giovedì 1 dicembre 2016

Thursday's child







Nuova settimana di uscite, e per la mia felicità settimana che potrebbe irritare molto il mio rivale Cannibal Kid, non fosse altro che per l'arrivo in sala dell'ultima fatica di Clint Eastwood, ormai tra i registi nemesi del pusillanime per eccellenza della blogosfera.
Riusciremo anche questa volta a scatenare una guerra come ai tempi di American Sniper?
La risposta a brevissimo!


"Non pensavo che avrebbero partecipato così tanti, alla caccia al Cannibale organizzata da Ford!"


Sully

"Se avesse pilotato Ford l'aereo, sarebbe stata una tragedia."

Cannibal dice: Fordianata della settimana numero 1. Un film di Clint Eastwood con Tom Hanks su un eroe americano che si preannuncia per me come un volo più turbolento di quelli con Ryanair e invece come un volo in prima classe per il mio blogger rivale. Andrà davvero così?
Il responso a Malpensa e Linate... volevo dire a Pensieri Cannibali e White Russian.
Ford dice: ovviamente, per un film di Clint il Saloon è in prima linea. Ovviamente, l'ho già visto ed il post è già pronto per l'occasione.
Sarà guerra con Cannibal come ai tempi di American Sniper, oppure ci troveremo sulla stessa linea? A giorni l'ardua sentenza.



Free State of Jones

"E con questo la testa impagliata del Cannibale finirà nel mio salotto!"

Cannibal dice: Film storico ambientato durante la Guerra civile americana che mi attira ben poco e mi pare la più classica delle fordianate assurde, e infatti è la fordianata della settimana numero 2. Inoltre pensavo che un lavoro con Matthew McConaughey negli ultimi tempi meritasse sempre e comunque una visione, ma quella noiosa porcata di La foresta dei sogni mi ha fatto cambiare idea. E mi ha fatto pure addormentare.
Ford dice: l'ambientazione e McConaughey mi fanno pensare che questo possa essere un titolo da vedere, il fatto che non mi sia ancora neppure sforzato di farlo la dimostrazione che Cannibal continua erroneamente a pensare che io mi fossilizzi solo su un genere e su un certo tipo di proposte.



Amore e inganni

"Bamboccio, vestito così sembri più pusillanime di Peppa Kid!"

Cannibal dice: Pellicola in costume tratta da una novella di Jane Austen, quindi una roba che sembra più adatta alle donzellette come Mrs. Jane Ford piuttosto che agli uomini duri e puri come me, uahahahah!
A firmare la regia c'è però uno dei miei registi indie preferiti, il sottovalutato Whit Stillman, che qui torna a dirigere Kate Beckinsale e Chloë Sevigny come ai tempi dello splendido The Last Days of Disco. E quindi una visione mi sa che ci sta!


    Ford dice: roba in costume diretta da un regista che mi interessa poco o nulla tratta da Jane Austen? Qui mi pare ci siano tutte le carte in regola
    per il the delle cinque di Katniss Kid!  
 
 


Un Natale al Sud

"Mi scatto un selfie alla faccia di quei due bloggers che non beccheranno mai quanto me!"

Cannibal dice: Cinepanettone anticipato con Massimo Boldi e una delle persone meno divertenti a questo mondo dopo Ford, Biagio Izzo. Sembra proprio la ricetta natalizia perfetta... almeno se volete qualcosa che vi rimanga sullo stomaco.
Ford dice: mi basta Boldi per cestinarlo. E non ho bisogno neppure di Peppa Kid.



I cormorani

"Noi siamo proprio amici amici amici: anche più di Ford e Cannibal!"

Cannibal dice: Classico film di formazione pre-adolescenziale sull'estate di due ragazzini. Solo che, con l'inverno ormai alle porte, non si può fare uscire ora una roba estiva del genere adesso. Eddai, questi sono errori di tempismo che persino uno fuori dal tempo come Ford ormai ha imparato a evitare.
Ford dice: io ho sempre sostenuto il Cinema stagionale. Dunque, almeno fino alla prossima estate, una cosa del genere non la prendo neppure in considerazione.
Cannibal, invece, non lo prendo in considerazione tutto l'anno.



La stoffa dei sogni

"Quante volte te lo devo ripetere? Cannibal di Cinema non capisce proprio un cazzo!"

Cannibal dice: Pellicola sperimentale italiana di impostazione teatrale che mi attira all'incirca quanto un saggio di Ford sull'importanza del wrestling nella società odierna. Ovvero nessuna.
Ford dice: pellicola sperimentale italiana di impostazione teatrale che mi attira all'incirca quanto un saggio di Cannibal sull'importanza del Cinema attuale di Malick nella società moderna. Ovvero nessuna.



La mia vita da zucchina

"Ciao Peppa, vieni a giocare con noi!?"

Cannibal dice: Film in stop-motion che sembrerebbe la solita bambinata fordianata d'animazione che intasa le sale, soprattutto nel periodo natalizio e pre-natalizio, e che invece potrebbe rivelarsi la sorpresa della settimana, visto che a firmare la sceneggiatura c'è la regista francese super radical-chic Céline Sciamma. Insomma, non fate gli zucconi e concedete una possibilità a questa zucchina.
Ford dice: nonostante le origini francesi, questo potrebbe rivelarsi quasi la sorpresa della settimana, radicalchicchismo permettendo.
Dovesse capitare, una chance la darò molto volentieri. Alla peggio, mi preparerò un minestrone.



Rock Dog

Ford Dog cerca inutilmente di insegnare a suonare la chitarra a Cannibal Fox.

Cannibal dice: Questo Rock Dog sembra la solita bambinata fordianata d'animazione... ma in realtà probabilmente sarà persino peggio!
Ford dice: poracciata d'animazione che non mi attrae in versione originale tanto quanto in versione italiana, nonostante le canzoni del fordiano vincitore dell'X-Factor dello scorso anno Giosada.
Probabilmente finirà - giustamente, a mio parere - nel dimenticatoio anche prima del mio rivale.


16 commenti:

  1. Vita da zucchina mi piacerebbe molto ma è quasi scontato dire che dalle mie parti non si è visto. Rimedierò sicuramente con Sully e ancor più sicuramente con Amore e inganni (ché lasciarci ... e amicizia nel titolo pareva brutto) che mi ispira più di tutto il resto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcosa di interessante potrebbe esserci, vedrò cosa recuperare avendo già visto Eastwood una decina di giorni fa.

      Elimina
  2. Per me solo i cormorani.
    Che poi, cazzo, davvero me lo fate uscire con la neve?

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tempistiche da distribuzione italiana, purtroppo. ;)

      Elimina
  3. come già sai Free State of Jones mi è piaciuto un sacco e ne consiglio caldamente la visione. Film molto classico, ma decisamente interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora confido nel tuo parere: io non ero molto ispirato. Cerco di recuperarlo.

      Elimina
  4. Vedo che il commento ad Amore e inganni che avevi saltato non sei riuscito a inserirlo in maniera decente...

    La tecnologia - così come me - ancora una volta batte Ford. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tecnologia di sicuro.
      Tu neanche per sbaglio. ;)

      Elimina
  5. Sono curioso di vedere Free State of Jones

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spero di non rimanere deluso. Staremo a vedere.

      Elimina
  6. Asciutissimo Eastwood, non mi ha colpito. Avrebbe detto altrettanto un qualsiasi servizio giornalistico, nonostante una storia particolarmente ispiratrice. Ma dove sta l'emozione di qualche film fa?
    Proverò con McConaughey.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne parlerò lunedì. Ma l'essere asciutti, in certi casi, secondo me funziona bene.

      Elimina
  7. Sully obbligatorio,e anche Free state of Jones,fra storia americana e Matthew McCoso non ci possiamo esimere!!!!
    Per tutto il resto,grazie ma no grazie XD sopratutto la Austen,che già mi sto leggendo Orgoglio e pregiudizio contro la mia volontà,mi manca solo il film tratto da uno dei suoi lavori meno noti....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho dei dubbi su Free state of Jones, speriamo non mi deluda.
      Sully già visto, a breve la recensione!

      Elimina
  8. Beh dai, il vecchio Clint di solito non delude, a meno che non parli di elezioni ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah io ormai lo prendo così com'è anche da quel punto di vista! ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...