giovedì 28 giugno 2012

Men in black 3

Regia: Barry Sonnenfeld
Origine: Usa
Anno: 2012
Durata: 106'



La trama (con parole mie): gli agenti J e K, ormai da quattordici anni in servizio uno accanto all'altro, vedono il loro problema di incomunicabilità drasticamente risolto del criminale alieno Boris l'animale, che evaso dal supercarcere lunare costruito su misura per lui torna sulla Terra per recuperare un congegno che gli permetta di viaggiare nel passato ed uccidere il giovane K prima che quest'ultimo gli costi un braccio e la libertà.
J, rimasto come orfano dopo la dipartita dell'amico, deciderà a sua volta di viaggiare negli anni sessanta anticipando Boris con l'intento di salvare il compagno e collega - ma anche la Terra - ponendo fine una volta per tutte alla minaccia dello stesso Boris. Che, per l'occasione, varrà praticamente doppio.




A volte è davvero curioso come i film dai quali ci si aspetta poco e niente riscano a sorprenderci: ho approcciato quest'ultimo - ma sarà davvero così? - capitolo delle avventure degli agenti J e K a distanza siderale dalla visione del loro discreto esordio sul grande schermo, senza aver visto il secondo capitolo delle avventure dei suddetti e con l'impressione che sarebbe stata la visione giusta per una serata di relax al termine di una settimana di lavoro piuttosto piena.
Una roba in stile Battleship, per intenderci.
E invece, al contrario di tutte le previsioni possibili, Sonnenfeld e soci confezionano un film che intrattiene, diverte, stupisce in positivo e risulta anche ben più coinvolgente e profondo di quello che parrebbe, riuscendo nel suo piccolo a mettere d'accordo gli spettatori di ogni età così come gli appassionati di Cinema e gli utenti casuali: certo, questo Men in black 3 non inventa nulla di nuovo, e pesca a piene mani dall'immaginario di Ritorno al futuro così come del recente Tron: legacy, eppure riesce in qualche modo a rendere omaggio alle pellicole appena citate senza apparire un vuoto scopiazzamento, e a rinverdire i fasti del primo capitolo dopo la caduta di stile - a quanto pare evidente - del secondo presentandosi senza vergogna come un intrattenimento tutto sommato intelligente e con un discreto stile a metà strada tra il vintage ed il kitsch.
In questo contesto si inserisce un cast in ottima forma, da Will Smith - che continua a dare il meglio quando il ruolo prevede che azzeri i suoi neuroni ed abbandoni le ambizioni da Oscar - a Tommy Lee Jones - una maschera che ricorda quella di Clint con e senza il sigaro - fino alla conferma di un Josh Brolin che da qualche anno a questa parte sta vivendo una seconda giovinezza, e che riesce a calarsi nella parte del giovane Agente K finendo per fornire una sorta di curiosa imitazione che sa di citazione cult dello stesso Jones.
Perfino il cattivo scelto per l'occasione, Boris l'animale - interpretato dal semisconosciuto neozelandese Jemaine Clement, che pare un incrocio tra un aracnide e "Macho Man" Randy Savage -, risulta azzeccato nel ruolo di variabile impazzita e malvagia lanciatasi nel corso del tempo, nonchè motore della storia tra K e O e di quello che sarà il rapporto da padre e figlio di K e J.
Una lietissima sorpresa, dunque, in grado di dare spessore al suo aspetto più tamarro - perfettamente reso dalla schermaglia con gli alieni all'interno del ristorante finto cinese - regalando al contempo un crescendo finale non estraneo ad una certa emozione, capace di esprimere appieno le potenzialità dei protagonisti e donando all'aspetto ludico e fumettaro di questo brand una profondità emotiva inaspettata, andando a toccare temi come quello dell'eredità che lasciamo a chi viene dopo di noi o dell'amicizia e dell'amore come mai avrei detto si sarebbe potuto tentare anche solo di sfiorare con una pellicola di questo genere.
Già so che molti di voi storceranno il naso, all'idea di sentirmi così soddisfatto da una visione di questo tipo, ma è proprio qui che sta il bello di amare il Cinema in toto, a prescindere dall'autorialità o da quello che può essere cool o figo da promuovere dando l'idea di essere il blogger di riferimento nel settore: negli anni in cui mi sono dedicato soltanto ai mattonazzi e alla tecnica dura e pura difficilmente mi è capitato di rimanere sorpreso e soddisfatto come, a volte, mi capita di ritrovarmi in casi come questo.
Questione di aspettative, forse.
Oppure, più semplicemente, come nella vita di tutti i giorni, o per gli amici, i parenti o la persona amata, è giusto approcciare ogni aspetto di quello che riesce a conquistarci: e così eccomi qui, a scrivere che Men in black III è davvero un bel film.
Non sarà certo destinato a scrivere la Storia della settima arte, ma ritengo che il pensiero non abbia neppure sfiorato la mente di Barry Sonnenfeld.
Eppure, per un paio d'ore di una serata di stanca e di godurioso relax casalingo, è riuscito a lasciarmi, a modo suo, a bocca aperta.
E questa è la prerogativa migliore che il Cinema possa avere.


MrFord


"Ma non dimentico
tutti gli amici miei
che sono ancora là
e ci si trova sempre più soli
a questa età non sai...non sai."
Eros Ramazzotti - "Adesso tu" -


17 commenti:

  1. Era impossibile non associare Boris a Macho Man xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Macho Man: una leggenda. So che puoi capirmi, Pio. ;)

      Elimina
  2. Irriverent Escapade28 giugno 2012 08:18

    Da "utente casuale" non posso far altro che sottoscrivere le tue parole sul Cinema e sulle sensazioni che si possono ricevere da una pellicola.
    Non mi stupisco poi che ti sia piaciuto (viste le tue passioni, chi ne avrebbe potuto dubitare, aha ah aha); d'altra parte (e ne abbiamo testimonianza dal "dibattito" acceso su Detachment) di fronte ad "un' opera artistica" ognuno di noi mette la sua sensibilità, il suo background, il suo stato d'animo e le sue aspettative.

    Una nota divertita sull'uso di Eros Ramazzotti: pensavo che non si potesse scendere oltre Cashhhhhhh!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Irriverent, le citazioni musicali sono divertenti perchè a volte possono tirare fuori davvero il trash più trash, e questo è sempre divertente! :)

      Per il resto, effettivamente da "man in black" non potevo andare contro ai mei "colleghi"! Ahahahahah!

      Elimina
  3. Gazzo, me lo dovevo andare a vedere al cinema e non ho fatto in tempo. Pazienza, recupererò in altri medi... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eddy, c'è sempre modo di recuperare! :)
      Poi mi saprai dire!

      Elimina
  4. considerando il tuo senso del divertimento, sarà la solita robetta soporifera per bambini.. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di sicuro mi sono divertito molto più che con Detachment! Ahahahahahah! :)

      Elimina
  5. fiuuu, son contento che tu abbia apprezzato. mi fa ben sperare.
    considera che per l'occasione di mib 3 mi sono risparato i precedenti, col primo capitolo che adoro, e ora mi tocca da vedere solo questo.

    ovviamente sottoscrivo col sangue le considerazioni sul "cinema totale".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frank, sapevo che si saremmo intesi a proposito del "Cinema totale"! ;)

      E sono sicuro che questo terzo capitolo ti piacerà!

      Elimina
  6. Ne ero sicuro. Non so perché, ma sapevo che questo film, nonostante i tuoi "pregiudizi", ti avrebbe divertito. A breve farò un giro sul mulo per recuperarlo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E fai bene, Pesa!
      Ha ribaltato completamente i pregiudizi che avevo alla vigilia!

      Elimina
  7. Anche a me manca ancora da vedere, ma rimedierò presto.
    A questo punto ti devi guardare anche il 2°, non è poi così male come dicono in giro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà fatto, fratello.
      Anzi, pensavo addirittura di recuperarli tutti e tre in dvd.

      Elimina
  8. a me il secondo non piacque per niente all'epoca ed è per questo che ho evitato anche questo...quasi quasi per una visione a neuroni spenti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bradipo, ti dirò: non mi aspettavo nulla, e invece come visioni a neuroni (quasi) spenti ci sta tutta.
      Proverei a recuperarlo, fossi in te.

      Elimina
  9. elegant Hotels in Pondicherry

    My website; attorney leads
    Take a look at my blog :: legal leads

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...