfetto, nonchè uno dei mostri più rivoluzionari ed imitati della Storia del Cinema.
Inoltre, ma come diavolo è possibile rimanere indifferenti a sequenze de paura come quella del tunnel di areazione!? Sarai pure Cannibale, ma neanche un alieno è cieco di fronte a tutta questa potenza!
CK Predatore perfetto? Sta merdina? Ma se lo schiaccio con una ciabatta come una zanzara fastidiosa. Anzi, come un Mr. Ford che ronza solo ma non punge.
JF Non vedo l'ora di vederti soffocato come l'ultimo dei fessi dalla progenie della regina madre di tutti gli Alien, profanatore di miti che non sei altro!


- L'impero colpisce ancora di Irvin Kershner (1980)


JF Non esiste lista di fantascienza senza Guerre Stellari. E non esiste Guerre Stellari senza L'impero colpisce ancora.
L'episodio più oscuro della vecchia trilogia e ancora oggi il mio preferito in assoluto.
Han Solo imprigionato, la famosa frase "Io sono tuo padre", il duello con le spade laser giocato come fosse una coreografia basata sulla fotografia della scena, Lando e Boba Fett: ogni volta penso quanto possa essere stata dura, allora, l'attesa per l'episodio successivo.
Nessuno può resistere al lato oscuro della Forza.
CK Non capisco chi dice una cosa del genere: “Non esiste lista di fantascienza senza Guerre Stellari” (detto poi da uno che ha escluso Spielberg…). Sì che esiste, quando non si hanno dogmi mentali rigidi come i tuoi, tutto può succedere. Altrimenti sai che noia? Eh sì che lo sai, visto che sei il re della noia uahahah! Anche perché queste liste in teoria dovrebbero essere personali (e la mia lo è, un po’ meno la tua…), non un elenco di pellicole “imprescindibili” della storia del Cinema.
Ti diverti a dare a me del nerd, cosa che peraltro mica rinnego, però poi intanto scopriamo che quello che gioca con le action figures di Chewbacca sei tu! La saga di Guerre stellari per nerditudine è seconda solo a quella schifezza di Star Trek (sì, ho detto schifezza, miei cari Trekkers in ascolto!), quindi come la metti tu che quando vedi un nerd vorresti solo prenderlo a bottigliate? Che fai ti autobottigli da solo?
Per fare ancora di più il patito della saga, tra l’altro non hai scelto il primo, superiore e più originale (d’altra parte te l’originalità la schifi) film di George Lucas, ma il secondo, quello forse più amato dai fans hardcore.
Io personalmente da bambino ho visto la trilogia con mio padre, però non mi ha mai entusiasmato molto, li ho sempre sentiti come miti di un altro tempo e di un’altra generazione.
E poi, diciamolo, ma i 3 nuovi capitoli (a parte Natalie Portman) sono ‘na cagata pazzesca!

Dopo aver messo per l'ennesima volta il Cannibale alle strette, Ford dichiara: "IO SONO TUO PADRE!"
 JF Qui entriamo in un campo minato: per prima cosa, devo dire di aver dovuto rinunciare - a malincuore - a Spielberg perchè alcuni dei film della mia lista, forse a causa di visioni più recenti o legate al periodo dell'adolescenza hanno superato le emozioni dei mitici alieni spielberghiani di quando ero bambino.
Detto questo, è assolutamente vero che Star Wars è un prodotto da nerd totali, ma altrettanto vero è che i tipi tosti e politically uncorrect come Randall Graves e il sottoscritto amano alla follia questa saga perchè si rivedono nel Lato oscuro, in Boba Fett e in Han Solo. A te lascio lo spompatissimo Skywalker Kid.
Il primo potrà essere superiore tecnicamente e a livello di originalità, ma la potenza ed il coinvolgimento del secondo non hanno rivali: questo giusto per farti notare che le mie sono SEMPRE scelte di cuore!
E a proposito, la nuova trilogia è un crescendo, da La minaccia fantasma - bruttino - a La vendetta dei Sith - una vera ficata -.
Dimenticavo: giusto per gettare benzina sul fuoco ti dico che quella della Principessa Amidala è a mio parere una delle prove più scialbe di Natalie Portman.
CK Skywalker e gli altri personaggini di cui fai avidamente la collezione te li lascio tutto. Quanto a Natalie Portman sono d’accordo: Amidala è tra i suoi personaggi peggiori. Per fortuna però ha fatto di molto meglio e già domani con la mia preziosa lista ne avremo un esempio lampante…
JF Guarda, Cannibale, che Skywalker sei proprio tu. Hai tutta la spocchia mascherata da voglia di rivolulzione del giovane Luke. Ma io, da buon Darth Vader, ti schiaccerò grazie al Lato Oscuro.
CK Cazzo, che frase da nerd hai appena pronunciato!
JF Solo il meglio per il mio antagonista preferito!



- Blade runner di Ridley Scott (1982)

JF Non vedo l'ora di sentire quali castronerie sarà in grado di pronunciare il Cannibale di fronte ad uno dei più grandi Capolavori del Cinema di fantascienza - e non solo - degli ultimi trent'anni. Capostipite del cyberpunk ed ispirato all'opera di uno dei più grandi scrittori di genere della Storia - Philiph Dick -, ancora oggi è un modello insuperato che fa pelo e contropelo a tutte le cannibalate pseudoavanguardiste patinate in stile Matrix.
E tra Daryl Hannah - che in versione bambola scuote le coscienze - e Rutger Hauer con il suo storico monologo sono brividi senza requie.
CK Come al solito parli pensando di sapere già tutto e come al solito sbagli. Se anche tu a volte riesci a sorprendermi, ma il più delle volte solo in negativo, io so stupire anche in positivo.
Ottimo film, il mio preferito di Ridley Scott, che comunque rimane un regista che non amo affatto. Comunque qua dà il suo meglio con un’opera noir affascinante, dalla colonna sonora splendida firmata Vangelis fino a un’ottima Daryl Hannah con look pre-Lady Gaga. Non un mio cult personale assoluto, però una grande visione.
Se tutte le selezioni fordiane fossero così non avrei nulla da ridire, peccato che io “Ho visto scelte di Ford che voi umani non potreste immaginare…”
Anzi sì, basta che vi rivediate le nostre sfide cliccando Blog Wars nella parte in alto del blog. Fine spazio pubblicitario.
JF Un'approvazione così stupisce in positivo anche me per la sconvolgente elasticità mentale che per una volta dimostri, quindi prendo e porto a casa senza polemizzare troppo.
CK L’elasticità mentale è una costante del mio pensiero. Non apprezzare Schwarzenegger o altri tuoi falsi miti ad esempio non è invece una mancanza di elasticità, ma solo avere buon senso.


- Terminator 2 di James Cameron (1991)

JF Il regista più odiato dal mio antagonista fa prepotentemente capolino nella mia lista con uno dei film più sconvolgenti visti nel corso della mia infanzia: ricordo, al Cinema, la domenica pomeriggio in cui mio padre portò me e mio fratello a seguire le gesta di John Connor accompagnato dallo stesso modello di terminator che anni prima tentò di uccidere sua madre e costò la vita a suo padre.
Sarah Connor e la sua cazzutaggine militaresca, l'evasione dal manicomio, gli inseguimenti in moto, il T-1000, olocausti nucleari e paradossi temporali: un vero e proprio calderone di emozioni ed effetti strabilianti per uno dei sequel - altro genere poco amato dal limitato Kid - più riusciti della settima arte.
Già mi vedo il vecchio Schwarzy - ma ci sono proprio tutti i miti del Cannibale, in questa pellicola! - che puntando il buon, vecchio fucile a pompa al mio antagonista prima di fargli saltare le cervella accenna il sorriso e dichiara "Sayonara, baby!"
BLAM! Cannibal, you're dead!
Courtesy of James Cameron.
CK Teribbile. Un film teribbbbile (come dev’essere stata la tua infanzia uahahahah), ma comunque rispettabile perché è una delle tue poche scelte personali!
Nonostante io quasi sempre preferisca gli originali, perché per me l’originalità è una caratteristica fondamentale e nella gran parte dei sequel questa per forza di cose va a farsi benedire, avresti potuto fare di peggio scegliendo il primo (ma solo perché questo era davvero pessimo). Il secondo, per quanto un filmetto tutt’altro che esaltante (a meno che non si consideri una bestia come Schwarzy un modello esistenziale) è l’unico della saga senza termine di Terminator che riesco ancora (quasi) a reggere. Non certo per la solita inespressiva intepretazione del monolite Schwarzenegger (ecco svelato il mistero di 2001: Odissea nello Spazio!), quanto per la presenza del giovane idolo Edward Furlong e di quella del T-1000 che vuole fare il culo a quell’american idiot. E alla fine, almeno nella mia testa, ci riesce. Certo, poi la regia iper-pompata dell’odioso Na’vi James Cameron rende la visione parecchio fastidiosa, così come gli effetti speciali onnipresenti usati per cercare di nascondere i buchi di sceneggiatura, però almeno è una scelta di Ford il Barbaro tamarro al 100% e non la sua solita menata da professorino di Cinema.
E grazie, grazie davvero tante, per averci rimparmiato minchiAVATAR!
Sayonara, Cannibale! Piuttosto che vedermi i tuoi filmacci, preferisco calarmi in una fornace!
 JF Comincio dalla fine, dicendoti che Avatar potrei sempre inserirlo nell'ambito fantasy, non fosse che per farti dispetto!
Detto questo, solo un folle del tuo calibro riesce a non gustarsi un film che mescola azione, fantascienza, effettoni miracolosi e sequenze da brivido come questo.
Inoltre, di fronte allo Schwarzy del pollice alzato calato nella fucina tu ancora sbavi dietro a quel fighetto ormai bruciato di Furlong, che già da allora con quella faccia da stronzetto doveva prendersi solo un sacco di calci nel culo!
CK Allora aspetto Favatar a braccia aperte, anche se ci va una bella dose di fantasy per considerarlo un fantasy. Anzi: per considerarlo un film!


- I figli degli uomini di Alfonso Cuaron (2006)

JF Sono stato incerto fino all'ultimo secondo a proposito di questo ottimo lavoro - il migliore di Cuaron -, che è riuscito al fotofinish a soffiare l'ultimo posto disponibile della lista a Moon, Sunshine e District 9.
Più simile a un action drammatico che non a un film di fantascienza classica, I figli degli uomini porta in realtà un bagaglio importantissimo dal punto di vista delle riflessioni sociali, e se l'ambientazione non è quella di Blade runner, poco importa.
Il tema è attualissimo e di sicuro interesse per il nostro futuro.
Inoltre, in questo film trovate uno dei piani sequenza più incredibili che mi sia mai capitato di vedere, roba da far impallidire anche Il segreto dei suoi occhi e far tremare il Johnnie To di Breaking news. Da paura.
CK Per una volta un Ford che mi sorprende non in negativo, ma in positivo: questo è un gran bel film molto originale, con un grande Clive Owen, effetti speciali che non prendono il sopravvento sulla storia (come ad esempio in Terminator 2), un’ottima colonna sonora con molta musica elettronica. Bella scelta e applausi per te, Ford (e pure Moon e District 9 sarebbero state grandi scelte, quella menata di Sunshine invece no).
Poi ti lamenti quando ti critico, ma se lo faccio è solo in parte perché sono un bastardo, ma principalmente perché sono sincero e se un film mi fa cagare o mi annoia a morte lo dico, anche se si tratta di una pellicola che secondo qualcuno come te ha fatto la storia del Cinema e anche a costo di apparire meno radical-chic. Però adesso non abituarti ai miei complimenti, perché ho come l’impressione che nelle prossime sfide ti sparerò addosso solo e soltanto shit!
JF Sono così abituato ai tuoi commenti acidi da vecchia zitella che sono senza parole di fronte ad un'approvazione di questo genere. Un Cannibale inedito davvero.


- Inception di Christopher Nolan (2010)

JF Il Lost del Cinema, il gioco di prestigio più incredibile dell'illusionista Nolan, film dell'anno 2010, quello che Matrix non è mai stato e avrebbe dovuto essere.
Aspettative incredibili, una visione sconvolgente, l'ennesima conferma di quello che, probabilmente, è uno dei talenti registici più clamorosi al momento in giro, e l'unico, vero Autore con la a maiuscola in grado di confezionare film davvero per tutti. E senza intendere questa universalità come limite.
Domani, doveste esservi ripresi da questa serie di visioni sconvolgenti, ci sarà anche tempo per la ricreazione con i filmetti del Cannibale, che paiono i fratellini minori dei miei.
CK Ottimo film anche questo, rimasto fuori di un soffio dalla mia lista. Perché? Perché è esaltante, girato alla stragrande da Christo Nolan, però gli manca quell’originalità rivoluzionaria che possedeva un film molto simile, Matrix. Non fosse uscito quello 11 anni prima, considererei probabilmente Inception un capolavoro supremo, ma un film come questo senza Matrix non sarebbe mai concepibile, quindi dovresti portargli perlomeno rispetto, visto che è il suo fratello maggiore. Non a caso Nolan ha lavorato su questa pellicola per 10 anni, esattamente a partire da quando? Io credo subito dopo aver visto la pellicola dei Wachowski. Comunque è un film bellissimo, ma per non chiudere la sfida con parole troppo dolci, dico che a Inception manca anche un’altra cosa: un po’ più di cuore, così come a quasi tutta la tua lista. Bella (solo a tratti) ma senz’anima.
Tranquilli, però, perché domani il vostro Cannibal preferito (vabbè, forse giusto dopo Hannibal The) vi regalerà un sacco di soddisfazioni con le scelte molto più di cuore e personali della sua fantastica lista.
JF Non mi soffermo neppure sulle tue noiose illazioni a proposito di liste non di cuore del sottoscritto, e passo a mostrarti l'autogol clamoroso che hai appena realizzato: ti ricordo, infatti, che tu hai sempre professato l'imposizione del nuovo sul vecchio, del rivoluzionario sul classico, del talento sulla forma. Ed eccoti qui a chiedere rispetto per Matrix, un buon intrattenimento che Inception prende, mangia e digerisce senza neppure bisogno di un amaro. Ahi ahi, Cannibale, qui perdi colpi!
CK Appunto: Matrix era rivoluzionario, un modo nuovo di fare e concepire cinema. Inception lo prende come modello e lo classicizza senza proporre però una visione del tutto nuova. E quindi l’unico, l’originale resta sempre Matrix. Taaaac: teoria fordiana (campata per aria) smontata con una facilità impressionante.
JF Che fai, ti credi il ragazzo di campagna!? Guarda che qui siamo nello spazio, Cannibale! E tu sei senza fiato!
CK Ford spedito nello spazio: taaaac!

E domani i 10 fantastici fantasmagorici fantascientifici film cannibali...

21 commenti:

  1. Bel salto nella fantascienza… a dir la verità son più legata alle pellicole con meno effetti speciali come Fahrenheit 451, i Tarkovskij e altri simili, ma mi godo anche questi! ;)

    RispondiElimina
  2. Petrolio, Tarkovskij c'è, e un pò di effetti non fanno mai male!
    E poi non dirmi che Kubrick non basterebbe anche da solo! ;)

    RispondiElimina
  3. la fantascienza mi sta sul culo. salvo alien, 2001 e blade runner.
    amen.

    RispondiElimina
  4. Ciku, niente peli sulla lingua. Ci piace.
    Mi sa che anche domani, con la lista Cannibale, ti andrà male.

    RispondiElimina
  5. 'mmazza che postone! bravi, io fatico a fare classifiche...

    RispondiElimina
  6. Roby, noi siamo alimentati dal sacro fuoco della sfida, ormai! ;)
    Muchas gracias, comunque!

    RispondiElimina
  7. urca. Ma siete sempre più bravi!
    Allora,Alien e Aliens scontro finale.
    Di Terminator avrei messo il primo.
    Blade Runner forever and ever...
    Su 2001 son schiantata addormentata a metà film e francamente non mi pronuncio(e qui sento il rollio delle bottiglie che partono verso la sottoscritta).
    Inception non l'ho visto, ma chiunque ne dice meraviglie.
    I figli degli uomini mi mette un filino ansia.
    L'invasione degli ultracorpi mi ha divertito parecchio.
    Avrei messo "Moon".

    RispondiElimina
  8. una lista inattaccabile!
    hai giustamente scelto L'Impero della saga di Lucas... è il migliore senza dubbi. come Terminator 2 è il migliore dei Terminator. io avrei trovato il modo di inserire Starman e Incontri ravvicinati, ma va bene lo stesso.
    Ottimo anche I Figli degli Uomini, ma non so se faccia tremare i famosi 7 minuti di Breaking News.

    p.s. - il piano sequenza di Il Segreto dei suoi occhi è finto ;)

    RispondiElimina
  9. ford, la qualità grafica del tuo blog è talmente pessima che nemmeno si capisce i film che hai scelto. cosa che in fin dei conti non è poi nemmeno un male... :D

    certo che con le tue didascalie (malamente) imitate si vede proprio che ormai sei diventato un mio discepolo!

    RispondiElimina
  10. Una signora lista. Quoto tutto quello che hai detto su "L'impero colpisce ancora" (nessun fan di star wars ti darebbe torto, credo). "I figli degli uomini" è forse il miglior film che ho visto nell'ultima epoca in cui li vedevo. Quelli vecchi, purtroppo, non li conosco.

    RispondiElimina
  11. Ah! per vecchi intendo quelli prima di "2001 Odissea nello spazio"

    RispondiElimina
  12. Newmoon, muchas gracias!
    Devo dire che Moon è rimasto fuori per un pelo, battuto sul traguardo da I figli degli uomini.
    Inception devi recuperarlo al più presto, faccio finta di non aver sentito per 2001! ;)

    Frank, mentre Starman era un pò più indietro, Incontri è stato uno degli ultimi "eliminati". Breaking news, che bomba quell'inizio!
    Il segreto dei suoi occhi, piano sequenza finto o no, lascia a bocca aperta! ;)

    Cannibale, ormai, visto che non puoi più criticare i film, sei passato alla grafica. Ma si sa: tra noi due tu sei l'apparenza, io la sostanza! ;)

    Gae, i vecchi li puoi sempre recuperare. Tutti gli altri sono mitici, me li rivedrei di continuo.

    RispondiElimina
  13. Guerre Stellari. Non mi sembra di dover aggiungere altro. 1-1, neanche sto a vedere quella di Marco domani :D (scherzo, ovviamente leggerò, però con L'impero colpisce ancora hai ipotecato la vittoria in questa sfida!

    RispondiElimina
  14. Pesa, che la Forza sia con te. :)

    RispondiElimina
  15. Mi manca Radiazioni BX, gli altri li ho trovati praticamente tutti fantastici.
    In realtà mi aspettavo di vedere anche La Cosa, più che altro per il fatto che non l'avevi messo nella lista degli horror. :D
    Per me, Solaris batte 2001! :P

    RispondiElimina
  16. Ottimista, Radiazioni BX è una ficata cosmica, recuperalo quando puoi!
    Per La cosa, purtroppo, non ci sono state molte speranze con questo fior fior di avversari!
    Solaris è grandioso, ma 2001 resta il numero uno. :)

    RispondiElimina
  17. Complimenti, siete geniali! Mi piace un sacco seguire le vostre classifiche.
    Ma perché a me Figli degli uomini non è piaciuto per nulla??? :( Mi sa che devo rivederlo, ne sento solo un gran bene

    RispondiElimina
  18. Rossana, non può che farci piacere sapere che le classifiche delle Blog Wars risultano gradite! :)
    Concedi un'altra chance a I figli degli uomini.
    Merita davvero.

    RispondiElimina
  19. Cazzo che lista (e perdonami il francesismo). Cannibale, stavolta devi tirare fuori le unghie...

    RispondiElimina
  20. Lista di tutto rispetto, Alien terminator2 e i figli degli uomini ci stanno tutti -non ho visto i primi e neanche solaris che mi affascina molto-
    Oggi sto un po' meglio, ma sono ancora lontanissimo dal mio stato di forma perfetto.
    Come Cell.

    RispondiElimina
  21. Alessandro, muchas gracias.
    Del resto, si cerca sempre di dare il meglio! ;)

    Dembo, se non sei in stato di forma perfetto direi che Solaris puoi aspettare a vederlo, o rischi il coma. Ma gli altri puoi recuperarli anche in condizioni non ottimali!
    Per il resto, ti aspetto al varco sabato!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...