sabato 8 marzo 2014

Dottor House - Stagione 1

Produzione: Fox
Origine: USA
Anno: 2004
Episodi: 22




La trama (con parole mie): Gregory House, specialista riconosciuto di immunologia, lavora in una clinica universitaria del Jersey accanto a tre giovani e preparati medici che non esita a trattare da par suo, la pacata Cameron, l'esplosivo Foreman e lo sfaccettato Chase. In bilico tra i conflitti con la direttrice della struttura, la dottoressa Caddy, e le confidenze con l'amico ed oncologo Wilson, il cinico e pungente dottore si confronta con casi in grado di mettere in difficoltà i medici di qualsiasi ospedale e le loro procedure standard, avanzando per ipotesi e supposizioni lungo la strada che conduce alla guarigione del paziente.
Sempre sopra le righe e pronto a rischiare, House è abituato a scontrarsi non solo con le patologie, ma anche e soprattutto con la burocrazia ed i suoi superiori, dal primo all'ultimo incapaci di capire davvero se quell'uomo claudicante e dallo sguardo spiritato sia il loro asso nella manica o il loro peggiore incubo.







Mi pare già di sentire il consueto berciare del Cannibale a proposito dei tempi lunghi del sottoscritto e del Saloon, resi evidenti dal recupero di una delle serie di culto dei primi anni zero rimasta a lungo volutamente ignorata da queste parti, principalmente a causa dell'antipatia che sviluppai - ingiustamente - rispetto al caustico Gregory House, all'epoca il vero rivale in termini di ascolti dei miei tanto amati esuli lostiani.
Ora, a tre anni e mezzo dall'ultimo episodio dedicato ai sopravvissuti dell'isola, ho deciso dunque di firmare una tregua con il vecchio House per la felicità di Julez, che da parecchio, ormai, premeva per un recupero dedicato alle sue vicende da indirizzare nel nostro spazio cena, e devo ammettere di esserne a tutti gli effetti stato felice già dalla sigla, la preferita del Fordino per le sue ormai consuete esibizioni di ballo.
Per quanto riguarda il resto e quello che non riguarda la gioia di guardare crescere il più giovane ed importante membro della tavola dei Ford, il prodotto che fece esplodere letteralmente la notorietà del fino a quel momento spesso ignorato Hugh Laurie funziona ed intrattiene a dovere, di fatto apparendo ai miei occhi come un fratello del successivo The mentalist, altro serial incentrato su un main charachter sopra le righe e completamente immune a regole ed imposizioni alle prese con casi per tutti gli altri apparentemente impossibili.
Azzeccato, dunque, il protagonista, perfettamente nel ruolo i comprimari - anche se mantengo le riserve su Chase, inizialmente inquadrato come il classico bravo ragazzo e di punto in bianco diventato il bastardello che sarebbe stato pronto a pugnalare alle spalle il burbero mentore - ed interessanti le storie, lontane come atmosfera e casistiche dai vari capistipite del genere medico, da E.R. a Grey's anatomy: certo, l'impressione è che la serie sia ancora appena abbozzata, e che il suo potenziale sia a tutti gli effetti piuttosto lontano da raggiungere il suo apice, eppure i margini di miglioramento sono ben presenti, e la sensazione di questo vecchio cowboy è che quello scorbutico specialista in malattie e sindromi dai nomi che paiono inventati di sana pianta abbia ancora al suo arco parecchie frecce, pronte a colpire il bersaglio grosso con le stagioni a venire.
Non sarebbe male, in questo senso, che alle quotidiane insubordinazioni del determinato Greg si aggiungessero più sottotrame a lungo termine - utili per approfondire i protagonisti senza che si perdano nel fumettistico formato degli episodi autoconclusivi - ed un'ulteriore analisi dei lati oscuri dello stesso, che sarà pure irresistibile quando maltratta colleghi, superiori e pazienti come fosse la cosa più naturale e giusta del mondo, ma che obiettivamente cela ancora più di un'ombra in grado di renderlo un riferimento imprescindibile per il piccolo schermo.
Sicuramente avrò scritto troppo poco per i fan hardcore del Nostro, lasciando spazio più che altro alle speranze che questo titolo riserva per il futuro - che per loro è il passato, di fatto -, eppure preferisco tenermi buono il meglio per quello che deve ancora venire - sempre per il qui presente ritardatario professionista -, godendomi nel mentre i casi che House dovrà risolvere fingendo con apparente distacco che, in realtà, il più complesso e difficile tra loro è quello rappresentato dal suo stesso spigoloso, pungente, scombinato e profondamente aritmico cuore.



MrFord



"So if you please get on your knees
there are no bills, there are no fees
baby, I know what your problem is
the first step of the cure is a kiss
so call me (Dr. Love)."
Kiss - "Calling Dr. Love" -




18 commenti:

  1. Da giovincello (quando avevo 17 anni) lo adoravo. Alcuni dicono che ho un carattere simile al suo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non sembri così "housiano"! ;)
      Detto questo, è un buon riempitivo.

      Elimina
    2. ... diciamo che mi devi conoscere nella vita reale, da incazzato riesco a creare delle meraviglie XD

      Elimina
    3. Beh, se capiterà l'occasione allora io ricambierò nella mia versione etilica! ;)

      Elimina
  2. hai già detto tu te... :)
    comunque rilancio, perché dr. house in particolare non è una serie fenomenale, ma era un fenomeno mediatico. vederlo oggi non ha molto senso. non è manco passato abbastanza tempo da considerarlo un recupero vintage, solo un recupero fuori tempo massimo. in perfetto stile ford :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vorrai mica che tradisca lo stile Ford così come se niente fosse, no!? ;)

      Elimina
  3. Io mi sono fermato nel seguirlo assiduamente alla fine di questa stagione. Poi solo puntate a caso quando non avevo niente da fare/vedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In casa Ford, invece, prodotti di questo genere sono perfetti per accompagnare cene o pranzi, specie ora che il Fordino catalizza tutta l'attenzione. ;)

      Elimina
  4. eh no cacchio solo due miseri bicchieri per il sommo Gregory???
    Per me serie immensa e Hugh Laurie da oscar, in barba a tutte le cagate come ER o Greys anatomy

    Dr House forever

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Addirittura sommo!? ;)
      Piacevole è piacevole, ma secondo me un pò troppo implausibile, anche rispetto a E. R. e Grey's Anatomy.

      Elimina
    2. grey anatomy sembra più beautiful in corsia, dopo poche puntante ho abbandonato, solo storielle d'amore e nient altro, oltretutto gli attori erano abbastanza cani, ER si era realistico e li gli attori ottimi, ma boh alla lunga mi annoiava.
      House, certo che è esagerato, alla fine è una serie di intrattenimento, ma del filone ospedaliero è la più originale, nessun drama tv sugli ospedali è mai stato fatto in questo modo e il personaggio di House, merito anche del grande Laurie rimarrà uno dei personaggi più belli della tv secondo me

      Elimina
    3. Non saprei, negli anni Grey's anatomy è riuscito a regalare anche momenti ottimi, ed è da sempre un guilty pleasure in casa Ford, mentre E. R. è momentaneamente fermo alla prima stagione.
      House è divertente ed un ottimo intrattenitore, ma non so se lo definirei uno dei personaggi più belli del piccolo schermo: mica parliamo di Bob o Vic Mackie! ;)

      Elimina
    4. beh ovvio Vic resta Vic, seguito a ruota dal Governatore di Walking Dead, però anche House a me fa impazzire

      Elimina
    5. Non è male, ma io ho diversi personaggi prima di lui! ;)

      Elimina
  5. a me ha sempre irritato anche perchè uno con i suoi metodi nella realtà sarebbe stato più in tribunale che in ospedale...Laurie è bravo ma sinceramente mi sembra che ci siano un po' troppe cazzate...abbandonato dopo la prima stagione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco il tuo punto di vista, anche se io, guardandolo come puro intratteniimento, non sento troppo il peso del poco realismo.

      Elimina
  6. Io questa serie, nonostante la mia dolce metà sia una patita, non l'ho mai vista. E non perché l'acidissimo dottore mi stia antipatico come capita a te - anzi -, ma proprio perché non riesco a trovarla completa da scaricare! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova su tvunderground, lì dovresti trovarlo! ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...