venerdì 27 aprile 2012

Last friday night

La trama (con parole mie): settimana piuttosto movimentata, quella che ci aspetta in sala, e certo non per i commenti come sempre ben poco interessanti del mio antagonista Cannibale.
Nonostante le consuete proposte terrificanti made in Italy, infatti, abbiamo la possibilità di scegliere tra blockbusteroni tamarri per una serata divertente e fracassona, tentativi di Cinema d'autore con tanto di Johnny Depp scatenato in omaggio e ripescaggi molto interessanti pur se figli di una distribuzione nostrana a dir poco assurda.
Comunque meglio di quello che, di norma, siamo costretti a sorbirci per il fine settimana.


"E' arrivato il Cannibale!? Allora io me ne vado senza pensarci due volte!"
The Avengers di Joss Whedon


Il consiglio di Ford: Vendicatori uniti... Contro il Cucciolo Eroico!
Da appassionato di fumetti nonchè tamarro cronico non posso che attendere con ansia il titolo fracassone della settimana, ormai pubblicizzato da anni in coda ad ogni film targato Marvel - Hulk, Iron man, Thor, e chi più ne ha più ne metta -.
Tra l'altro, dietro la macchina da presa c'è Joss Whedon, che farà andare il mio antagonista in brodo di giuggiole, tentando l'impresa di mettere d'accordo i due più acerrimi nemici della blogosfera: ci riuscirà?
Attendete le prossime visioni e lo scoprirete!
Il consiglio di Cannibal: Joss Whedon, salvaci tu dai supereroi!
Da non appassionato di fumetti, da non appassionato di supereroi e soprattutto da non appassionato di tamarri, di questo The Avengers non me ne frega più di tanto, anche considerando che i film di Iron Man, Thor e Hulk finora mi hanno fatto tutti piuttosto pena. Insomma, a gran voce grido: basta pellicole sui supereroi!
La sorpresa però potrebbe arrivare dalla regia, firmata dal mio preferito Joss Whedon, il paparino di Buffy. Riuscirà a evitare che sia la solita operazione di marketing spacciata per film?
E riuscirà Ford a scrivere commenti validi invece di sproloqui senza senso spacciati per la Verità suprema sul Cinema?
In entrambi i casi, ne dubito…

"Abbiamo dovuto radere al suolo la città, ma finalmente il Cannibale è stato annientato!"
The rum diaries - Cronache di una passione di Bruce Robinson


Il consiglio di Ford: rum, rum, noi vogliamo del rum!
Dal titolo parrebbe un biopic incentrato sulla vita piratesca del vostro vecchio cowboy Ford, invece altro non è se non un tentativo di riportare Johnny Depp ai fasti di Paura e delirio a Las Vegas dopo le recenti schifezze interpretate da uno degli attori più amati delle ultime generazioni.
In realtà il film è stato girato una vita fa, ma in una settimana di ripescaggi come questa la cosa non suona neppure strana: potrebbe rivelarsi una schifezza atomica da bottigliate o una discreta ficata. Staremo a vedere, perchè in ogni caso non mi perderei mai un film che è l'incontro tra road movie, alcool e letteratura.
E brindo alla faccia di quel pusillanime del mio antagonista sempe chiuso in casa vestito da Coniglione!
Il consiglio di Cannibal: viva il rum, abbasso WhiteRussian!
Leggendo il titolo non mi viene certo in mente la vita piratesca (?) del Ford. A spasso con Daisy, quello sì che è un titolo che mi fa venire in mente il vecchio Ford! Uahahah
E poi Ford smettila di fingerti tutto ‘sto gran bevitore, che sei talmente un fisichella che manco bevi la birra, femminuccia che non sei altro!
Il film comunque si preannuncia una discreta schifezza. Negli Usa è stato ignorato alla grande e sembra la versione di noiosa e di serie B di Paura e delirio a Las Vegas. L’unico motivo per vederlo? Non un Johnny Depp dopo The Tourist ormai sempre più in caduta libera, bensì Amber Heard.
E ora tutti a bere, alla faccia di quell’astemio del whiterussian Ford!

"Ford, smetti di perdere tempo a scrivere rubriche con il Cannibale e vieni a farti un bagno di mezzanotte con me!"
Laputa - Il castello nel cielo di Hayao Miyazaki

Il consiglio di Ford: meglio un castello nel cielo che un Cannibale in terra!
Non mi spiego per quale motivo venga distribuito in sala un film targato Miyazaki ormai di secoli fa, ma poco importa: le opere del Maestro e fondatore dello Studio Ghibli sono sempre una garanzia, quindi sarebbe da folli perdersele.
Io, giusto per essere partecipe, potrei rispolverare il dvd che acquistai almeno cinque anni fa, quando per la prima volta uscì nei negozi italiani.
Il consiglio di Cannibal: alla buon'ora - parte 1
Questo film è solo di 27 anni fa, quindi massì perché non farlo uscire adesso?
Io davvero non so cosa abbiano dentro la testa i distributori italiani. Forse farfalle, forse niente, forse degli omini che fanno un incontro di wrestling come dentro il cranio di Ford…
Non lo so, fatto sta che fanno uscire sto film in presumibilmente una decina massimo di sale, quando la pellicola è già disponibile in italiano da un sacco. C’era arrivato persino Ford, non certo la pistola più veloce del West, voi distributori italiani ci arrivate dopo appena 27 anni?
Comunque, il film è tra quelli di Miyazaki che mi mancano. Sarà all’altezza delle sue pellicole migliori? E, soprattutto, dentro la testa di Ford lo scontro sarà vinto da Hulk Hogan o da John Cena?

"I Vendicatori hanno annientato il Cannibale: che felicità!"
Ho cercato il tuo nome di Scott Hicks

Il consiglio di Ford: non ti ho cercato, Cannibale. E non ti cercherò.
Una schifezza atomica dall'alto tasso di retorica a stelle e strisce di quelle malsane e per nulla pane e salame, infarcita di luoghi comuni e come se non bastasse interpretata da quel parruccone di Zac Efron.
Un High school musical a ritmo di Iraq e zuccherosi sentimenti che lascio ben volentieri al Cucciolo Eroico, chissà mai che, abbagliato dal suo idolo teen, non trovi il suo film dell'anno.
Il consiglio di Cannibal: ho cercato il tuo nome tra le lapidi del cimitero, Ford. Uahahahah!
I film tratti dai romanzi di Nicholas Sparks sono l’equivalente americano di quelle di Moccia in Italia, con in più l’aggiunta di una componente da drammone strappalacrime di quelli in grado di far piangere il finto duro Ford. Roba che quindi prima o poi vedrò, per farmi delle risate di gusto.
Quanto a Zac Efron, negli ultimi tempi si è gonfiato di steroidi e quindi ormai più che un teen idol cannibale può entrare a pieno diritto tra i Ford idol. E poi ammettilo Ford che il friday night ti fai le seratone di karaoke cantando le hit di High School Musical!

"Fare palestra e fingermi più macho non è servito: il Cannibale mi ha scaricato!"
Interno giorno di Tommaso Rossellini

Il consiglio di Ford: tutti i radical chic verranno rispediti all'esterno a suon di bottigliate.
Ed eccoci al primo film italiano inutile della settimana, una polpettonata radical chic infarcita di figli d'arte che solo al pensiero mi fa incazzare come un toro.
Materia cannibalesca dal primo all'ultimo minuto. Io faccio finta di nulla, altrimenti finisce che comincio a fare andare le mani.
Il consiglio di Cannibal: interno giorno? Meglio l’esterno notte
Materia cannibalesca sta roba? Ma se sei tu il fan numero uno della famiglia Rossellini? Io faccio volentieri a meno sia dei film del nonno che ancor di più di quelli del nipotino d’arte. Neo neorealismo? Ford ha già un posto prenotato al cinema!

"Ho sentito dire che i Vendicatori hanno finalmente sistemato il Cannibale." "Evvai!"
Hunger di Steve McQueen

Il consiglio di Ford: in Italia per avere film interessanti in sala dobbiamo ripescare cose uscite da anni.
Hunger è il primo film di Steve McQueen, autore del recente Shame.
Come quest'ultimo, non mi aveva convinto al massimo -http://whiterussiancinema.blogspot.it/2012/01/hunger.html-, nonostante la messa in scena ottima e l'interpretazione incredibile di Fassbender: eppure, a fronte di titoli made in Terra dei cachi come quello appena segnalato, Hunger potrebbe facilmente diventare il film della settimana.
Il consiglio di Cannibal: alla buon'ora - parte 2
Se per Laputa ci sono voluti 27 anni, per Hunger ce ne sono voluti appena 4, quindi: Hallelujah!
La distribuzione italiana dimostra così sempre più di essere la cosa più lenta sulla faccia della terra dopo… esatto: Mr. Ford.
Il primo film di Steve McQueen comunque non mi ha esaltato parecchio, è una pellicola interessante però ho trovato molto meglio Shame, quello sì un cazzo di capolavoro!

"Michael, lo so che i film che propone il Cannibale sono dei pipponi pazzeschi, ma se continui con lo sciopero della fame finirai per schiattare sul serio!"
Maternity blues - Il bene dal male di Fabrizio Cattani

Il consiglio di Ford: il blues vero viene guardando le prospettive del nostro Cinema.
Secondo titolo che mi puzza di tentativo pseudo d'esportazione con venature radical chic e poco altro.
Tema scomodo, grandi ambizioni, ma risultato "troppo italiano".
Altra roba che scarico volentieri sul Cannibale insieme ad una camionata di mattoni.
Il consiglio di Cannibal: più che il bene dal male, io vedo solo del male e basta
Laddove Ford parla come al solito di radical-chic, io vedo invece l’ennesimo polpettone neo neorealista. Ognuno ha le sue ossessioni, no? Qualunque siano le ragioni, entrambi comunque eviteremo questa Ciofeca blues. Alla fine, ecco un film che ci mette d’accordo!

"Un appunto personale: mai più comprare una rivista dove scrive il Cannibale!"
La casa nel vento dei morti di Francesco Campanini

Il consiglio di Ford: il vento dei morti è quello delle proposte italiane.
Terzo titolo italiano della settimana, e terzo film che non vedrei neanche sotto minaccia di convivenza forzata con il Cannibale.
Mano alle bottiglie e rullo di tamburi: Ford 3, Cinema italiano 0.
Palla al centro e attendiamo la prossima settimana.
Il consiglio di Cannibal: il cinema nel vento dei morti
Consiglio a tutti di guardare il trailer di questo film, perché è una vera chicca di trash allo stato puro.
Quanto a Ford, fa le triplette contro il cinema italiano, ok, ma ci va davvero poco. Quando se la deve vedere con un rivale cannibale nelle Blog Wars, invece, il risultato è decisamente meno a suo favore. Buahaha!

"Che razza di mortorio! Pensavamo di finire nella casa di Raimi, e invece siamo finiti in quella del Cannibale!"

26 commenti:

  1. ti sei reso conto che c'è bisogno di tutti i vendicatori per annientarmi.
    per annientare te, mi sa che gargamella da solo basta e avanza ahahah

    p.s. zac efron, sono sicuro che starai benissimo anche senza di me. ti puoi consolare tra le amorevoli braccia di ford :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I Vendicatori ci stanno benissimo, da buoni paladini fordiani. Per il mio antagonista voglio il meglio dei calzamagliati! ;)

      P.S. Zac, mi dispiace che la storia con il Cannibale sia finita, ma non provare a farti vedere dalle mie parti, o ti lancio una camionata di bottiglie dalla finestra. :)

      Elimina
  2. Se devo sceglierne uno, scelgo quello... dai che ci siamo capiti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gae, secondo me è un'ottima scelta. :)

      Elimina
  3. Mi sa che faccio ad estrazione.. tra i dvd che ho a casa ;)
    Oppure Laputa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laputa merita, ma guarda che The Avengers è una ficata spaziale!

      Elimina
  4. Irriverent Escapade27 aprile 2012 13:03

    The Avengers?!!!! Sto con il Cannibale.
    E lontana dai film di questa settimana.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The Avengers l'ho visto l'altra sera. Bellissimo.
      Il più bel film di supereroi dai tempi de Il cavaliere oscuro. E pure divertente.

      Elimina
    2. Irriverent Escapade27 aprile 2012 19:11

      De gustibus.....

      Elimina
    3. Assolutamente. Però te lo consiglio lo stesso! :)

      Elimina
  5. Vabbè The Avengers promette divertimento in quantità tamarramente esagerata. Non scarterei Maternity Blues a priori. Magari non è ipocrita, io una occhiata la darei (ma tanto non lo programmano da nessuna parte.
    Hunger...oddio, dopo l'esperienza di Shame non so se riesco ad affrontare un altro McQueen...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Newmoon, Maternity blues io proprio non lo prendo neanche in considerazione, mentre Avengers è un vero spettacolo: porta il bambino, si divertirà come un matto!

      Elimina
    2. Andrò sicuramente, con o senza bimbo (ho una cara amica che come me adora certe tamarrate).
      p.s. Grazie per i complimenti al post su "the woman".

      Elimina
    3. Complimenti meritati.
      Per il resto, goditi The Avengers, a prescindere dalla compagnia: merita davvero.

      Elimina
  6. A proposito delle frasi: "il blues vero viene guardando le prospettive del nostro Cinema" e "il vento dei morti è quello delle proposte italiane" sono in netto accordo con te.
    Per il cinema sono molto "star & stripes".
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Coffee, sul Cinema americano sfondi una porta aperta. Anche io sono molto per il made in Usa, quando è fatto bene.

      Elimina
  7. Dopo 27 anni fanno uscire un film? Complimentoni a quelli della distribuzione, che metterei volentieri in una stanza insieme a quelli dell'adattamento!
    I supereroi hanno rotto anche me e, nonostante la stima per il grande Joss Whedon, me lo evito volentieri.
    Quello con Zack Efron mi piace...sarà che sono un'anima romantica e il trailer mi ha fatto uscire gli occhi a cuoricino...ma non so fino a che punto lo andrò a vedere al cinema...magari lo guarderò più in là.
    Jhonny Depp mi attira sempre, sotto ogni ruolo...a parte per quella cagata di The tourist (O_o), credo che potrebbe essere il film della settimana che scelgo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Discorsi sulla distribuzione a parte, garantisco personalmente per The Avengers, divertente, tamarro e scritto benissimo.
      Per il resto, mi sa che il primo che mi toccherà sarà The rum diaries. Ti farò sapere.

      Elimina
  8. Strano ma vero sembra essere una settimana ricca di alternative, incredibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente, meglio delle ultime.
      Speriamo si continui a migliorare.

      Elimina
  9. The Avengers sicuramente, ottimo come antidoto a tutte le pellicole radical-chic. Su Laputa ci sarebbe da scrivere un romanzo. Il DVD in italiano uscì una quindicina di anni fa, scomparso repentinamente dai negozi, si poteva trovare a cifre assurde su e-bay, anche 200 euro per una copia. L'ho visto grazie ai soliti canali, lo consiglio a tutti, è tra le vette del maestro Miyazaki.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laputa è splendido, anche io custodisco gelosamente la vecchia copia in dvd.
      The Avengers è una tamarrata garantita da casa Ford: visto l'altra sera, divertentissimo!

      Elimina
  10. Thanks , I have just been searching for information approximately
    this topic for a long time and yours is the greatest I've came upon till now. But, what about the conclusion? Are you positive about the supply?

    Feel free to surf to my website: used rat hot rods

    RispondiElimina
  11. Everyone loves it when people get together and share views.
    Great site, continue the good work!

    My page; pezzi di ricambio per auto ()

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...