martedì 11 dicembre 2012

Breaking dawn - Parte seconda

Regia: Bill Condon
Origine: USA
Anno: 2012
Durata: 115'



La trama (con parole mie): Bella Swann è ormai una vampira. 
E non solo: è anche una delle più potenti al momento in circolazione. 
I Cullen sono al settimo cielo per il suo ingresso nella famiglia, mentre lei stessa e l'ormai marito Edward vedono la figlia Renesmee crescere giorno dopo giorno come mai si sarebbe immaginato, stupiti anche che Jacob, lupo mannaro che fu innamorato di Bella, abbia ricevuto il suo imprinting proprio con la piccola.
A rompere l'equilibrio e la serenità pensano i Volturi, clan di vampiri legati all'Italia nonchè figure d'autorità senza pari tra i succhiasangue: l'esistenza della figlia di Edward e Bella è un rischio per la segretezza della condizione vampirica, e dunque la stessa va eliminata.
I Cullen, scoperta la minaccia, dovranno radunare i loro alleati in vista di una battaglia potenzialmente mortale.




E' la prima volta nella storia del Saloon che mi capita di dispensare bottigliate "al contrario".
Di norma, l'utilizzo dello strumento bottigliatorio è infatti legato alla delusione che nasce da film d'autore dalle notevoli aspettative risultate di fatto tradite una volta giunte alla prova del passaggio sugli schermi di casa Ford: l'ultimo capitolo della saga di Twilight, invece, ribalta la concezione usuale dello strumento stesso.
Da Bill Condon - il regista del sesso sicuro -, considerato lo scempio del capitolo precedente, e da Twilight - inteso come saga - mi aspettavo una conclusione con i controcazzi in quanto a mancanza di qualità e gusto pessimo: e invece che succede?
Breaking dawn - Parte seconda è soltanto un'inutile pellicola per teenagers poco reattive tra un orecchio e l'altro in preda ad una qualche crisi ormonale rispetto al petto nudo di Taylor Lautner o all'indifferenza fatta persona passata per parvenza sexy di Robert Pattinson e poco altro, incapace di regalare allo spettatore lo spettacolo indecoroso che fu il penultimo film uscito lo scorso anno: una terribile delusione per il sottoscritto, che già pensava ad una lotta senza quartiere di Breaking dawn per conquistare almeno la seconda posizione nella classifica dedicata al peggio del 2012 che vedrete a fine anno, come di consueto - il primo posto, inarrivabile ed inattaccabile, è ormai certo -.
Certo, Pattinson e la Stewart sono patetici come sempre, lo script imbarazzante almeno quanto la regia, l'evoluzione della storia elementare e tagliata con l'accetta, eppure manca il guizzo che permette ad un film di vedersi proiettato direttamente nell'Olimpo del peggio senza passare dal via: sarà per quella battaglia finale - registicamente gestita malissimo, tra l'altro - con il suo "trabocchetto", sarà per le aspettative troppo alte che il buon vecchio "Condom" non sarà mai in grado di soddisfare neanche in negativo, ma la sensazione generale derivata dalla visione - più che l'orrore o l'ilarità - è stata l'assoluta apatia.
Considerato che il passaggio sugli schermi di casa Ford è avvenuto nello stesso giorno del ritorno al cocktail del sottoscritto dopo l'intervento alle tonsille, direi che il Jack&Coca che ha troneggiato sul tavolino di fronte al divano è stato l'evento clou di una serata che, al contario, mi aspettavo si potesse tramutare in un unico, clamoroso, gigantesco fuoco d'artificio di bruttezza e raccapriccio in grado di regalare momenti da mandibola slogata per le risate, invece che rischiare di abbattere ogni difesa facendomi finire addormentato secco accanto ai gatti, professionisti nel settore nanna.
Breaking dawn - Parte seconda è stato così deludente e privo di un qualsiasi stimolo da mettermi in difficoltà anche rispetto alla stesura del post, che quando si trattava della Twilight-materia mi aveva sempre regalato momenti da fiumi di parole e vetriolo all'indirizzo di una delle saghe più inutili - letterarie o cinematografiche che fossero - di tutti i tempi: l'unica domanda che sorge spontanea, a conti fatti, riguarda Michael Sheen, che denaro a parte dopo cose interessanti come Il maledetto United o Frost/Nixon non mi capacito di come potrebbe essere finito in mezzo ad una selva di cani maledetti da piccolo e grande schermo come questa.
Per il resto, il nulla.
Se non che, ve lo garantisco, purtroppo per noi uno degli aspiranti più accreditati alla conquista del Ford Award per il peggio dell'anno finisce clamorosamente fuori dalla corsa per il podio: una delusione terribile, che chiude nel peggiore dei modi una cinquina di pellicole che avrebbe senza dubbio meritato un finale da riferimento del settore.



MrFord



"Where in the world's the forgotten? 
They're lost inside your memory
you're dragging in your heart's been broken
'cause we all go down in history 
where in the world did the time go?
It's where your spirit seems to roam
like losing faith to our abandon
or an empty hallway from a broken home."
Green Day - "The forgotten" -


 

34 commenti:

  1. caro james che ti posso dire se non "te la sei cercata" ed eri stato pure ampiamente avvertito :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, lo so, Frank. Ma avevo bisogno di chiudere la saga, in fondo li avevo visti tutti.
      E poi una top ten con il peggio dell'anno senza Twilight non ha quasi senso! ;)

      Elimina
  2. non ho ancora visto il primo capitolo di breaking down, ma forse li vedo non lo so hahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo capitolo è qualcosa di orripilante. Questo è solo brutto.

      Elimina
  3. io mi sono fermato ad Eclipse, ma confesso di essere un "teenager (e sottolineo teenager) poco reattivo tra un orecchio e l'altro in preda ad una crisi ormonale rispetto al petto nudo di Taylor Lautner" ahahahaha ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jay, pensa che Eclipse, forse, è quello migliore dopo il primo! ;)

      Elimina
  4. ormai ti ho contagiato talmente tanto con la mia bimbominkiaggine, che non riesci più nemmeno a bottigliare twilight...
    non sei proprio più il vecchio cowboy di una volta!
    e questo è un complimento ahahah :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema, invece, è che quest'ultimo capitolo è troppo bimbominkiato: io mi aspettavo, invece, un carico di bruttezza molto maggiore.
      Peccato davvero! ;)

      Elimina
  5. Bottiglie al contrario d'autore. Mai fui più d'accordo con te amico mio.
    E la nuova "intestazione" mi piace parecchio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amigo, com'è andato il rientro al lavoro con serata alcolica con gli amici?
      Immaginavo che saresti stato d'accordo!

      Elimina
  6. Non avevo dubbi che fosse un capolavoro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Blackswan, io invece avevo qualche aspettativa in più: la prima parte era nettamente "superiore"! ;)

      Elimina
  7. Confesso pubblicamente di averli visti tutti al cinema, puntuale come un orologio svizzero! Probabilmente saranno gli anni che avanzano, fatto sta che queste storielle mi regalano l'illusione di essere ancora "ggiovane".... comunque concordo su Michael Sheen, è l'unica parvenza di recitazione nel film, avrà accettato il ruolo perchè bisogna pure pagare la villa, le macchine, fare regali a fidanzata e figlia, no??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sonia, a proposito di Sheen sicuramente hai ragione, mentre per il resto, che dire!? Anche io li ho visti tutti - non in sala, ovviamente -, più che altro per pagare dazio a Julez rispetto a quando le propino i miei filmacci d'autore e per avere sempre un titolo certo nella classifica del peggio dell'anno! ;)

      Elimina
  8. Però trombano per tutto quello che non hanno trombato nei 4 film precedenti XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, per chi guarda il film però è una magrissima consolazione! ;)

      Elimina
  9. Ti stimo per il coraggio... hai visto un film che io non so se riuscirei a seguire anche solo per 15 minuti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frank, grazie per la stima. Pensa che me li sono visti tutti! ;)

      Elimina
  10. Risposte
    1. Mi serviva per completare degnamente la top ten del peggio dell'anno! ;)

      Elimina
  11. sinceramente... rimane un film insulso a più livelli, ma nell'insieme è quello gestito meglio. Poteva raggiungere la sufficienza, ma un finale davvero insulso e inculante come pochi fa scemare il tutto XP

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giacomo, ti dirò: per quanto meno brutto del precedente, neanche un miracolo mi avrebbe fatto pensare ad un sei anche solo politico per questa roba.
      Meno male che diventa utile per la classifica del peggio dell'anno! :)

      Elimina
  12. urca che coraggio...ti facevi meno male a dartele da solo le bottigliate....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, ma come ho già scritto, volevo completare alla grande la decina del peggio del 2012! ;)

      Elimina
  13. sottovoce ti dico che anch'io ho visto l'intera saga, ma non ho avuto nè la voglia nè il coraggio di recensire sta merdata... stima profonda per te vecchio manigoldo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della stima, amigo!
      Recensirlo, comunque, è un gran divertimento!

      Elimina
  14. Irriverent Escapade13 dicembre 2012 13:04

    ' ccidenti, mi sono un po' persa..ma onestamente pensavo che nemmeno l'avresti considerata questa roba.
    Cannibal esci da questo corpo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah in realtà li ho visti tutti: sono sempre una risorsa per le classifiche del peggio di fine anno! ;)

      Elimina
  15. Un po' di bottigliate te le meriti anche tu però! Andare a vedere questo scempio non può rimanere una colpa impunita! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono "andato a vederlo", e so che mi capisci. ;)
      E poi queste visioni sono sempre utili per la classifica del peggio in arrivo a fine anno! :)

      Elimina
  16. indi posso smettere di strapparmi i capelli per non averlo visto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi proprio di sì. Non avresti neppure dovuto iniziare! :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...