venerdì 12 agosto 2011

My name is Bruce

Regia: Bruce Campbell
Origine: Usa
Anno: 2007
Durata: 86'

La trama (con parole mie): Bruce Campbell, storico protagonista della saga de La casa ed idolo di generazioni di amanti dell'horror, è in piena crisi di mezza età, ancora in ballo con l'ex moglie e gli alimenti da pagare, la dipendenza dall'alcool e dal sesso, l'ego smisurato ed un agente non sempre affidabile.
Nel giorno del suo compleanno, pensando ad un regalo dello stesso agente, l'attore risponde alla richiesta d'aiuto di un ragazzo vissuto nel suo culto in un piccolo paese dell'Oregon, nel panico a causa di un antico demone che lo stesso giovane ha liberato da un sonno secolare.
Giunto a destinazione, il vecchio Bruce affronterà il mostro credendo di essere nel pieno delle riprese di un nuovo lavoro, e scoprirà sulla sua pelle il prezzo del successo.


Da queste parti, c'è sempre grande rispetto per un personaggio del calibro di Bruce Campbell. 
Del resto, uno che ha regalato al mondo personaggi del calibro dell'Ash de L'armata delle tenebre o l'Elvis di Bubba Ho Tep - peraltro basato su un racconto di Joe Lansdale - dovrebbe praticamente vivere di rendita.
Nonostante la suddetta stima, però - e mi giustifico parzialmente a causa della penalizzazione data dalla distribuzione italiana delle pellicole di serie b -, non ero ancora a conoscenza di questa piccola perla del trash made in Campbellandia: la rivelazione è giunta non troppo tempo fa, grazie a Dembo, che durante una delle nostre visioni incrociate è arrivato a casa Ford armato di chiavetta lanciandomi questa bomba del cattivo gusto dall'impatto di un fulmine a ciel sereno.
Risultato: uno dei film inequivocabilmente più trash e tamarri dell'anno, dal gusto più che dubbio, decisamente scorretto e votato ad una spietata autoironia da parte del suo regista e protagonista, che impazza sbeffeggiando l'horror, i suoi adepti e, prima di tutto, se stesso, in pratica decostruendo il mito dell'attore tutto d'un pezzo pronto a far incetta di donne, alcool e fan sfegatati ad ogni piè sospinto.
Certo, il budget è ridottissimo, le riprese ed il montaggio al limite dell'amatoriale, la resa del mostro terrificante - ovviamente non rispetto alla tensione e allo spavento -, eppure tutto funziona alla grandissima, tanto da riportare alla mente l'epoca dei grandi film di infima serie che, con il passare degli anni, hanno fatto la storia di un genere - l'horror, appunto - e anche, in qualche modo, del Cinema.
Una sorta di omaggio a quello che, ormai quasi un'epoca fa, era stato Ed Wood, il tutto senza dimenticare il gusto clamorosamente trash dell'interprete, che si cimenta in una serie di situazioni in perfetto equilibrio tra idiozia e redneck style da far impallidire fior di parodie in stile Hot Shots - il whisky bevuto dalla ciotola del cane, il demone cinese che si inchina al formaggio, la mano sul culo, il rutto libero, la scelta delle armi e l'impareggiabile fuga dal demone stesso con tanto di incontro/scontro con vecchietta degno del miglior Hot Fuzz - ed in grado di lasciare impietrita l'audience, che sia per soddisfazione - come nel caso del sottoscritto - che per orrore vero e proprio - gli spettatori più fighettini e radical chic -.
Certo, il buon Bruce non passerà sicuramente alla Storia come regista o grande interprete, ma resta una sorta di sacra icona per tutti noi vecchi cowboys ancora affezionati agli squartamenti come solo lui sapeva regalarci e a quel "dammi un pò di zucchero, baby!" che nessuno, e dico nessuno, potrà mai anche solo pensare di eguagliare.

MrFord


"Hi kids! Do you like violence? (Yeah yeah yeah!)
Wanna see me stick Nine Inch Nails through each one of my eyelids? (Uh-huh!)
Wanna copy me and do exactly like I did? (Yeah yeah!)
Try 'cid and get fucked up worse that my life is? (Huh?)"
Eminem - "My name is" -


7 commenti:

  1. la prima pellicola con voto!!!

    cmq non l'ho visto, anche se al limite dell'amatoriale come scrivi, è un trash movie che devo vedere assolutamente... Bruce Campbell è più che un mito!!!

    cavoli la scena nel pozzo con la motosega de L'armata delle tenebre impone di guardare tutti i film con Bruce fucking Campbell!!!

    RispondiElimina
  2. Vincent, non potevo non inaugurare i voti se non con un vero mito come il vecchio Bruce!

    L'armata delle tenebre cult totale, ma anche questo riserva perle a non finire: recuperalo! ;)

    RispondiElimina
  3. Io direi pure che tutta la trilogia della Casa è una figata pazzeska e Campbell rimane comunque un attore da 10 e lode!!

    RispondiElimina
  4. Grande per l'aggiunta dei voti! Non sai quante volte ho pensato di dirtelo ;)

    RispondiElimina
  5. Eddy, Campbell è mitico, anche se non lo considererei mai un attore da dieci e lode! E la trilogia de La casa è altrettanto mitica! :)

    Absinto, muchas gracias! Sarà un ulteriore aggiunta al cocktail dei post!

    RispondiElimina
  6. Yeah, sono contento ti sia piaciuto!
    Bruce idolo.

    RispondiElimina
  7. Fratellino, Bruce idolo sempre.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...