giovedì 28 agosto 2014

Thursday's child

La trama (con parole mie): dopo mesi passati a piangere miseria in sala, pare che i primi segni dell'autunno - non metereologico, quello è già arrivato da un pezzo - pronto a fornire più alternative di scelta e perfino qualche titolo di qualità si comincino a notare.
Ne sappiamo qualcosa io e quello scellerato di Cannibal Kid, come sempre pronti a deliziarvi - si fa per dire - con i nostri commenti alle uscite che attendono tutti i cinefili e non in sala questo weekend: e questa volta, incredibile a dirsi, le alternative davvero non mancano.


"Ti ho lasciato Peppa Kid lì per terra, in un angolo. Ho dovuto dargli un paio di ceffoni, non stava zitto un secondo."

Under the Skin




Cannibal dice: L'ho già visto! L'ho già visto!
E com'è?
Come volete che sia un film con Scarlett Johansson in versione aliena nuda?
Pensate che possa essere deludente?
Vi siete per caso bevuti il cervello al saloon di Ford?
A breve la recensione cannibale.
Ford dice: under the skin mi pare che si annidi la classica cannibalata, ma dato che ancora non l'ho visto, attendo a pronunciarmi, pregustando però una possibile nuova battaglia con il mio rivale, troppo shakerato dalla Johansson per ragionare!

"Di nuovo quel Cannibal Koso!? Ma è proprio uno stalker!"

Mud


Cannibal dice: Mud l'ho già visto e mi è piaciuto (http://pensiericannibali.blogspot.it/2013/10/in-mood-for-mud.html). L'ha già visto pure Ford che l'ha eletto, in maniera come al solito esagerata, suo film del 2013. Se l'ha già visto lui, l'han già visto tutti, ma nei cinema italiani arriva solo ora con un “leggerissimo” ritardo. E se voi non l'avete ancora visto, non aspettate oltre. Non è un capolavoro come Ford vi vorrà far credere, però una visione se la merita tutta.
Ford dice: Mud è stato, senza se e senza ma, uno dei film che più sono riusciti a conquistarmi in questi ultimi anni. Una sorta di incontro tra Un mondo perfetto di Eastwood e Stand by me in salsa southern come piacerebbe a Lansdale. Insomma, un film fordiano al mille per mille talmente bello da aver conquistato perfino il Cannibale, che è dirla tutta.
Se non l'avete ancora visto e siete ritardatari come i nostri distributori, correte in sala, magari dopo aver letto la mia recensione - http://whiterussiancinema.blogspot.it/2013/10/mud.html -.

"Ragazzi, state lontani da quel Peppa Kid! E' molto meno giovane di quanto dice di essere!"
Quel momento imbarazzante


Cannibal dice: Ho già visto anche questo e, in attesa di maggiori approfondimenti, posso anticiparvi che non è una pellicola imbarazzante. L'unica cosa imbarazzante è la presenza qui sul meraviglioso Pensieri Cannibali di quel bruto di James Ford.
Ford dice: nonostante la presenza di Michael B. Jordan, promettente attore già visto in Friday Night Lights e Fruitvale station, questa commediola non mi pare davvero niente di che. Sarà che pare non essere dispiaciuta troppo al Cucciolo.
Vedrò a breve di recuperarla in modo da essere preparato a dare contro al parere fornito dal mio rivale.

"Ragazzi, so che è davvero imbarazzante, ma devo confessarvi una cosa: leggo Pensieri Cannibali!"

Il fuoco della vendetta


Cannibal dice: Questa settimana arrivo preparatissimo. Ho già visto e recensito pure questo Il fuoco della vendetta – Out of the Furnace (http://pensiericannibali.blogspot.it/2014/01/christian-bale-dayle.html). Purtroppo, nonostante il notevole cast capitanato da Christian Bale, si tratta di una cocente delusione, nonché di uno dei film più noiosi visti quest'anno. Non avevo quindi dubbi che a Ford sarebbe piaciuto...
Ford dice: altro ritardo clamoroso dei nostri distributori, Out of the furnace è firmato dal regista del fordianissimo Crazy heart ed è altrettanto fordiano. In rete non ha riscosso grande successo, eppure per me è un solido film interpretato alla grandissima dai suoi protagonisti che racconta i drammi della provincia americana estrema. Per me, da vedere. Sempre dopo aver letto la recensione fordiana - http://whiterussiancinema.blogspot.it/2014/05/out-of-furnace.html -.

"Mi dispiace, Bale. Essere il preferito di Cannibal ti è costato il ruolo nella seconda stagione di True detective."

Planes 2 – Missione antincendio


Cannibal dice: Così come già Planes 1, lascio la visione del seguito a mio nipote, che ha 5 anni, e a Ford, che mentalmente ne ha ancora meno, e volo via.
Ford dice: perfino per un pixariano come me, il primo Planes - http://whiterussiancinema.blogspot.it/2013/11/planes.html - risultava essere davvero una cagatina inutile. Immagino che il secondo non sarà troppo diverso.

"Se questo film ha abbattuto anche Ford, c'è poco da stare allegri!"

Pazza idea


Cannibal dice: Questo film greco credo possa essere la potenziale sorpresa della settimana. Si tratta solo di una mia pazza idea?
Ford dice: una pazza idea è stata quella di cominciare a collaborare con Cannibal. Per il resto, questo film mi dice poco o niente.

"Questo selfie farà morire d'invidia Peppa Kid!"

The Rover


Cannibal dice: Film australiano del regista di Animal Kingdom, pellicola altrove esaltata che a me invece non aveva convinto per niente, con protagonista l'idolo (o dovrei dire ex idolo?) delle teenagers Robert Pattinson. Si tratta insomma di una possibile fordianata bell'e pronta per una stroncatura cannibale, ma ho l'impressione non so perché che potrebbe stupirmi in positivo.
Ford dice: Animal Kingdom, dramma crime in famiglia australiano solido e tosto mi aveva ai tempi parzialmente deluso, considerati gli elogi che l'avevano ricoperto aumentando l'hype del sottoscritto per la visione. A questo secondo giro con il suo regista vorrei fare il contrario, tenere le aspettative ad un livello basso - considerata anche la presenza di Pattinson - e sperare di essere sorpreso in positivo.

"Non ti azzardare mai più a mandare a puttane un film di Cronenberg, capito!?"

The Stag – Se sopravvivo mi sposo


Cannibal dice: Commedia irlandese che in patria ha spopolato, o almeno così dice la campagna marketing, come i film precedenti potrebbe regalarci delle soddisfazioni. Se poi le risate non arriveranno, poco male. Per quelle basta fare un salto su WhiteRussian e lì sì che sono garantite!
Ford dice: gli irlandesi, si sa, sono uno dei popoli che al Saloon viene amato di più. Questa commedia, campione d'incassi in patria, però, mi attrae più o meno come uno qualsiasi dei film teen che esalta tanto il mio rivale. La lascerò, dunque, per il momento in secondo piano, almeno fino alla lettura di qualche recensione in più.

Tipico passatempo fordiano del weekend.

La ragazza del dipinto


Cannibal dice: Probabile polpettone biopic storico, sono comunque curioso di dare un'occhiata a La ragazza del dipinto più che altro per la protagonista Gugu Mbatha-Raw, attrice vista finora in cose mediocri ma che secondo me ha dell'ottimo potenziale. Chi invece di potenziale non ne ha mai avuto e ormai è troppo vecchio per averne, beh, sapete già di chi sto parlando...
Di me. Di chi altri?
Ford dice: polpettone totale alla visione del quale costringerei il non più ragazzo Cannibale giusto per torturarlo neanche stesse guardando un qualche film d'autore approvato da White Russian. Dal canto mio, passo molto volentieri.

"Ti hanno imbalsamata?" "No, ho solo visto questo film."
One on One


Cannibal dice: A completare questa ricca settimana di uscite arriva anche il nuovo film di Kim Ki-Duk, regista fordiano che non mi sono mai filato molto ma che, da quel poco che ho visto, mi pare sopravvalutatissimo. Per il momento, lo passo volentieri al mio rivale da cinema.
Ford dice: Kim Ki-Duk, fino ad una decina d'anni fa uno dei nomi più promettenti del Cinema orientale, dopo la crisi ascetica ed il ritorno alla vita "normale", pare essersi perso in se stesso peggio di un Malick qualsiasi. Questa potrebbe essere l'occasione del riscatto, o la definitiva conferma della sua debacle. Spero per me che lo vedrò che si tratti del primo.


"E ora prova a dire ancora che Cannibale ne capisce di Cinema!"

12 commenti:

  1. Mud e Under the Skin non sono usciti dalle mie parti ma li recupererò prontamente, sono ancora un po' indecisa riguardo Out of the Furnace... ma tanto non è uscito nemmeno lui XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Recupera anche quello, secondo me una visione la vale tutta!

      Elimina
  2. ford, sai cos'è un selfie?
    questa volta sì che sei riuscito a stupirmi! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mondo dev'essere sull'orlo della fine, non credi!? ;)

      Elimina
  3. Non c'entra niente col post.. ma sono andata a vedere le nomination per i Macchianera Awards e purtroppo non ti ho ho trovato nella lista "miglior sito cinematografico"!!!! Sono stata costretta a votare Cannibale, pensa un po'...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sonia, evidentemente per i Macchianera sono un pò come Di Caprio per l'Academy! ;)
      Comunque anche io voterò Cannibal, decisamente meglio dei soliti noti che sono stati nominati!

      Elimina
  4. bella roba questa settimana, c'è solo l'imbarazzo della scelta xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero: per una volta e dopo un'estate terribile finalmente una settimana decente!

      Elimina
  5. Risposte
    1. Ma come!? Già solo Mud vale l'intero weekend!

      Elimina
  6. scalpito per Mud. Under the skin, come ho già scritto, mi piacque un bel po', ma mi sento un po' solo, almeno tra i blogger. The stag l'ho visto al Torino Film Festival: parecchio divertente, ma niente di più

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mud una bomba.
      Under the skin mi sa che è piaciuto solo a Peppa. ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...