giovedì 23 maggio 2013

Thursday's child



La trama (con parole mie): ed eccoci ancora una volta alle prese con l'appuntamento settimanale dedicato alla rubrica delle uscite in sala che questa volta mi vedrà fronteggiare non uno, bensì due nemici acerrimi. Sto parlando ovviamente del Cannibale, purtroppo per me spalla del sottoscritto nella stesura di questi commenti, e dell'attore più detestato del panorama mondiale dal gestore del Saloon fin dai tempi della sua creazione: Massimo Ceccherini.
La sua presenza la dice lunga sulla qualità delle proposte che la distribuzione italiana ha intenzione di propinarci questa settimana, e per l'ennesima volta dovremo fare affidamento su un unico grosso nome - Sorrentino - e su una tamarrata soda e scoppiettante come l'ultimo capitolo di Fast&furious se vogliamo davvero sopravvivere e portarci a casa la pagnotta in attesa della chiusura del Festival di Cannes e dell'uscita di Refn.

"Pronto, Cannibal? Sono sotto casa di Ford che ti aspetto. Sono sicuro che non resisterà ad un nostro attacco incrociato!"

La grande bellezza di Paolo Sorrentino


Il consiglio di Cannibal: la risposta di Sorrentino a La grande bruttezza di James Ford
Paolo Sorrentino è un regista che non mi ha deluso mai. Uno dei pochi, in Italia di sicuro l’unico. Tutti i suoi film hanno una loro grande bellezza, quale di più, quale di meno. Splendido anche il suo ultimo This Must Be The Place, checché ne dica quell’incompetente di Jimmy Ford. Riguardo a questo suo nuovo misterioso lavoro, personalmente non mi ha ancora fatto salire l’hype. Sarà che in Italia non sono proprio capaci a creare una grande attesa per un film. In ogni caso, si preannuncia una visione sicuramente interessante e il fatto che possa essere il The Tree of Life di Sorrentino è una cosa che per me promette molto bene. E che invece potrebbe scatenare le peggio bottigliate di quello là. Quel bruto che risponde al nome di Ford. Ma a quello là è meglio lasciargli i suoi capolavoroni, come Il Re Scorpione…
Il consiglio di Ford: speriamo che torni la grande bellezza di Sorrentino.
Ho sempre adorato Paolo Sorrentino, fino a poco tempo fa indiscutibilmente il mio regista italiano contemporaneo preferito: grandi storie, grande tecnica, grandi interpretazioni ed uno dei film più grandi degli ultimi quindici anni di Cinema italiano, Il divo.
Peccato che poi il buon Paolo si sia montato la testa e abbia deciso di spararla grossa negli States, incontrando quella che è stata la prima, vera delusione provata dal sottoscritto nei suoi confronti, il troppo radical e troppo chic This must be the place, che era pure un buon film ma davvero troppo autocompiaciuto, perfino più del Cannibale.
Questo La grande bellezza mi fa pensare, invece, ad un ritorno alle origini e a qualcosa di quasi felliniano, quindi speriamo bene: alla peggio, non tratterrò certo i miei colpi più proibiti.

"Cannibal Kid ne capisce di Cinema!? Ma non fatemi ridere!"


Fast & Furious 6 di Justin Lin


Il consiglio di Cannibal: la risposta di Vin Diesel a Slow & Furious di James Ford
Basta!
Sesto episodio di una saga cinematografica che ormai ha stufato. Con la frequenza con cui fanno uscire un nuovo capitolo, ormai più che di film sarebbe il caso di parlare di serie tv, e non delle migliori.
A me il primo Fast & Furious è pure piaciuto, però ormai non c’è più manco la figosità delle corse in auto. È tutto solo un pretesto per realizzare l’ennesimo action fracassone per il pubblico meno esigente come Ford, che al solo vedere i muscolazzi di Dwayne “The Rock” Johnson non capirà più niente.
Io invece me ne scappo via furious & soprattutto fast.

"
Il consiglio di Ford: Cannibal, scappa fast, perchè arriva un furious Ford!
Tamarrata galattica che non vedo l'ora di vedere, e che probabilmente si contenderà con Sorrentino la prima visione della settimana: al principio di questa saga detestavo abbastanza il brand di Toretto e soci, incentrato tutto sulle macchine e poco altro. Fortunatamente il tutto si è evoluto in una saga assolutamente trash di quelle che piacciono a me, e dopo aver scaricato i piccoli e pusillanimi Peppa Kid sono rimasti solo i veri duri a portare avanti il baraccone.
Come se non bastasse, c'è The Rock, quindi per me è quasi un ritorno al ring. O a casa.

"Caro Peppa Kid, ti pentirai amaramente di aver denigrato Il re scorpione!"

Epic di Chris Wedge
Il consiglio di Cannibal: una cagata epica
Se c’è un film che si rivelerà ben poco epico, mi sembra proprio questo Epic. E ve lo posso garantire già solo dal trailer. La solita bambinata fordiana stile L’era glaciale che si potrebbe salvare in corner giusto grazie all’annunciata dose di umorismo presente. Da qui a essere una visione epica però, ne passa quanto definire WhiteRussian una lettura epica. Quella al massimo è una lettura da epi…durale. Che battuta schifosa, lo so, ormai mi sa che sono stato infettato irrimediabilmente dal (non)humour fordesco.
Il consiglio di Ford: di epiche ci saranno soltanto le legnate che si prenderà il Cannibale alla prossima Blog War!
Filmetto assolutamente inutile Dreamworks-style che già dal trailer non promette nulla di buono.
L'ho visto in sala appena prima dello splendido Gatsby di Luhrmann, e con Julez ci siamo guardati sconvolti sperando che al Fordino non prenda mai il trip per robette di questo genere.
Il lavoro di Wedge, infatti, pare talmente poco interessante che non lo appiopperei neanche a quel coniglione del Cucciolo Eroico.

Il pazzo Ford e Katniss Kid al lavoro sulla loro rubrica settimanale.
Nero infinito di Giorgio Bruno

Il consiglio di Cannibal: tristezza infinita
Ricordo le prime visite al blog di Ford, WhiteRussian, un sito che era di un nero infinito, oltre che di una tristezza infinita. Ricordo anche di avergli consigliato di cambiare colore, visto che leggere sul nero era un fastidio per gli occhi. Così il vecchio Ford diede retta al giovane Cannibale e passò al bianco. Risultato? WhiteRussian risulta sempre un fastidio per gli occhi, ma più che altro per i suoi (discutibili) contenuti. Perché vi sto dicendo questo? Perché non c’avevo voglia di commentare un film che tanto molto probabilmente non vedrò mai e che credo pure voi vi risparmierete. A meno che non siate parenti del regista Giorgio Bruno e allora sarete costretti a vederlo. Dirò una preghiera per voi.
Il consiglio di Ford: oblio infinito...
... Che è più o meno quello che aspetta ogni spettatore di questo film, ennesimo prodotto inutile portato in sala dai nostri intelligentissimi distributori.
Vorrei sproloquiare contro il mio antagonista e le sue insulse sbrodolate di ego, ma non voglio sprecare troppe parole per questo commento.

"Ford, Cannibal, ho deciso di farvi paura anche io con la mia pistola giocattolo! Altro che The Rock!"
Amaro amore di Francesco Henderson Pepe


Il consiglio di Cannibal: meglio un amaro Lucano
Altro film italiano trascurabile della settimana, se non fosse che guardando il trailer un’attrice mi ha fatto accendere una lampadina: si tratta di Lavinia Longhi, di recente vista nella geniale, enorme, consigliatissima serie tv Mario di Maccio Capatonda, dove è l’interesse sentimentale del pluritelegattato protagonista.
E allora? Niente, era così per dire. Questo non significa che il film meriti di essere visto, però se non altro lo piazza un gradino più in alto rispetto alle altre proposte italiote della settimana Sorrentino escluso. Proposte amare proprio come l’amore che provo per Ford. Anche se in questo caso si dovrebbe parlare più che altro di dolce odio…
Il consiglio di Ford: amaro è il destino del Cinema italiano, se ne è rimasto uno.
Ti prego, Sorrentino, fa che il tuo nuovo film sia da rimanere a bocca aperta.
Perché non ne posso più di proposte inutili come quelle che sopporto di settimana in settimana.
Già devo sforzarmi abbastanza per sciropparmi il Cannibale.

"Hai un'arma di qualche genere da prestarmi? Voglio andare anche io a fare paura a Ford e Cannibal!"
Esterno sera di Barbara Rossi Prudente


Il consiglio di Cannibal: esterno sega
Sempre a lamentarsi del cinema italiano. Sempre a dire che mancano le uscite davvero intriganti.
E poi vedi il trailer di un film come Esterno sera e…
Capisci che non ti sei lamentato abbastanza! Bisogna protestare di più!
Ma perché uno dovrebbe sorbirsi un film del genere, se già il trailer ti spinge a rivalutare i film preferiti dal mio blogger nemico, ovvero quelli con James-Ford Van Damme?
Il consiglio di Ford: all'esterno del Cinema.
Ma davvero stiamo per parlare di questo film?
Non credo proprio.
Per favore, Peppa, diamoci dentro con la prossima Blog War, in modo da affogare i dispiaceri di sala in un bello scontro all'ultimo sangue.

"Era stato avvisato di non mettersi contro quei due maledetti bloggers, ma non ha voluto dare ascolto a nessuno!"
Una vita da sogno di Domenico Costanzo


Il consiglio di Cannibal: una vita da sogno? Semplice, una vita senza Ford!
E questo Domenico Costanzo chi è? Un altro figlio raccomandato di Maurizio Costanzo Show?
Se molti altri film della settimana promettono male, ma possono (forse) essere considerati ancora dei film, questa roba cos’è? Una scopiazzatura nostrana delle telenovele sudamericane?
O vorrebbe essere una versione italiana dei kung-fu movie orientali?
Non so davvero come una cosa del genere possa arrivare nelle sale, però sono contento. Sono contento perché la “partecipazione straordinaria” di Massimo Ceccherini, l’attore (attore?) più odiato da Mr. Ford farà incazzare molto più lui che me.
Ceccherini che segue Ford tutto il giorno come un’ombra… aah, questa sì che sarebbe una vita da sogno!
Il consiglio di Ford: Ceccherini. E ho detto tutto.
Ho deciso che da ora in poi non dedicherò una sola parola ad un qualsiasi film con Ceccherini nel cast.
Neppure se dietro la macchina da presa ci fosse Clint Eastwood per elogiarlo, o Cannibal Kid per demolirlo a bottigliate.
Ceccherini presente? Ford sciopera per decenza e per salvaguardare l'onore del Cinema.
A questo punto credo che il mio antagonista deciderà di proporre la sua intera filmografia per tenermi lontano dal suo radicalchicchissimo blog.

"Eddai, Ford! Davvero non vuoi venire a far un giro con me, Peppa Kid ed il suo Maestro di radicalchicchismo!?"

20 commenti:

  1. Fremo per La grande bellezza...fremo...*_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ti capisco bene! Anche perché le prime recensioni sono ottime.

      Elimina
  2. La grande bellezza. E ammetto pure Fast and Furious 6. Il resto lascerei proprio stare tutto.

    RispondiElimina
  3. ceccherini mi ha comunicato la sua intenzione di farti causa, ford.
    il motivo?
    hai osato definirlo "attore"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente non avrei mai dovuto! ;)

      Elimina
  4. Fast 6 subitissimo, se riesco al cinema per godere come un bambino fra botte esplosioni e carri armati in autostrada.
    ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io vorrei vederlo in sala, ma vorrei giocarmi il bonus suocera baby sitter per Refn. Vedremo. ;)

      Elimina
  5. La grande bellezza è un ottimo film, ma ci sto ancora pensando.
    Amaro amore è una cagata pazzesca...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amaro amore non rientrava nelle visioni neanche per sbaglio.
      La grande bellezza sarà il primo obiettivo della settimana. ;)

      Elimina
  6. La grande bellezza è quello che salvo tra tutti questi film, lo vedrò sicuramente. Rossana definisce amaro amore una cagata pazzesca ... direi che ha perfettamente ragione!

    http://lovedlens.blogspot.it
    M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La grande bellezza è certo, per il resto mi concedero' solo Fast&furious, giusto per non smentire la mia anima tamarra. :)

      Elimina
  7. Puo' essere...ripeto PUO' ESSERE, viste alcune valide rece lette, che possa arrivare ad una sala cinematografica per Sorrentino, unico italiano a riuscire a farmelo fare negli ultimi 10 anni.Pero' non mi fido dopo TMBTP.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che anche tu hai storto il naso rispetto al Sorrentino americano.
      Comunque secondo me La grande bellezza varrà la pena.

      Elimina
  8. settimana dominata da La grande bellezza (che è bello davvero) e fast 6 che non vedo l'ora di vederlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa tanto che gli obiettivi di tutti sono quei due titoli, a questo giro! ;)

      Elimina
  9. ieri sera ho visto "La grande bellezza"...
    semplicemente bello, completo, indicibilmente pieno.
    il resto me lo perdo volentieri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no forse Fast & Furios lo vedrò...

      Elimina
    2. Attendo entrambi con grande curiosità.
      Uno per l

      Elimina
    3. Uno per la componente "alta", l'altro per la necessaria tamarraggine. ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...