martedì 9 settembre 2014

The Expendables 3

Regia: Patrick Hughes
Origine: USA, Francia
Anno:
2014
Durata:
126'
 




La trama (con parole mie): Barney Ross e i suoi Expendables, come sempre impegnati in missioni impossibili in ogni parte del globo, si trovano a corto di uomini ed assillati da pensieri legati all'inesorabile passare del tempo, il nemico contro il quale neppure uomini tutti d'un pezzo come loro possono nulla.
Quando, recuperato Doc - un vecchio compagno d'armi rimasto imprigionato per anni -, si imbarcano in un incarico sulla carta di routine solo per imbattersi nel vecchio nemico di Ross creduto morto Stonebanks rischiando la pelle e riportando a casa Caesar ad un passo dalla morte, Barney decide di sciogliere la squadra e mettere in moto la vendetta sfruttando risorse nuove e più giovani.
Riuscirà Barney a reclutare elementi all'altezza?
Ed il resto degli Expendables resterà dunque a guardare?






L'approdo degli Expendables di Sly in sala è un evento fondamentale per l'anno cinematografico del sottoscritto fin dai tempi del loro esordio, quando l'idea vincente del leggendario Sly di riportare in
auge il genere action anni ottanta sfruttando vecchie glorie pronte a ridere sul tempo che è trascorso e sulle loro stesse, improbabili, imprese, di fatto sancì l'inizio di una seconda giovinezza per molti degli interpreti simbolo di questo genere da sempre amato al Saloon.
E se il primo capitolo era parso come una rimpatriata da ricordare, il secondo era divenuto da subito una sorta di riferimento anche per i non avvezzi, raggiungendo un successo forse insperato anche da parte degli stessi autori e protagonisti: era dunque difficile, obiettivamente parlando, poter replicare un'impresa simile anche con il terzo giro di giostra, malgrado un trailer da paura e l'hype alle stelle, così come sfruttare la stessa ondata di guascona metacinematografia che aveva reso speciale la precedente e roboante baracconata dedicata a Ross e compagni.
Probabilmente Sly ed il suo labbro - tornato prepotentemente alla carica in quest'ultimo film - erano ben coscienti di questo, tanto da spostare l'attenzione ed il centro di gravità della sceneggiatura più sulla malinconia e la sensazione che, prima o poi, anche personaggi come loro saranno costretti a passare il testimone alle nuove generazioni - anche se, in tutta onestà, guardo al futuro con enorme tristezza, soprattutto all'idea che il Fordino possa non avere riferimenti come lo stesso Sly, Schwarzy o Van Damme -.
In un certo senso, e rimanendo in territori discretamente tamarri, si potrebbe pensare di essere passati dagli 883 di Rotta per casa di dio a Gli anni, con una seriosità di fondo che potrebbe, almeno nella prima parte, spiazzare il pubblico che con il capitolo precedente non aveva fatto altro che sghignazzare goduriosamente per tutta la durata della pellicola: presa coscienza, però, della sensata scelta operata dal Silvestrone, tutto assumerà una dimensione assolutamente perfetta per gli appassionati, che si troveranno di fronte ad un'ossatura da action eighties - come la bellissima fase di reclutamento dei nuovi Expendables, che pare un videogioco o un cartone animato vecchia
scuola - ed un solidissimo crescendo finale con sparatorie, esplosioni, scazzottate e scene improbabili - il salto di Kellan Lutz in moto e quello di Sly dal tetto del palazzo pronto ad esplodere sono splendida fantascienza -, attenuati di tanto in tanto dal personaggio sopra le righe e divertentissimo interpretato da Banderas, vera e propria sorpresa della proposta, e da un Harrison Ford ormai stravecchio ma perfettamente in parte - geniale la sua uscita di scena con "non mi divertivo così da anni" -.
Onestamente non posso non dire che avrei voluto di più, come una sorta di estremo Capolavoro action da vedere e rivedere a perdizione, ma altrettanto sinceramente ammetto di essermi ritrovato, alla fine, con il sorriso soddisfatto ed un pò ebete stampato in faccia tipico di un "padre orgoglioso e demente" che guarda i propri figli crescere raccogliendo il testimone che ancora porta senza pensare troppo al fatto che verrà il momento in cui sarà costretto a cederlo.
Senza dubbio ci sarà chi distruggerà questo tripudio di irrealtà e testosterone, chi denigrerà i dinosauri dell'action che ancora si divertono come bambini - anche se un pò più maliconici, come se stessero per finire le vacanze - e chi criticherà il sottoscritto e chi continua a difenderli a spada tratta - vero, Cannibal? -, ma poco importa: ho avuto due ore e poco più di grande goduria, e quasi quasi, per un momento, mi sono sentito commosso dalla dedizione che questa irripetibile generazione di attori continua a mettere nel proprio lavoro.
E nell'alimentare i nostri sogni.



MrFord



"Stessa storia, stesso posto, stesso bar
stessa gente che vien dentro consuma e poi va
non lo so che faccio qui
esco un pò
e vedo i fari delle auto che mi
guardano e sembrano chiedermi chi cerchiamo noi."
883 - "Gli anni" -





30 commenti:

  1. potevano mancare gli expendables? Assolutamente no, a giorni dovrei vederlo pure io ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra i tre è il peggiore, ma gli Expendables restano sempre grandi!

      Elimina
  2. I mercenari sono entrati nel nostro cuore. Nonostante che i film siamo qualcosa di totalmente assurdo!

    RispondiElimina
  3. lo vedo a breve....gli 883? ahi ahi ahi ahi...

    RispondiElimina
  4. Anche a me ha divertito abbastanza ma avrei voluto qualcosa di più.... è vero che come tono è il più giusto dei tre, ma mi sono un po' rotto di questo cast infinito -e bellissimo- dove però a parte Sly hanno tutti uno screentime di manco 10 minuti... Dolph desaparecido, jet li non pervenuto, arnold potevano quasi non metterlo, snipes dopo un inizio promettente si perde anche lui nelle maglie della sceneggiatura, statham sprecatissimo, mel bene e banderas ottimo. Mentre ford non mi è piaciuto granché.
    I nuovi anche si però io volevo più spazio per i nostri idoli.. zero sangue ed esplosioni non troppo convincenti.
    Poi è chiaro che prenderò il BR, sperando nella versione unrated...

    Ps: 883 CAPI DEL MONDO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. Il meno riuscito dei tre, ma il bluray sarà comunque mio! :)

      Elimina
  5. ma per carità. già il secondo mostrava grandi segni di stanchezza, ma questa è una porcheria che non sta né in cielo né in terra. giusto te ti sei divertito, visto che pure stallone e (vecchi, vecchissimi) compagni appaiono tutti stanchi e annoiati.

    banderas divertentissimo???????????????
    ford in parte???
    a parole dirà anche "non mi divertivo così da anni," ma la sua faccia sembrava annoiata quanto la mia vedendo 'sta robaccia ahahah :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il secondo mostrava segni di stanchezza!? Ti sei bevuto troppe lacrime dopo Colpa delle stelle? ;)

      Senza dubbio, però;, è il meno riuscito dei tre.

      Elimina
  6. Mamma che sbadigli....diludendo cubico...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispetto agli altri due senza dubbio, purtroppo.

      Elimina
  7. Sento che Stallone non potrà deludermi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stallone non delude mai, ma tra i tre film è stato il meno incisivo.

      Elimina
  8. Risposte
    1. Non ho molta fiducia, considerato cone hai trattato gli altri due! ;)

      Elimina
  9. Il secondo capitolo era inarrivabile, di questo salvo un meraviglioso Mel Gibson, il gigione Banderas e un paio di battute, per il resto anche i Mercenari stanno cominciando purtroppo a fare acqua: troppa tristezza, troppa malinconia e, come hai detto, alle nuove generazioni verranno consegnati dei mocciosotti plasticosi con un decimo del carisma di questi vegliardi anni '80!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi vegliardi non verranno mai eguagliati, nonostante questo mezzo scivolone. ;)

      Elimina
  10. Io ho una voglia matta di vederlo, nonostante tutti i difetti. E' un bisogno fisico :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco: io ho già voglia di rivederlo! :)

      Elimina
  11. Credo che il secondo sia il più riuscito nonostante si spingeva troppo sul pedale dello humour. Qui si recupera almeno un po' di serietà ma per la prima volta in questa serie ho sentito una certa pesantezza, forse dovuta alla durata molto maggiore dei precedenti ma soprattutto a una parte centrale composta da troppe chiacchiere. Ma l'inizio e il finale dimostrano che, nonostante il mancato tocco violento caratteristico della saga, il film diverte e l'azione è sempre valida e fracassona. E più grossa dei precedenti, anche se forse meno incisiva del secondo film. In generale l'ho preferito al primo però, grazie anche a una storia semplice ma con spunti interessanti e soprattutto un villain (grandissimo Mel) come si deve. Stallone ce l'ha fatta di nuovo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima analisi, John JR, e benvenuto da queste parti.
      Tra l'altro il tuo nick mi fa tornare alla mente Cash, quindi solo punti guadagnati! :)
      Onestamente io l'ho trovato inferiore agli altri due, anche se sono d'accordo che Stallone ce l'abbia fatta anche stavolta.
      Grandi Expendables!

      Elimina
  12. Grazie per il benvenuto, dico solo che è migliore del primo perché era girato davvero male e si distingueva solo nella parte finale. Ha pur sempre il vantaggio di essere il primo, ma qui lo sconosciuto regista se l'é cavata abbastanza bene nonostante qualche taglio vistoso per ridurre la violenza. Ad una seconda visione confermo che si fa piacere ancora di più nell'esplosiva parte iniziale (siamo sugli ottimi livelli del secondo) grazie anche alla storia degli ex mercenari, ma quando entrano in scena giovani il film rallenta di brutto.. Non dico che buttare nuove leve nella mischia sia male, anzi Ronda Rousey ad esempio ha grandi potenzialità, ma sono personaggi scarsamente caratterizzati di cui non ti frega nulla e finiscono per fare le comparse. Snipes in quei primi 25 minuti (poi sparisce nel finale purtroppo) se li mangia tutti e quattro a colazione, per non parlare di Mel Gibson! Il lungo finale invece si potrà forse apprezzare di più quando e se uscirà la versione non censurata, per il momento è pieno di azione ma poco incisivo nel complesso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contento che si faccia apprezzare di più ad una seconda visione, anche perchè io spero già nell'edizione non censurata in bluray.
      Concordo su Snipes nei primi minuti, la Rousey - che spacca - e Gibson, e continuo a sperare nel quarto episodio.
      Speriamo bene, anche perchè per me questi vecchietti sono molto meglio di molti presunti giovani in giro.

      Elimina
  13. Se ti è piaciuto,come mai solo 2 bicchierini?Io non l'ho visto ancora,ho apprezzato i primi 2 come divertimento "a cervello spento" ,mi aspetto altrettanto da questo...ci sapremo dire ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè ho pensato agli altri due: al primo avevo dato due e mezzo, al secondo - il mio preferito - tre. Ci stava.
      Comunque gli Expendables non tramonteranno mai. :)

      Elimina
    2. Torno a commentare dopo la visione e trovo uno dei miei primissimi commenti su WR XD
      Seppure sotto il secondo,che resta il mio preferito,ci ha divertito molto anche questo capitolo,che consegna esattamente quello che mi aspetto da un film della serie:grandissimi Banderas e Gibson, che nella parte del merdaccia è grandioso \m/ \m/.Ho apprezzato molto anch'io il salto con la moto e la corsa sul tetto che crolla!
      A quando il quarto...????
      http://www.imdb.com/title/tt3291150/?ref_=nv_sr_3

      Elimina
    3. Speriamo che il quarto arrivi, e che sia più simile al secondo che non a questo, che seppur divertente, per me è stato quello più spento della trilogia.
      Banderas e Gibson, comunque, grandi!

      Elimina
    4. Da quando Gibson si è messo a fare le parti da merdaccia,ha trovato il suo!E anche Snipes non mi è dispiaciuto.Dei nuovi mi dispiace che li hanno caratterizzati davvero poco,non ci si riesce ad interessare a loro :/ e nel cast del quarto al momento c'è solo l'inutile Wrestlercomesichiama :/ Mi è piaciuta la battuta della ragazza,quando parlano di entrare per catturare Gibson in modalità "calcio alla porta e mille proiettili",e lei dice qualcosa tipo "sarebbe ok se fossimo nel 1985" ,che fra l'altro è l'anno in cui sono usciti sìa Rambo 2 che Rocky 4.

      Elimina
    5. A dire il vero il quarto non è stato ancora confermato, a quanto leggo. E quello "come si chiama" è Randy Couture, che non è un wrestler ma un ex lottatore di MMA: per un momento temuto che il riferimento fosse a Stone Cold Steve Austin, e sarebbero scattate le bottigliate!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...