giovedì 20 novembre 2014

Thursday's child

La trama (con parole mie): alle spalle le settimane dei lanci delle nuove pellicole di Nolan, dei Dardenne e targate Marvel, ecco sopraggiungere un weekend che promette, al contrario dei precedenti, di affossare senza se e senza ma l'umore di ogni cinefilo che si rispetti. Purtroppo per chi ne capisce di Cinema, infatti - e non sto parlando del mio rivale e co-conduttore della rubrica Cannibal Kid, ovviamente -, torna sul grande schermo una delle teen-saghe più inutili del passato recente, Hunger Games, che vale e varrà la pena solo ed esclusivamente grazie alla presenza sempre più che ben accetta di Jennifer Lawrence.
Per il resto, sarà probabilmente noia.

Cannibal e Ford tra una quarantina d'anni, ancora nel pieno del loro idillio bromantico.
Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte I


Cannibal dice: Jennifer Lawrence si è lasciata con Chris Martin?
Libidine.
Arriva un nuovo capitolo di Hunger Games?
Doppia libidine.
Ford odierà questo episodio della saga young adult teen fantasy preferita dal sottoscritto ancor più dei precedenti splendidi capitoli?
Libidine coi fiocchi!
Ford dice: se non ci fosse di mezzo Jennifer Lawrence, credo avrei abbandonato la serie teen più inutile degli ultimi anni più o meno dalla metà del primo film. Poco male: vorrà dire che mi rifarò gli occhi con lei preparando le consuete bottigliate.

"Peppa Kid, stavolta ti infilzo come un pollo allo spiedo!"
Scusate se esisto!


Cannibal dice: Scusate se Ford esiste, ma non ci posso far niente. Dio, o più probabilmente Satana, l'ha creato e quindi ce lo dobbiamo tenere. Così come ci dobbiamo tenere queste commedie italiane che, soprattutto a ridosso del periodo natalizio, si affollano sempre più numerose nei multisala. Di film con protagonista Paola Cortellesi ne ho visti un paio, Sotto una buona stella e Nessuno mi può giudicare, che mi sono sembrati meno male del previsto, però la voglia di vedermi questo è comunque a livelli bassini. Molto bassini.
Ford dice: scusate se Cannibal esiste, prometto che prima o poi riuscirò a mettere fine a tutte le vostre sofferenze, e anche alle sue. Nel frattempo, cercherò di risparmiarmene evitando come la peste quest'ennesima robetta italiana.

"Ford, Cannibal: non siamo per niente soddisfatti delle vostre opinioni a proposito del nostro film. Proprio per niente."
I toni dell'amore - Love Is Strange


Cannibal dice: Love Is Strange parla della relazione tra due uomini anziani. No, non è la storia di Ford e Cannibal. Io sono giovane! I due protagonisti sono invece John Lithgow, uno degli attori più inquietanti di sempre qui alle prese con un ruolo almeno apparentemente più dolce, e Alfred Molina, che di solito non mi piace ma che qui chissà non mi sorprenda. A meno che non affoghi nel buonismo e negli stereotipi, potrebbe trattarsi di una commedia romantica davvero singolare e da non perdere.
Ford dice: pensavate si trattasse dell'atteso film a tematica gay con protagonisti Ford e Cannibal? Ancora no! Per quello dovremo attendere che il Cucciolo smetta di temermi e decida di dividere il set con il sottoscritto.
Nel frattempo questa potrebbe perfino essere la sorpresa della settimana.

"Ford, sei contento di esserti finalmente sposato con la tua nemesi?" "Peccato che qui in Italia si siano dovuti aspettare cinquant'anni!"
My Old Lady


Cannibal dice: In una settimana che vede arrivare il film young adult più atteso dell'anno, da me e non solo, ecco che arriva anche il film old adult più atteso dell'anno, da Ford e da lui solo. Fin dal titolo, My Old Lady si preannuncia come il trionfo della terza età. My Old Ford, lo so che sei eccitato per questa pellicola, ma attento a non farti venire un infarto!
Ford dice: ennesimo film sul filone terza età che nonostante si adatti al sottoscritto pare più una robetta per signore buona per Katniss Kid piuttosto che una figata expendable perfetta per il vecchio Ford. Non resta, dunque, che saltare anche questa volta a piè pari. Magari sulla schiena del Cannibale.

"Mamma, mettiti il cuore in pace: sei troppo giovane per Ford, al massimo puoi avere qualche speranza con Cannibal!"
These Final Hours


Cannibal dice: Dall'Australia, terra prediletta del mio blogger rivale che finge di esserci stato anche se io non ci credo, arriva questo film fantascientifico/psicologico che spero possa stare più dalle parti di Another Earth che non dalla robe apocalittiche alla Michael Bay. Sento forte puzza di fordianata, e non è un buon odore, però qualche sorpresina ce la potrebbe riservare.
Ford dice: l'Australia, terra prediletta del sottoscritto, sforna quella che potrebbe rivelarsi la tamarrata della settimana. Buon per me, e spero male per Cannibal, che se lo sciropperà auspicandosi il meglio e finirà per trovarsi di fronte la più classica delle da lui tanto odiate fordianate.

"Quello stronzo di Ford mi ha preferito Jennifer Lawrence: ma come si permette!?"
Adieu Au Langage - Addio al linguaggio


Cannibal dice: Il maestro della Nouvelle Vague Jean-Luc Godard ha 80 suonati, eppure li porta meglio di quel vecchio rimba di James-Luc Fordard. Questo suo nuovo esperimento cinematografico si preannuncia come qualcosa di troppo radical-chic persino per me, però allo stesso tempo potrebbe essere una visione affascinante. E soprattutto potrebbe portare alla definitiva esplosione della testa (vuota) dell'autore di WhiteRussian.

Ford dice: Godard ha tutto il mio rispetto, davvero. Un grande della Nouvelle Vague, e del Cinema. Ma fin troppo radical chic da sempre. E se con l'età, di norma, si peggiora, figuratevi cosa potrebbe significare buttarsi a capofitto in quella che pare essere una delle visioni regine del radicalchicchismo di quest'anno. La lascio volentieri a Radical Kid. E spero sia un addio.

"Questo film sarà una vera prigione, per quel tamarro di Ford. Sarà contento Peppa."

14 commenti:

  1. Godard fa ancora film?Dio,cheppalle!
    Katniss e soci hanno rotto già al film precedente,i film sui vecchi non mi fanno impazzire,ma quelli sui gay sì,quindi un occasione a Molina e company si potrebbe dare.Alla larga da Scusate se esisto(troppo inscusabile!),e beneficio del dubbio a These final days,che potrebbe essere interessante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spero che These final days sia una tamarrata di quelle che piacciono a noi Ford, mentre per il resto solo Molina e Lightow potrebbero interessarmi davvero. Settimana un pò così.

      Elimina
  2. meno male che c'è il Torino Film Festival...

    RispondiElimina
  3. Ma dico...dopo tutte le foto che sono uscite dal suo smartphone che bisogno c'è mai più di andare a vedere un film con Jennifer Lawrence?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è sempre bisogno di Jennifer Lawrence! ;)

      Elimina
  4. vedo che ormai anche tu ti sei messo il cuore in pace e ti sei rassegnato alla tua vecchiaia, my old ford :)

    la prima didascalia quindi è sbagliata, visto che tu sei come john lithgow già adesso, mica tra quarant'anni ahah :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sono rassegnato alla vecchiaia, e tu!? ;)

      Elimina
  5. Penso che cercherò di recuperare Adieu Au Langage

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo lascio volentieri con Cannibal incluso nel prezzo! :)

      Elimina
  6. These final hours secondo me poterebbe rivelarsi una bombetta delle nostre... Hunger games ho visto solo il 1 e mi è bastato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo in pieno per entrambi.
      Peccato che io stia continuando a sorbirmi gli Hunger Games per dovere di cronaca.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...