venerdì 3 febbraio 2017

xXx - Il ritorno di Xander Cage (D.J. Caruso, USA, 2017, 107')




Ricordo bene quando il mio cammino incrociò quello del franchise di xXx.
Ero in Portogallo, nel settembre del duemilatre, alla scoperta di uno dei Paesi che ho più amato nella mia vita da turista, e in un locale vuoto di Coimbra, città universitaria ancora semideserta a causa delle vacanze, con una lista di chupiti di varietà incredibile per le mani, vidi trasmesso sulle tv del posto in inglese sottotitolato in portoghese - per l'appunto - proprio xXx.
Una vera merda, in tutta onestà.
C'è anche da ammettere che, forse, quello fu l'anno più tosto del mio periodo da radical, talmente tosto da farmi rinnegare o dimenticare le gioie che gente come Stallone, Schwarzenegger o Van Damme mi aveva regalato durante l'infanzia, e dunque con ogni probabilità ero addirittura prevenuto.
Fatto sta che, quando qualche anno dopo vidi di striscio il secondo, rimasi orripilato e ringraziai la buona sorte di quella sera a Coimbra, pensando che non ci sarebbe stata altra occasione per affrontare la questione.
E invece, al contrario di ogni previsione, ecco giungere in sala un terzo capitolo che non solo rilancia il charachter di Xander Cage sul mercato, ma strizza l'occhio anche ad un ipotetico quarto episodio della saga - nonostante al botteghino non stia andando niente bene -, arricchendola di personaggi noti agli spettatori del grande - Ice Cube - e piccolo - Ruby Rose, Rory McCann - schermo ed aggiungendo al cocktail grandissimi esperti di Cinema di botte come Donnie Yen e Tony Jaa: il risultato, a conti fatti, è a tutti gli effetti un film di fantascienza a livello di logica ed esecuzione, una tamarrata trash di livelli così alti ed assurdi da non poter risultare antipatica, scomodando paragoni importanti come quello con il primo Sharknado.
Vin Diesel e soci, in barba alla plausibilità ed al fatto di essere potenzialmente fuori tempo massimo - questa è una pellicola che avrebbe fatto furore negli anni ottanta dei Commando e dei Cobra - portano in scena una baracconata talmente assurda da far accendere immediatamente la lampadina del cult, ed accompagnare i Ford tutti, tra giochi, urla, casini da famiglia con due figli e via discorrendo in un normale pomeriggio di follia quotidiana e goduria da sfogo del cervello, quasi lo stesso avesse vinto due settimane pagate in uno dei villaggi più esclusivi della Polinesia in compagnia di almeno tre o quattro donzelle ben disposte - in pieno stile Xander Cage -.
A conti fatti, questo terzo capitolo di xXx è una porcata fatta e finita, una roba di grana così grossa da fare venire un infarto a qualsiasi radical nel raggio di un paio di chilometri, eppure risulta talmente prevedibile, implausibile, eccessivo da essere irresistibilmente divertente e godurioso, di quei film che sono come il pompino della buonanotte, il fast food quando avete il frigo vuoto, il bicchiere dell'oblio al termine di una serata da sbronza totale.
Anzi, dirò di più: nell'anno che vede già l'hype del sottoscritto per Fast 8 toccare livelli astronomici, la sorpresa inaspettata di questo terzo xXx è praticamente un aperitivo per quello che mi aspetta e che non vedo l'ora di godermi.
Questi sono i porno del Cinema.
Senza se e senza ma.
Almeno qui al Saloon.
E come ogni porno che si rispetti, contano la goduria e i pochi pensieri, più che la trama o la credibilità.



MrFord



 

18 commenti:

  1. Lo ricordo anch'io il primo film.
    Eravamo andati a vedere con la scuola il Pinocchio di Benigni - mamma mia, orrendo - e c'erano i poster di Vin Diesel e del remake con Proietti di Febbre da cavallo. Ah, le cose inutili che mi vengono in mente. :D Il film l'ho visto forse anni dopo in vhs, e ricordo una pessima Asia Argento e anche un po' di divertimento. Quello con Ice Cube l'avevo saltato. Questo potrei anche vederlo, che Vin Diesel mi sta simpatico ma si imbarca in troppe saghe che non seguo. Qui potremmo trovare un compromesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pinocchio di Benigni una roba davvero orrenda.
      E pensa che lo vidi in sala.

      Questo xXx è una porcata, ma una porcata secondo me divertente e sguaiata. ;)

      Elimina
    2. Io Pinocchio l'ho visto in sala, e per ben due volte.
      La prima con la scuola (boh, primi anni delle elementari, forse) e la seconda con la famiglia in completo a qualche giorno di distanza, perché mio fratello si era ingelosito. Se sono sopravvissuto a questo... :)

      Elimina
    3. Ragazzo mio, tu però te le vai a cercare! ;)

      Elimina
  2. Noooo il Pinocchio di Benigni,sparafleshatemi per piacere(alla Man in Black).
    Detto questo,il primo XXX me lo ricordo come una tamarrata divertente,cagna maledetta(Asia) a parte,il secondo l'inutilità fatta film,questo terzo staremo a vedere.
    Per Vin facciamo sempre posto,nel nostro salotto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me fate bene, Vin in fondo regala sempre porcate distensive. ;)

      Elimina
    2. E poi ha una voce pazzesca <3 anche se il mio pelatone preferito resta The Rock!

      Elimina
    3. Beh, con The Rock non c'è proprio gara! :)

      Elimina
  3. Il primo era tamarro ma almeno inventava qualcosina, tipo Samuel L. Jackson a fare il Nick Fury prima dei film Marvel, questo è piatto, mi ha annoiato molto, salvo solo la prova di Donnie Yen, spero (e penso) che Fast8 sia più spassoso di questo qui. Cheers

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà che le aspettative erano sotto le scarpe, ma io l'ho trovato divertente e trash come piace a me.
      Poi, certo, c'è sempre di meglio.

      Donnie Yen, comunque, spacca forte.

      Elimina
  4. Ne stanno parlando male un po' tutti, peccato perchè ci speravo in una bella tamarrata divertente.. lo guarderò a tempo perso senza fretta. Cmq il primo è una bomba dai, dovresti provare a riguardarlo! Forse è perchè l'hai visto nel tuo periodo radical.... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo riguarderò gli altri, ma secondo me questo è bello ignorante, per una serata a neuroni zero ci sta di brutto. ;)

      Elimina
  5. Il primo era piuttosto divertente, almeno. Non avevo grosse aspettative su questo terzo capitolo, visto soprattutto il regista palesemente inadatto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche le mie aspettative erano bassissime, ma se lo vedi come un incrocio tra fantascienza e comicità funziona. ;)

      Elimina
  6. L'ho trovato tamarissimo e pure dimenticabile :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente. Ma molto godurioso. :)

      Elimina
  7. Nel periodo in cui eri un radical che giustamente rinnegava gentaccia come Stallone, Schwarzy e Van Damme, lì sì che dovevi essere uno giusto.
    Mica come il fisichino che parla bene di ogni merdina di action che esce che sei diventato. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha ma se il primo ad esaltare xXx eri proprio tu! ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...