lunedì 22 dicembre 2014

Ford Awards 2014: videogames

La trama (con parole mie): con oggi inizia ufficialmente la consueta carrellata di fine anno dedicata ai Ford Awards, che esploreranno le categorie d'interesse del Saloon e come di consueto terranno compagnia a tutti gli avventori da qui al trentuno dicembre.
Tradizione vuole che ad aprire le danze siano i videogiochi, che quest'anno, complice la sempre più vivace presenza del Fordino hanno finito per occupare decisamente meno tempo nella vita degli occupanti del Saloon rispetto ai tempi passati: da un certo punto di vista, infatti, la classifica è molto rappezzata, con recuperi di vecchie glorie e titoli appena iniziati, ma senza dubbio nelle prime posizioni ha visto decollare prodotti che farebbero invidia al Cinema.

Prima di iniziare, vorrei ringraziare Julez dello splendido lavoro fatto con l'artwork dell'header, una magia inaspettata di quelle che solo lei riesce a regalarmi ogni giorno.




N°10: FIGHT NIGHT CHAMPION





Complice l'abbandono della WWE del mio favorito assoluto CM Punk, convertitosi alle MMA - che non ho mai amato - e all'UFC, ho riscoperto uno dei miei titoli di culto di un paio d'anni or sono, Fight night champion, forse il miglior gioco di boxe che abbia mai provato.
Niente che non conoscessi già, ovviamente: ma riscoprire un paio di pugili che avevo creato per l'occasione mi ha divertito non poco.


N°9: GUITAR HERO



Altro grande amore degli occupanti di casa Ford, un tempo abusatissimo tra chitarra e batteria, ormai relegato a qualche sporadica incursione da festività: ritrovarlo e ritrovarsi con gli "strumenti" tra le mani, comunque, è sempre una gran figata, anche perchè la selezione di brani resta da urlo e decisamente rock. Dunque, al Saloon, avrà in eterno un giro gratis.





N°8: WWE 2K15




Con ogni probabilità, il duemilaquattordici è stato l'anno in cui mi sono relazionato più freddamente al wrestling degli ultimi dieci: la già citata defezione del mio favorito CM Punk e la mancanza di empatia con le nuove leve non è riuscita a regalarmi grosse emozioni, ma non potevo non citare il gioco dedicato ai beniamini della WWE, quest'anno arricchito dalla presenza di Sting, vera e propria icona dello sport entertainment per la prima volta sotto contratto con la società di Stanford.




N°7: SKYLANDER SWAP FORCE





Da qualche anno, le avventure dei simpatici Skylanders sono un appuntamento annuale imperdibile per me e Julez, sempre pronti a lanciarsi in partite in doppio tra un mondo e l'altro di Skylands. Quest'anno, complici gli impegni lavorativi, non ci siamo ancora dedicati a dovere a questo terzo capitolo dedicato ai mostriciattoli che ormai nella loro versione "fisica" hanno conquistato anche il Fordino. Ma rimedieremo presto.

N°6: BATMAN ARKHAM ORIGINS




Approdato, come Skylanders Swap Force, per il terzo anno consecutivo in casa Ford spinto dalle ottime esperienze dei due capitoli precedenti, e dedicato alle prime imprese di Batman a Gotham, Arkham Origins ha "subito" lo stesso destino dei mostriciattoli di cui sopra: soltanto accennato, probabilmente prenoterà un posto nella classifica del prossimo anno, quando si sarà trovato il tempo di giocarlo a fondo e come si deve.





N°5: GRAND SLAM TENNIS 2




La scorsa estate, spinto dalla lettura dell'ottimo Open, decisi di dedicare qualche nottata di calura al divertimento tennistico, rispolverando l'antica passione che ai tempi della Playstation 2 mi prosciugò per diversi mesi come un player accanito.
Non mi ci sono applicato più di tanto, ma devo ammettere che calcare di nuovo i campi di gioco, seppur virtuali, è stato davvero molto, molto divertente: conferma di quanto i titoli sportivi siano il meglio per staccare il cervello e lasciarsi andare.


N°4: BEYOND - TWO SOULS



Presentato in pompa magna come il nuovo Heavy rain, girato come fosse un film con protagonisti Ellen Page e Willem Defoe, Beyond è stato senza dubbio uno dei titoli più importanti e discussi dell'anno. Personalmente, penso che si sarebbe potuto fare molto di più, dando libertà maggiore alle scelte del giocatore sfruttando l'esempio in stile storia a bivi del già citato - e quello sì, un gioco indimenticabile - Heavy rain, e che in casa Ford si sia rimasti almeno in parte delusi da questa mancanza.
Resta comunque un'esperienza visiva splendida ed un titolo che, almeno una volta, andrebbe provato: soprattutto in coppia.


N°3: DIABLO III




Produzione supercult per i giocatori muniti di PC approdato anche sulle console, Diablo III è stato una vera e propria rivelazione per gli occupanti di casa Ford: ambientazione fantasy tra Il signore degli anelli e Game of thrones, giocabilità in stile Marvel: La grande alleanza, che fece furore qualche anno fa in un Capodanno indimenticabile, una storia che promette di essere molto lunga ad accompagnare altre sessioni di gioco una volta messo a letto il Fordino.
Senza dubbio, uno dei titoli più divertenti cui si sia giocato da queste parti da tanto, tanto tempo.


N°2: PES 2015



E dopo stagioni passate all'ombra del rivale di sempre FIFA, PES ritorna all'antico splendore confezionando il suo capitolo migliore dai tempi dell'ormai lontano 2006/2007, che già dalle prime partite è riuscito a conquistarmi per dinamismo e realismo, nonchè per l'ottima reazione delle squadre avversarie a risultati e situazioni differenti.
Dopo essermi lanciato al volo sull'amatissimo Campionato Master, spero di poter trovare il tempo di continuare, tra un impegno e l'altro, la mia nuova avventura sui campi di calcio virtuali cui sono più affezionato.


N°1: THE LAST OF US



I geniacci della Naughty Dog colpiscono ancora.
Lo scorso anno, in occasione di questa stessa classifica, eravamo appena al principio di quello che, con Red Dead Redemption, probabilmente è stato il titolo che ho più amato negli ultimi dieci anni, e predissi che, nella classifica duemilaquattordici, sarebbe probabilmente stato nelle prime posizioni.
Ma non avrei mai pensato di trovarmi di fronte ad un vero Capolavoro di grafica, intensità emotiva, intelligenza artificiale della CPU, scrittura ed atmosfera: The Walking Dead incontra McCarthy in versione videoludica, ed il risultato è un'esperienza clamorosa e soddisfacente come poche.
Personalmente, non vedo l'ora di passare alla Playstation 4 per provare la versione aggiornata uscita per l'occasione.
Un titolo imperdibile.



I PREMI


Personaggio dell'anno: Joel, The last of us.
Miglior cattivo: Nathan Dawkins, Beyond. Anche se non è propriamente un cattivo.
Sequenza cult: il finale apocalittico di Beyond.
Premio stile: Conan e Deeva, personaggi creati ad hoc dai Ford per Diablo III.
Miglior storia: The last of us.
Colpo di scena mozzafiato: Joel ferito nel corso della fuga dagli infetti, The last of us.
Miglior cornice: il mondo fantasy di Diablo III.
Arma di culto: Aiden "in persona", Beyond.
Videogioco da provare almeno una volta nella vita: The last of us, senza pensarci due volte.
Spaccaculi per eccellenza: per quantità, sicuramente Joel. Per effetti speciali, Aiden. The last of us e Beyond.

MrFord

30 commenti:

  1. Ho in progetto di farmi prestare la Play3 da un amica solo per giocare a The last of us,visto che me ne hanno fatta una capa tanta da + parti.Mi incuriosiscono anche Beyond ed il nuovo Batman,per il resto troppi giochi sportivi per i miei gusti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The last of us è un Capolavorone. Senza dubbio uno dei giochi più belli che abbia mai avuto modo di provare.

      Elimina
  2. Per me Batman Arkham Origins è meglio di Asylum e City messi assieme: le atmosfere, il fatto di comandare un Cavaliere Oscuro ancora inesperto e dannatamente muscolare mi è piaciuto molto. Chi giocherà al nuovo Batman ha tutta la mia invidia (puoi guidare la Batmobile, ti rendi conto?).

    Beyond ha delle sequenze indimenticabili e voglio rigiocarci per fare differenti scelte e approdare a un altro tipo di finale. E' meno empatico di Heavy Rain, ma resta una esperienza videoludica enorme. Io confido nel suo ideatore: riuscirà a fare il suo capolavoro prima o poi.

    The Last of Us è semplicemente un capolavoro. Vogliamo parlare del finale? Meglio di no che mi vengono ancora i brividi.

    Comunque credo che andresti pazzo per Borderlands 2 (il gioco preferito di John Carpenter). Provalo se ti capita ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Borderlands 2 è un capolavoro assoluto,sono riuscita a staccarmici solo dopo aver accumulato oltre 300 ore di gioco,fra main quest,secondarie ed ed add-on vari!!!! Più debole il pre-sequel,giocato quest'anno e che mi ha lasciato un pò col gusto di "more of the same".

      Elimina
    2. Io me lo sto godendo pian piano come si fa con una buona pietanza. Non voglio che finisca.

      Elimina
    3. Avevo sentito parlare bene di Borderlands 2, ma se non sbaglio è in prima persona, e non riesco fisicamente a giocare a quel tipo di titoli: avrò esagerato con Doom ai tempi! ;)

      Elimina
    4. Sì è un FPS :/ fa mal di pancia anche a te?Ho un amico che non riesce a giocare ai first person shooters perchè dice che il movimento rapido dello sfondo gli dà la nausea ;)

      Elimina
    5. Più che mal di pancia, effetto nausea totale.
      E pensare che io non soffro neppure il mal di mare!

      Elimina
    6. Sì, in quel senso.Io invece soffro di cinetosi sfrenata,ma gli FPS non mi fanno nessun fastidio.E meno male perché gioco quasi solo a quelli XD

      Elimina
    7. Io ho tentato più volte, ma non c'è verso: la prima persona mi stronca. ;)

      Elimina
    8. Giocato last of us,mi è piaciuto davvero moltissimo,anche se ho avuto problemi di mal di pancia finchè non mi sono abituata a dosare il movimento di camera :P
      Non mi piace il finale egoista,alla fine "forse" si poteva salvare il mondo,ma si sceglie di salvare una persona sola.Il che è quello che faremmo tutti(ci fosse stato il Khal su quel tavolo operatorio,avrei fatto lo stesso),ma proprio per questo lo trovo deludente.

      Elimina
    9. PS: per PS4,che è davvero una figata.
      Questa ci sto facendo un pensierino!Fino alla 3 il confronto col pc era impietoso,ma adesso potrebbe essere interessante ,stare spaparazzati col controller wireless sul divano è una goduria <3

      Elimina
    10. Io sono da sempre un sostenitore della Play e di giochi come Last of us, quindi continuate a godervela in questo modo! :)

      Elimina
    11. Adesso ho visto che Beyond ti ha un pò deluso...pensavo di giocarlo,anche se prima devo fare fuori i 4 Uncharted!

      Elimina
    12. Secondo me non c'è confronto con gli Uncharted, e se proprio vuoi giocare qualcosa "a bivi", molto, molto meglio Until dawn. Quello sì che spacca.

      Elimina
    13. Grazie,ci darò un'occhiata!

      Elimina
    14. Vedrai che non te ne pentirai. E' una bomba!

      Elimina
    15. In compenso sto giocando a Left behind(l'add-on di Last of us)e devo dire che lo trovo una vera palla,coi mini giochini di Ellie e Riley che sembrano veramente un'allungare il brodo!

      Elimina
    16. Quello mi manca, ma a quanto pare non mi sono perso molto. ;)

      Elimina
    17. No tranqui,io l'ho finito perchè sono una completista,ma mi ha annoiato parecchio.

      Elimina
    18. Io non sono più completista da quando è nato il Fordino. ;)

      Elimina
    19. E' già tanto se riesci a fare qualche partita ogni tanto,immagino,con tutti i figli che hai!!!!

      Elimina
  3. The Last of Us lo abbiamo regalato in anticipo a papà: è lui il "giocatore" in casa. :) Infatti ora chiedo se magari mi fa una lista, così ti frego l'idea e sul blog mi faccio un nuovo collaboratore aggratis! ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah bella l'idea del collaboratore "paterno"! ;)

      Comunque The last of us non si può non amare alla follia.

      Elimina
  4. giocherei volentieri a pes!

    gli unici videogames a cui mi sono dedicato nel corso dell'anno invece sono stati quelli sullo smart phone. e non è che sia stata un'annata particolarmente memorabile da questo punto di vista...
    se non altro mi sono risparmiato i giochi sul wrestling :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ci vedo, tutto concetrato con il tuo telefono in mano: ma hai la cover di Katniss o quella di Peppa!? ;)

      Elimina
  5. guiter hero è il miglior gioco di sempre.
    Avevo rotto il pedale della batteria, ci ho saldato una sbarra di ferro e l'ho messo a nuovo, mesi dopo con rock band 2 ho provato a chiudere painkiller a difficile e l'ho rotto definitivamente.
    non ho versato nemmeno una lacrima ma dentro sono morto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guitar hero spacca.
      Io ho usato più la chitarra, che non la batteria, ma ogni volta è un divertimento pazzesco.

      Elimina
  6. James questo è un lato di te che non conoscevo.
    Vado anch'io matto per Guitar Hero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guitar Hero è un must.
      E sono sempre stato un appassionato giocatore! :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...