martedì 9 maggio 2017

Monster trucks (Chris Wedge, USA/Canada, 2016, 104')




Se penso che negli anni ottanta erano considerati film d'avventura per ragazzi I Goonies, La storia infinita, La storia fantastica, Labyrinth, Gremlins e via discorrendo ed ora ci siamo ridotti a cosa implausibili anche per un prodotto fantasy - problemi di logica, non di immaginazione - con una qualità da pomeriggio di Italia Uno - sarà pur vero che si parla di una produziona Nickelodeon, ma c'è un limite all'artigianalità - come questa, brutta copia di E. T. et similia con un cast che pare la sagra delle star in rovina in cerca di qualsiasi impiego pur di un ritorno economico - da Rob Lowe a Barry Pepper passando per Danny Glover - sento la desolazione crescere nel cuore rispetto al destino che attende i Fordini e la loro generazione per gli anni a venire.
Quello che è certo, oltre al fatto che Monster Trucks fa davvero una gran tristezza, è che questo duemiladiciassette sarà l'anno in cui, dai tempi dell'apertura del Saloon, la battaglia per il primo posto per il Ford Award dedicato al peggio sarà sanguinosa come non era mai stata, considerato il volume delle merdate che la primavera cinematografica ha riservato alle sale.
Qualche anno fa di fronte ad un titolo come questo mi sarei sbizzarrito con una bella recensione divertente e divertita a proposito del livello bassissimo di tutto quanto potesse essere basso nella produzione del film, ma proprio come Danny Glover era solito pronunciare in un cult - quello sì - dei favolosi anni ottanta dei favolosi film d'avventura per ragazzi, "sono troppo vecchio per queste stronzate".




MrFord



 

10 commenti:

  1. hahaha, magari lo vedo, faccio una recensione striminzita di due righe e lo boccio xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non merita più di due righe, in effetti! ;)

      Elimina
  2. Mi è sembrato l'Herbie dei poveri, nel senso di poveri di idee. Poi Danny Glover che compare tre minuti, un dolore al cuore, ma proprio un dolore. Cheers!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io tra Danny Glover e Barry Pepper ho rischiato l'infarto! ;)

      Elimina
  3. Tamarro davvero questo film, ne ho sentito parlare settimane fa, e se è davvero così inutile non penso proprio che mai lo recupererò, peccato perché un po' di divertimento poteva darlo, però se Danny Glover viene sfruttato così, allora è impossibile da vedere ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non può divertire ne i ragazzi - davvero troppo bambinesco per essere credibile -, ne tantomeno noi "vecchi": una vera schifezzina.

      Elimina
  4. Questa tua stroncatura mi ha fatto venire una gran voglia di guardarlo!
    Se tu bocci un film del genere, vuol dire che o in realtà è una gran figata, o fa davvero pena.
    In entrambi i casi è da vedere. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora attenderò la tua recensione per scoprirlo, semmai la scriverai, considerato il tuo ritmo recente! ;)

      Elimina
  5. Mi dispiace che non hanno puntato a diventare un "So Bad its so Good". Lo premio per l'originalità, almeno per quello...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non è parso neppure originale, fai tu! :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...