mercoledì 9 ottobre 2013

Mud

 Regia: Jeff Nichols 
Origine: USA
Anno: 2012
Durata: 130'



La trama (con parole mie): siamo nel cuore dell'Arkansas, ed Ellis e Neckbone, due ragazzini cresciuti lungo il fiume, fanno una scoperta che cambia le loro vite di adolescenti. Le conseguenze di un violento alluvione, infatti, hanno finito per portare in secco - e sopra un albero - una barca strappata dalle acque: i ragazzi vorrebbero farne il loro rifugio segreto, ma quando scoprono che l'imbarcazione è abitata dal vagabondo Mud finiscono per entrare in una storia più grande di loro.
L'uomo, cresciuto in quegli stessi luoghi, infatti, è ricercato dalla polizia per omicidio, e vorrebbe rimettere in sesto il natante per fuggire verso la libertà con l'amore della sua vita: Juniper.
Proprio Juniper, un tempo compagna dell'uomo che Mud ha ucciso, pare essere una tempesta di guai pronta ad abbattersi non solo sul suo innamorato, ma anche sui due giovani pronti ad aiutarlo.




"Mud è un bugiardo nato. Piace a tutti perchè con le sue bugie fa stare bene le persone con se stesse."
A volte è curioso quanto la vita assuma dei connotati quasi lostiani, per coincidenze e vicissitudini.
Più o meno due anni or sono, venni fulminato da Drive, forse l'apice della carriera di Refn, che mi travolse e permise di trasformare in parole quello che penso della mia Natura di scorpione.
Dodici mesi fa fu la volta di Killer Joe, che il personaggio interpretato magistralmente da Matthew McConaughney riuscì a trasformare in una sorta di lato oscuro di quella stessa indole.
Dev'essere in qualche modo destino, che il mio film dell'anno arrivi in prossimità dei festeggiamenti per la ricorrenza della nascita del sottoscritto: perchè Mud è, senza dubbio, il film dell'anno, da queste parti.
Nichols, in grado di lasciare a bocca aperta con Take shelter e mostrare tutte le sue potenzialità con Shotgun stories, film d'esordio, sancisce definitivamente il suo ingresso nella ristretta cerchia dei più amati dal Saloon diventando, a conti fatti, il nuovo Malick: e non sto parlando dei pipponi cui il bollito Terrence ha abituato l'audience di recente, quanto alle meraviglie dei tempi de La rabbia giovane, alla Frontiera, a quei confini che oltrepassare è sempre un rischio.
Per se stessi e per gli altri.
"Tu credi che Mud sia un duro? Non lo è. Tutto quello che gli è capitato, gli è capitato per lei."
Dal primo all'ultimo momento della visione, la mia testa ha rimbalzato tra Noi siamo infinito, Stand by me e Un mondo perfetto.
La formazione passa inevitabilmente, per ognuno di noi, dall'amore: l'amore che si sogna, l'amore che ferisce, l'amore che rende adulti, e quello che sappiamo seguire solo ed esclusivamente a modo nostro. Un modo che non sarà mai il meglio, o il peggio, ma che senza dubbio riuscirà a tirare fuori il meglio ed il peggio di noi.
L'amore è un serpente, un predatore.
Come lo scorpione di Drive. Come Killer Joe.
E una volta preso l'antidoto, sei fatto.
Non avrai un'altra occasione, nella vita.
"Neck ti ammira. Non portarlo dentro a qualcosa dalla quale non sapresti tirarlo fuori."
E poi c'è la Famiglia. Quella che ci ha generato, che fa parte di noi, in un modo o nell'altro.
Se c'è un tema portante della poetica di Nichols è proprio questo.
Tutto e il contrario di tutto.
Dal sangue di Shotgun stories alla Fede di Take shelter.
La Famiglia è il nostro bene ed il nostro male.
La madre dell'amore.
E' protezione, ma anche ferite che restano. Cicatrici rituali.
Passa da chi non ha avuto la fortuna di averla, e finisce per dannarsi a trovarne una, fino a chi se la vede scivolare tra le dita, perchè la vita è anche ammettere che non ci possa essere altra strada che due binari separati.
A volte occorre ammettere anche le cose più dolorose.
E Mud è un film doloroso. Senza dubbio.
Ma non senza speranza.
La fine di qualcosa non significa necessariamente la fine di tutto.
"Mud, anche tu sei un bravo ragazzo."
"No, non lo sono."
Ed io comprendo Mud, con la sua camicia, e la pistola senza proiettili, ed il serpente.
E quella corsa in moto che è pura poesia.
Non sempre essere una brutta persona significa essere necessariamente una persona cattiva.
Anche io porto sulle spalle la Natura del bugiardo e del serpente.
E forse anche io piaccio alle persone perchè le mie bugie le fanno sentire bene.
Ma non per questo non potrò essere un buon maestro.
E gli Ellis che verranno - primo fra tutti mio figlio - avranno tutto quello che posso offrire.
Tutto. Nel bene e nel male.
Perchè l'amore è luci e ombre, ed è preferibile finire nel fango pur di poterlo provare almeno una volta nella vita.
Come una perla.
Come il morso di un serpente.
L'unica differenza sta nel fatto che per l'amore non c'è antidoto.
E cazzo, meno male che è così.
Sprofondare, per riemergere.
Per vedere il fiume ricongiungersi al mare.


MrFord


"Don't wait for me
sleepin' in the summer sun
don't wait for me
with my pillow lies my gun
don't wait for me
I'm gonna finish last
don't wait for me
I'm mending fences of my past."

Ryan Bingham - "Don't you wait for me" -




47 commenti:

  1. La prossima volta parliamoci... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pubblicazione in stereo: ormai succede come con il Cannibale! ;)

      Elimina
  2. hai pubblicato in stereo con poison e anche i vostri pareri sono stereofonici.,..,a questo punto lo faccio scalare nella lista di visioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bradipo, questo è un filmone: da vedere subito.

      Elimina
  3. Risposte
    1. Solo negli States. In Italia non saprei se e quando uscirà.

      Elimina
  4. Risposte
    1. http://www.reactiongifs.com/wp-content/uploads/2013/06/DEAL-WITH-IT-montage.gif

      Elimina
    2. Guarda che se non ti è piaciuto questo ti prendo a botte neanche fossi il Cannibale! ;)

      Elimina
  5. Mi sa che nichols ne ha beccato un altro, eh? Porco giuda lo vedere fare un horror... ;)

    RispondiElimina
  6. Debbo ancora vedere Take shelter, ma a questo punto ci aggiungo anche questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungi senza indugio: questo è un film in pieno stile Boss!

      Elimina
  7. spero che nichols ripeta quanto di buono fatto con take shelter.
    ma, dopo il tuo parere esaltato, mi sa che si rivelerà per me una delusione...
    mannaggia, non devi osannare così dei film prima che li veda, me li rovini! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marco, per la tua gioia aggiungo che è piaciuto tantissimo anche a me.
      Adesso sì che sei contento, vero? :)

      Elimina
    2. Cannibale, considerati i tuoi scellerati gusti, potresti anche non apprezzarlo: ma sappi che se così fosse il tuo pestaggio sarà assicurato. ;)

      Poison, sono sicuro che a questo punto avrà ancora più paura di vederlo: in fondo ne ha parlato benissimo anche Frank Manila! ;)

      Elimina
    3. ve? credo che ora lo odi a prescindere :D

      Elimina
    4. Ahahahaha se odia questo film è messo anche peggio di quanto pensassi! ;)

      Elimina
  8. Cosa vedo...profusione di bicchieri!!!*prende nota scribscrib*
    Recensione molto suggestiva, complimenti, scrivi benissimo cowboy!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Muchas gracias, Silvietta! :)
      Prendi pure nota, questo film è una bomba!

      Elimina
  9. e già lì in attesa insieme a Take shelter...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho come un dejavu... :)

      Elimina
    2. Dantès, non attendere oltre: due film incredibili.

      Elimina
  10. cacchio mi hai messo una gran voglia di vederlo, aspetto qualche altro mesetto, se per allora non si saprà nulla su una uscita ita allora lo vedo subbato.

    Cazzarola anni fa odiavo McCounaghey per via delle sue scialbe performance in quelle commediacce da 4 soldi, ma ultimamente ha tirato fuori le palle e sta facendo una performance grandiosa dietro l'altra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Myers, è passato a Cannes nel 2012, secondo me aspettare un uscita italiana a questo punto mi sembra inutile... Anche se mi piacerebbe sbagliarmi. ;)

      Elimina
    2. beh magari anche solo in home video :-) se non erro sempre di Jeff Nichols anche Take Shelter da noi è arrivato un po tardi???

      Elimina
    3. Speriamo che in qualche modo arrivi, perché gli sto facendo già il posto nello scaffale dei DVD!

      Elimina
    4. Myers, io fossi in te non attenderei troppo e lo recupererei sottotitolato.

      Poison, ho già fatto spazio anche io! ;)

      Elimina
    5. Io il dvd ce l'ho, ma è nel formato americano che non si legge sui nostri lettori europei, così l'ho visto sul pc, e, nonostante la pochezza del mezzo, la bellezza del film è chiara lo stesso! :-)

      Elimina
    6. Io aspetterò qualche formato "di mezzo", inglese o francese, così forse ci scappano i sottotitoli in italiano.
      Comunque, grandissimo film, senza dubbio.

      Elimina
  11. Ellamadonna che bomba di recensione! Bellossima, davvero, complimenti.
    Chiaramente lo recupero immediatamente...che fa anche rima.
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Muchas gracias, Fratello! :)
      Se ci vediamo in tempi rapidi, te lo passo volentieri io! :)

      Elimina
  12. Recensione da lacrime... gran bel film anche se io, nella mia recensione, sono stato un po' più cauto negli elogi... Anche per me, la sensazione avuta alla fine della visione è stata molto simile a quella avuta dopo "Noi siamo infinito". Di solito preferisco film diversi, ma di fronte ad un film come questo, che riesce a coinvolgere ed emozionare, malgrado la sua semplicità, si possono fare davvero poche critiche. Ho trovato meraviglioso il personaggio di Mud! bellissimo il finale... Anche se il miglior film tra quelli usciti quest'anno al cinema per me resta indubbiamente "Il sospetto".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Muchas gracias, Vittorio.
      Capisco quello che intendi, io mi sono lasciato travolgere completamente, e mi sono sentito molto toccato dal personaggio e dalla storia.
      Il sospetto è un altro tra i grandi film di quest'anno, che sicuramente entrerà ai piani alti della mia classifica del 2013.

      Elimina
  13. Appena finito di vedere, che bell'analisi che ne hai fatto!!! Mi ci hai fatto entrare dentro, completamente, thanks!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie al film, vorrai dire! Grandissimo Mud!

      Elimina
  14. buone notizie
    Mud uscirà in italia al cinema tra aprile e maggio, lo distribuisce la Movie Inspired ;-)

    Ho fatto bene ad aspettare, così me lo becco su grande schermo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hey Myers, bentornato da queste parti! :)
      Benissimo, vedrai che ne varrà la pena!

      Elimina
  15. Buffo come io l'abbia visto un film quasi completamente incentrato sul ragazzino e te invece su Mud.
    A vedere il titolo hai ragione te.
    E poi sì, quel personaggio è tutto nelle tue corde.
    Bellissima rece

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buffo che abbia commentato il tuo post prima di scoprire che avevi commentato il mio. Bellissima recensione anche la tua.

      Elimina
  16. Questa recensione è l'apoteosi dello stile Ford.
    In tutto e per tutto.
    E il film è in lista,anche se recuperarlo sembra complesso.
    Per quanto riguarda la chiusa,mi permetto di dissentire.
    A volte una cura,cazzo se ci vorrebbe.
    Ne avrei risparmiati,di anni della mia vita.
    Che non torneranno più.

    Scherzi a parte,recensione da brividoni!Non vedo l'ora di recuperarlo,ma mi sa che essendo passato un pò di tempo saranno ca**i :/ ! MMC dopo Dallas buyers club e True detective è diventato un idolo,per la sottoscritta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Muchas gracias per i complimenti: quando un film mi tocca nel profondo, le parole quasi escono da sole.
      E Mud è uno dei personaggi in cui mi sono più rivisto negli ultimi anni.
      Recuperalo!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...