giovedì 5 settembre 2013

Thursday's child



La trama (con parole mie): il rientro dalle vacanze, evento già di suo traumatico nella vita di ogni individuo dall'infanzia all'età adulta, è stato reso ancora più amaro da un paio di delusioni cinematografiche e da una settimana di uscite che non lascia intravedere quasi nulla di buono.
Come se tutto questo non bastasse, mi tocca ricominciare a condividere lo spazio con quel buono a nulla di Cannibal Kid, cui l'estate pare non aver fatto bene.
Dovrò dunque allargare le spalle e continuare a sopportare ancora per un pò: del resto, prima o poi ci sarà un'inversione di tendenza!

"Grazie, Cannibal! Sei stato super carino ad organizzarci una festa!"

One Direction: This Is Us di Morgan Spurlock

 
Il consiglio di Cannibal: one direction, quella opposta all’ingresso in sala
È arrivato, è arrivato!
Il film più atteso dell’anno da Mr. James Ford è arrivato!
Fa tanto l’uomo duro, quello vecchia scuola, ma in gran segreto è il fan bimbominkia numero 1 della teen band sensation del momento. Non preoccupatevi, comunque: il loro successo è stato tanto rapido, quanto rapida sarà la loro scomparsa. Nel frattempo però è arrivato persino il film documentario, che cercherà di spiegarci il perché siano tanto amati. Una cosa che se volete può spiegarvi anche Ford, risparmiandovi il prezzo del biglietto del cinema.
A sorpresa, la regia di questo docu è curata da Morgan Spurlock, quello di Super Size Me, film che non ho mai visto perché, da appassionato di cibo spazzatura dei fast-food, temo che se lo vedessi potrei non mettere mai più piede in un McDonald’s. Da un regista del genere dobbiamo aspettarci qualche sorpresa?
Mi sa di no. Sarà solo una bimbominkiata, e pure di quelle clamorose.
Il consiglio di Ford: c'è solo una direzione, per il Cannibale. Quella che porta il suo grugno contro il mio pugno.
Cominciamo la settimana del rientro decisamente male.
Morgan Spurlock, regista del decisamente noto Supersize me, intossicato dal junk food si è dato alla realizzazione di un documentario che rivel i retroscena del fenomeno One Direction, uno dei gruppi più inutili della storia della musica.
Ovviamente non sto neppure a sprecare una parola rispetto al fatto di evitarlo come la peste, più che altro mi chiedo cosa cazzo possa passare per la testa dei ragazzini che spenderanno la loro paghetta per correre in sala a guardare i loro idoli con le lacrime agli occhi.
Cannibal, tu me lo sai spiegare?

"Speriamo che Cannibal non guidi come Ford, altrimenti siamo nella merda fino al collo!"

Riddick di David Twohy

 
Il consiglio di Cannibal: cazzo riddick?
Terzo capitolo per la saga di Riddick. Io c’avevo provato, a vedere il primo episodio di questa serie, Pitch Black, ma m’era sembrato una schifezza assoluta, oltre che una noia mortale, e non ero manco riuscito a guardarlo fino alla fine. Mi sono quindi perso con enorme piacere il seguito The Chronicles of Riddick e lo stesso farò con questo, lasciando la visione al patito dei muscolazzi Ford, che oltre al sempre più bollito Vin Diesel qui si ritroverà pure il suo amichetto Bautista. Chi vuole vedere del cinema con dei veri attori, lasci invece perdere wrestler e cantanti teen fordiani…
Il consiglio di Ford: Riddick spacca!
Onestamente, non ho mai amato Vin Diesel: rispetto agli altri action heroes della sua generazione mi pare quello più bollito, e lo stesso personaggio di Riddick era stato abbandonato dal sottoscritto dopo il pur divertente Pitch black. Eppure, complice il rientro dalle vacanze, sento di aver bisogno di una tamarrata con tutti i crismi per riprendermi dallo shock delle ferie finite, e prometto addirittura, per l'occasione, di recuperare il secondo capitolo del franchise, che ai tempi avevo bellamente ignorato.

"Non pensavo che nelle fogne di Casale si potessero trovare cose del genere!"

Il mondo di Arthur Newman di Dante Ariola



Il consiglio di Cannibal: Il mondo di James Fordman fa schifo, quello di Arthur Newman speriamo sia un po’ meglio…
Un film che in genere snobberei in maniera molto snob, in questa settimana tragica mi appare come la pellicola più vedibile tra tutte, e di gran lunga. Nonostante la presenza di Colin Firth, attore che sopporto a fatica, se non altro c’è anche Emily Blunt, e in più la storia di un uomo che finge la propria morte sembra possedere dei risvolti pirandelliani dal buon potenziale. Poi finirà per essere il solito filmucolo tutto buoni sentimenti sulla scoperta di se stessi, ma se non altro sembra meno terribile delle altre proposte fordiane settimanali.
Il consiglio di Ford: il mondo di Marco Goi è molto triste.
Filmaccio che snobbo in pieno pane e salame style per dedicarmi a Riddick, Vin Diesel e Bautista, buontemponi più consoni al Saloon della fighetta Colin Firth, uno degli attori che più detesto dopo Peppa Kid, prossimo ad interpretare se stesso nel reboot di Donnie Darko.
Attenderò che ne parli il mio antagonista, giusto per farmi un'idea di quale robaccia possono aver cercato di propinarmi i distributori.

"E così quello è Ford!? Che animale strano!"

Moebius di Kim Ki-Duk

 
Il consiglio di Cannibal: Kim Va-da-via-il-Ku
Quello di Kim Ki-Duk è uno di quei nomi che al solo sentirli mi viene da sbagliare. Un altro di questi nomi è Mr. James Ford, of course. Gli appassionati del soporifero regista sudcoreano come il mio blogger nemico troveranno di che divertirsi anche con questa sua nuova fatica, tutti gli altri come me meglio evitino. A meno di non volersi fare un bel sonnellino in sala. In questo caso, mi sa che Moebius potrebbe tornare molto utile.
Il consiglio di Ford: Kim Spacca il Kul al Kid
Kim Ki-Duk, uno dei registi orientali più importanti degli ultimi vent'anni, alle spalle la presunta crisi creativa che lo aveva tenuto lontano dalle scene per parecchio tempo, torna con un nuovo titolo che segue Pietà, vincitore del Festival di Venezia dello scorso anno. Devo ancora recuperare anche quello, dunque l'uscita di questo Moebius potrebbe essere l'occasione giusta per sfoderare una mini maratona dedicata al buon Kim, con buona pace di chi non si intende di Cinema d'autore come il mio rivale.

"La recensione di Cannibal de Il principe abusivo è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso."

L’intrepido di Gianni Amelio

 
Il consiglio di Cannibal: intrepido chi va a vederlo
Che è, questa? La settimana dell’orgoglio anti-Cannibale?
Dopo Kim Ki-Duk, un altro autore o pseudo autore che mi annoia profondamente: Gianni Amelio, il regista che non ammalia. In più, in questo suo nuovo film ci propone l’ormai insopportabile Antonio Albanese come protagonista, in quella che si preannuncia come una storia in grado di riflettere sulla situazione di (non) lavoro nell’Italia di oggi ma che, come al solito nel cinema italiano di oggi, potrebbe farlo con una miriade di banalità. Intrepido, ma soprattutto incosciente, chi come Ford vorrà andare a vederlo.
Il consiglio di Ford: caro Gianni, questa roba mi pare troppo poco intrepida!
Come il mio petulante compare di rubrica ha sottolineato, ho sempre considerato Amelio uno degli autori più interessanti del panorama italiano, autore di cose enormi come Lamerica o Così ridevano, per non parlare de Il ladro di bambini. Peccato che, pur da suo sostenitore, non riesco proprio a farmi stuzzicare da un film che promette una banalità dietro l'altra, e che non mi pare abbia proprio nulla che possa in qualche modo rilanciare la produzione nostrana in quest'ennesima annata buia e scialba.

"Ford, Cannibal, certo che le sparate proprio grosse, vuoi due!"

La religiosa di Guillaume Nicloux



Il consiglio di Cannibal: prego per non guardarlo
Questa è davvero una settimana anti-cannibale. Cos’è, un complotto di Ford sofferente per la sindrome del post-rientro dalla vacanze?
Se c’è una cosa che faccio fatica a sopportare, quasi quanto i film con attori-wrestler, sono le pellicole a tematica religiosa. Sarà anche francese, sarà anche ben diretto e interpretato (e in una settimana di anti-attori come questa non è una cosa da poco), ma l’idea di vedermi un film ambientato in un convento mi attira quasi quanto fare un salto in un vero convento, magari pure insieme a quella suorina di Ford.
Il consiglio di Ford: è in arrivo una scomunica doppia per il sottoscritto e Cannibal Kid. E noi ne siamo fieri.
La prima settimana dopo il rientro dalle ferie - unita alle delusioni di In trance ed Elysium - non promette niente di buono per l'autunno che incombe su questo povero Ford ancora avvezzo ai ritmi della spiaggia e alle infradito: almeno in questo caso parliamo di un film che due anticlericali di ferro come il sottoscritto e Coniglione Kid si troveranno ad ignorare neanche fossero alleati. Ci sarà mica lo zampino del demonio!?

Suorina Kid in un momento di profondo pentimento.

34 commenti:

  1. Il mondo di Arthur Newman l'ho visto all'ultimo TFF. Ha il pregio non comune di riuscire ad essere mortalmente noioso e fastidiosamente irritante.
    Che due coglioni, in estrema sintesi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi confermi il sospetto, dunque.
      Bene, salto a piè pari!

      Elimina
  2. ecco, poison è arrivata prima, ma concordo su Arthur Newman. ne scrissi ai tempi. per il resto, Amelio mi perplime ma bisognerà vederlo, un po' come Kim Ki-duk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amelio mi perplime assai, staremo a vedere.
      Kim Ki Duk a Venezia ha fatto scalpore, sono curioso.

      Elimina
  3. Dai Riddick, facci sognare!
    Speriamo...

    RispondiElimina
  4. ehm... non per fare lo spaccacazzo, ma non manca Comic movie?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne avevamo parlato la scorsa settimana, poi è slittato a questa ed io ho dimenticato di scriverlo! ;)

      Elimina
  5. ford, già prenotati i biglietti per il film dei one direction, vero? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo: uno per me, uno per te. Ovviamente vicini. ;)

      Elimina
  6. Sta sera vado a vedere Riddick ;-) il primo era un gioiello, il secondo invece così così, spero che il terzo torni alle atmosfere cupe del primo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il secondo mi manca, ma penso li recupererò entrambi prima di vedere il terzo.

      Elimina
    2. visto ieri il terzo, niente male, inferiore al primo,ma superiore al secondo, entro oggi faccio la rece ;-)

      Ps ieri al multisala era pieno di ragazzine urlanti ed eccitate in fila davanti alla sala che proiettava il film di quei 4 coglioni degli Stronz Direction, le ragazzette urlavano come matte, manco fossero in calore, mi è salito un nervoso che non ti dico, avrei voluto prendere un machete e fare ciò che fece Jason al rave party di Freddy vs Jason

      Elimina
    3. Per quanto riguarda Riddick vedrò di recuperare a breve.

      Rispetto alle ragazzine, invece, prova a pensarla così, per risparmiarti l'incazzatura: se fossero state tutte lì per te, difficilmente ti avrebbe infastidito la cosa! ;)

      Elimina
    4. beh erano piccole eh, la più grande avrà avuto 15 anni, io ne ho 30 sarei stato un pizzico pedofilo XDXDXD

      Se ci fossero state tutte delle belle 25enni gnocche e eccitate allora si non mi avrebbe infastidito.

      Su riddik ho appena scritto la rece ;-)

      Elimina
    5. Ahahaha io intendevo dire ovviamente se fossero state tutte "a norma di legge"! ;)

      Elimina
  7. Risposte
    1. Moebius più de L'intrepido. ;)

      Elimina
    2. Certo, ma tra i due Kim Ki Duk per me ha la priorità! :)

      Elimina
    3. Per me entrambi, poi ovvio sono i soliti gusti questi.

      Elimina
    4. Non sembrano tanto soliti: le tue coetanee saranno in massa a spararsi gli One Direction! ;)

      Elimina
    5. Speriamo di no, che vergogna.

      Elimina
    6. Io invece temo proprio di sì! ;)

      Elimina
    7. Allora 3 mie compagne di classe di sicuro, ma alcune mie amiche li snobbano, comincio a pensare di essere l'unica che ascolta della Musica nella mia classe :(

      Elimina
    8. Tranquilla, più passerà il tempo e più queste dinamiche saranno un ricordo lontano! :)

      Elimina
  8. direi che passo. Forse Riddick, ma prima recupero altre cose...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente non è una di quelle settimane in cui lanciarsi in sala! ;)

      Elimina
  9. Se si trovasse in sala da qualche parte Moebius!! Comunque Ford,aspetto a gloria la tua maratona Kim Ki Duk!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vittorio, sto meditando: potrei spolverare una maratona come feci con Kubrick la scorsa primavera. Staremo a vedere.

      Elimina
  10. Io dico l'intrepido. Alla faccia di chi ne dice male. Tiè. ^_^

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...