giovedì 30 dicembre 2010

Best of 2010: movies part 4 (N° 5 - N° 1)

Finalmente ci siamo.
Di seguito troverete i cinque titoli dell'anno per il vecchio Ford.
Trovo difficile sprecare troppe parole per introdurli, innanzitutto perchè si tratta di pellicole incredibili che andrebbero visionate almeno - ALMENO - una volta, e soprattutto perchè preferisco siano loro a parlare, con le immagini, i movimenti di macchina, le colonne sonore e le interpretazioni più emozionanti di questo 2010 di Cinema.

N° 5 - Il profeta

L'altra faccia di Cella 211.
Un'opera di formazione al crimine, un saggio su società ed umanità, un affresco monumentale dalla potenza silenziosa, eppure dirompente.
Meno immediato della sua controparte iberica, si sedimenta nel cuore e torna a bussare senza fretta, riportando alla mente gli occhi del vecchio boss corso o il sangue di una delle uccisioni più efferate viste di recente sul grande schermo. Da far impallidire anche Haneke.

N° 4 - Toy story 3

Anche quest'anno l'incredibile Pixar piazza il suo titolo nella top five, segno indiscutibile della grandezza di questo impareggiabile gruppo di artisti.
Non si parla più di distinzione fra prodotti d'animazione e non, perchè le pellicole di Lasseter e soci, come quelle di Miyazaki, hanno ormai superato da tempo il confine dei "cartoni animati".
Toy story 3 è un film magico e dalla bellezza sconcertante, tecnicamente perfetto ed emozionalmente strabiliante: la crescita e il distacco visti, analizzati ed affrontati dal punto di vista dei giocattoli.
Quasi impossibile, anche per noi "grandi", trattenere almeno una lacrima.

N° 3 - L'uomo che verrà 

Il film italiano dell'anno. E, senza colpo ferire, con Il divo e Vincere, del decennio.
Diritti, con una pietas alla DeAndrè ed una sobrietà così leggera da far apparire quasi invisibile il suo tocco, racconta con una sensibilità visiva capace di ricordare Malick e sociale in stile Loach la strage di Marzabotto, episodio terribile e ferita mai veramente chiusa inferta all'Italia della Resistenza.
Realtà contadina con richiami ad Olmi ed un crescendo finale indimenticabile.
Esiste una sola parola per una pellicola come questa: Capolavoro.

N° 2 - The social network

Così come per Avatar, questo inizio del nuovo millennio sarà simboleggiato, senza ombra di dubbio, anche e soprattutto da questa straordinaria pellicola firmata David Fincher, che trae da una sceneggiatura di ferro una lezione sulla società occidentale da far impallidire qualsiasi saggio da professoroni.
Il fenomeno dei social network come specchio di un disagio che è tutto ed inesorabilmente legato ai rapporti sentimentali. 
Echi di Eyes wide shut e chirurgia registica alla Tutti gli uomini del Presidente: e la gara di canottaggio ed il finale sulla pagina continuamente aggiornata entrano di diritto nell'Olimpo dei cult totali.

N° 1 - Inception

Telefonatissimo primo posto per la titanica impresa di Christopher Nolan, che dopo Il cavaliere oscuro riesce ancora a deliziarci con un mosaico di immagini e giochi di prestigio che è l'ideale proseguimento, per l'appunto, di The prestige.
Una pellicola imperfetta eppure incredibile, capace di sconvolgere ad ogni ritorno della mente alle sue immagini, in grado di rendere reali e solidi i sogni, e di incastrarli come tante scatole cinesi, tutte radicate nel nostro intimo.
Tecnica impareggiabile, nuove frontiere, magia come se piovesse ed un crescendo drammatico legato al protagonista che esplode nella seconda parte e rende il discorso iniziato da Shutter island una sorta di incredibile manifesto sull'amore: senza dimenticare il rapporto tra padri e figli ed il potere di credere in quella apparentemente insignificante clessidra che gira.
Sarà caduta oppure no?
Il vero, unico, ineguagliabile Matrix.
E non solo.
Se dovessi spararla veramente grossa, direi che Inception è il Lost del Cinema.


MrFord


Una menzione speciale meritano, ad ogni modo, cinque titoli che, per motivi di uscita in sala mancata o mia disattenzione non hanno trovato posto nella classifica, ma sono ben felice di inserire qui: Dragon trainer - che avrebbe meritato il posto che è andato a The killer inside me, e che, in assoluto, è il miglior prodotto d'animazione Dreamworks che abbia visto -, Centurion - nuovo capitolo nell'esplorazione del "wilderness" umano di Neil Marshall, il massacratore del grande schermo -, Kickass - come Scott Pilgrim, meglio di Scott Pilgrim, ancora in attesa di vedere la luce in sala qui da noi -, Machete - il lavoro più completo di quel maldito di Robert Rodriguez, presentato a Venezia e ancora senza una data d'uscita - e, per finire, Hereafter di Clint Eastwood, che se non fosse stata fissata la data per il prossimo 5 gennaio avrebbe soffiato, con tutto il cuore, il primo posto ad Inception. 
Ma non temete, probabilmente lo troverete in quella posizione il prossimo anno.
Malick permettendo.

MrFord

"Yeah the grass don't get much greener,
and life can't get no sweeter,
and if the good Lord's willin' I'm a keep on chillin', refillin' and flyin' high."
Kid rock ft. Zac Brown - "Flyin' high" -

17 commenti:

  1. Ho indovinato!!! Ho vinto qualcosa? :D

    RispondiElimina
  2. Pesa, non avevo istituito un premio, quindi direi che per questa volta vinci un brindisi virtuale per domani sera, ci stai?
    Rigorosamente alcolicissimo, ovviamente!

    RispondiElimina
  3. l'uomo che verrà è un film notevole, però non sono riuscito ad amarlo del tutto e a farlo mio. il profeta è altrettanto duro, però sono riuscito a sentirlo di più. di toy story sono fermo al primo (lo so, sui film d'animazione ho molte lacune..)

    inception è il lost del cinema, il paragone ci sta: rispetto a lost però ha dei personaggi cui mi sono affezionato meno (sarà anche per la durata e la ovvia differenza tra film e serie tv) e un po' meno di ironia forse. in compenso però ha una sceneggiatura che riesce a tirare tutte le fila (con 6 stagioni di telefilm era invece un po' più difficile) e un finale perfetto. cosa che lost...

    p.s. faccio finta di non aver visto avatar citato al fianco di the social network uahahaha :D

    RispondiElimina
  4. ah, mi sorprende l'esclusione totale di invictus di eastwood, o sbaglio??

    RispondiElimina
  5. Cannibale: strano, non ti facevo così digiuno di animazione! Dovrai rimediare, altrimenti bottigliate! ;)
    Ma senti, tu che dici, a proposito di Inception? La trottola cade o no?
    Lost, comunque, è perfetto così com'è.
    Invictus è stato un caso particolare: l'avrei volentieri messo a metà classifica, diciamo più o meno in zona Expendables, ma quando ho iniziato questa serie di post pensavo ancora di mettere primo Hereafter, e quindi non avevo previsto il doppio Eastwood su venti titoli.
    Ad ogni modo, al contrario di parte della critica illustre, ho trovato Invictus davvero un ottimo film, classicissimo e solido come la roccia. Del resto, è Clint.

    RispondiElimina
  6. James: li ho visti tutti e cinque, per mia grande fortuna.. Nessuno di questi film mi ha lasciata senza emozioni, ammetto che purtroppo nella mia classifica personale non potrò mai mettere al primo posto Inception , che pure mi ha gasata moltissimo. Non me la sento, per una questione di coerenza con i miei gusti personali.
    Il Profeta e l'uomo che verrà sono capolavori, ma considerando che Invictus del buon vecchio Clint è uscito All'inizio dell'anno metterei Lui come sempre al primo posto, Clint per me sa raggiungere sempre il perfetto equilibrio tra perfezione ed emozione. Come lui nessuno mai (contemporaneamente parlando, intendo)
    Un abbraccio e buon 2011. Chissà quante belle pellicole ci porterà!;-)

    RispondiElimina
  7. forza inception!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Cara Sononera, ora volete proprio farmi sentire in colpa, rispetto ad Invictus.
    Clint è sempre il primo nel mio cuore, senza dubbio. E' come un nonno cinematografico, e a proposito di film della nuova stagione, ti consiglio di fiondarti in sala il 5 gennaio, quando uscirà Hereafter.
    Clint saprà regalarti un'altra magia.

    RispondiElimina
  9. Alesya: come darti torto? Più ci penso e più mi viene voglia di sprofondare negli abissi del sogno.
    Appena esce in bluray, sono già pronto davanti alla tv per rivedermelo un altro paio di volte.

    RispondiElimina
  10. Ford: Ho già il biglietto e non vedo l'ora.
    Ps: mi son venuti in mente due o tre di film che ho nella top twenty del mio 2010..Te li dico anche se non te ne frega nulla! E sono sicura che li hai visti tutti!

    Il Concerto (sublime)
    Il Segreto dei suoi occhi (ma è un pò vecchiotto, forse possiamo considerarlo uscito nelle sale alla fine del 2009 , quindi lo abboniamo!)
    La nostra vita (ma ce l'hai messo? non ricordo, or ora..)

    RispondiElimina
  11. Sononera, ma sai che di questi tre che citi non ne ho ancora visto uno!?!?!?
    Ad ogni modo erano già nella mia lista, quindi prossimamente li troverai di sicuro fra le mie pagine: devo dire che, dei tre, Il segreto dei suoi occhi è quello che mi ispira maggiormente, a scatola chiusa.

    RispondiElimina
  12. Infatti è il piu' bello dei tre...beato te che devi ancora vederlo..

    RispondiElimina
  13. Sononera, è un vero piacere quando non si è ancora visto un film che ti consigliano caldamente.
    A volte anche io penso che vorrei non aver ancora visto una marea di Capolavori che sono passati davanti ai miei occhi, ma ammetto che sia altrettanto bello trasmettere il messaggio a qualcun'altro.
    A questo punto, dunque, dovrò pareggiare il tuo consiglio e ricambiare il favore.
    E ovviamente appena vedrò Il segreto dei suoi occhi ne parlerò e ti citerò volentieri. :)

    RispondiElimina
  14. It's an amazing article for all the online people; they will obtain benefit from it I am sure.

    Feel free to surf to my webpage :: freezer & appliance repair Lutz

    RispondiElimina
  15. Heya! I understand this is sort of off-topic but I had to ask.

    Does running a well-established blog like yours require a
    lot of work? I'm completely new to operating a blog however I do write in my journal everyday. I'd like
    to start a blog so I will be able to share my personal experience and thoughts
    online. Please let me know if you have any kind of suggestions or tips for brand new aspiring bloggers.
    Thankyou!

    My web blog ... yellow pages ad for appliance repair Dunedin FL

    RispondiElimina
  16. I do accept as true with all of the concepts you've introduced for your post. They are really convincing and can definitely work. Nonetheless, the posts are very quick for novices. Could you please prolong them a bit from subsequent time? Thanks for the post.

    My web blog; freezer & appliance repair Clearwater FL

    RispondiElimina
  17. Good day! I simply would like to give you a big thumbs
    up for the great information you have right here on this post.
    I am coming back to your site for more soon.

    Feel free to surf to my blog; yellow pages ad for appliance repair Safety Harbor FL

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...