giovedì 9 gennaio 2014

Thursday's child



La trama (con parole mie): nuova settimana di uscite, e nuovo tentativo del sottoscritto e del petulante Cannibal Kid di rinverdire i fasti di una rivalità spentasi almeno in parte a seguito del clamoroso accordo a proposito delle classifiche di fine anno.
Riusciranno i due antagonisti per antonomasia della blogosfera a combattersi come si deve grazie alla nuova uscita che vede protagonista il fordiano per eccellenza Stallone!?
Speriamo proprio di sì! 

"Cos'è, pensi anche tu come Cannibal che non possiamo salire su un ring per darcele di santa ragione!?"
Il capitale umano di Paolo Virzì


 
Il consiglio di Cannibal: sarà meglio di Ford, il caso umano?
Non sarà Sorrentino, ma comunque è un italiano cui prestare attenzione. No, non sto parlando di Ford, bensì di Paolo Virzì, regista discontinuo ma sempre più o meno interessante e guardabile, se non altro all’interno dello spento panorama nazionale. Tra i suoi ultimi film, avevo amato molto Tutta la vita davanti e La prima cosa bella, mentre avevo alquanto detestato Tutti i santi giorni. Questo nuovo Il capitale umano è allora una grossa incognita, fin dal trailer che sembra preannunciare un dramma-thriller-noir corale ambizioso. Pure troppo?
Per una volta, comunque, un film italiano si preannuncia come l’uscita più promettente della settimana. Ciò la dice lunga sulla settimana cinematografica cui andiamo incontro…
Il consiglio di Ford: la bancarotta umana, Katniss Kid.
Virzì, regista discontinuo eppure senza dubbio interessante, torna sul grande schermo con una pellicola tra le più attese del periodo, che speriamo davvero possa essere simile - in quanto a valore - a La prima cosa bella, forse il lavoro migliore del regista.
Certo, sperare in Virzì e in una produzione italiana in generale è più una scommessa che altro, ma siamo all'inizio dell'anno, quindi potremmo anche permetterci di sognare in grande.
A meno che non si tratti del Cannibale, in quel caso le speranze sono sempre pochine.

"Con questa scena rom-teen faremo andare in brodo di giuggiole il Cannibale!"
Il grande match di Peter Segal


Il consiglio di Cannibal: a me sembra piuttosto un piccolo match
Ecco il film più atteso dell’anno. Da nessuno a parte Ford.
Già floppone delle festività americane, dove per dire l’unico film andato peggio è stato il nuovo documentario su Justin Bieber, Il grande match si preannuncia come una pellicola vecchio stile di quelle che piacciono tanto al mio blogger nemico. Un film con gli zombie Stallone e De Niro, il primo con una faccia sempre più deturpata, il secondo sempre più impegnato a girare qualsiasi film peggio di Nicolas Cage, che potrebbe essere un piccolo match. Nemmeno una schifezzona, solo una schifezzina. Ampiamente ignorabile da chiunque, quindi, a parte Ford che ha già prenotato il suo posto al cinema.
Ford tranquillo che non era necessario, la sala tanto sarà vuota…
Il consiglio di Ford: non sarà una Blog War, ma un grande match è sicuro!
Inutile dire che dalla prima uscita del trailer di questo film sono in trepidante attesa. Stallone di ritorno su un ring supera qualsiasi flop o delusione, specie se protagonista di una pellicola che pare essere il giusto mezzo tra l'omaggio ad un genere ed una molto (auto)ironica presa per il culo.
Per il piacere del mio rivale che potrà sfogarsi sul sottoscritto, non vedo l'ora di vederlo.

"Ma hai visto che razza di stronzate scrive questo Cannibal Kid!? Secondo me dovremmo andare a dargli una bella ripassata!"

Un compleanno da leoni di Jon Lucas, Scott Moore


Il consiglio di Cannibal: da vedere in attesa di Un compleanno da vecchioni con MrFord
Filmettino trascurabile quasi quanto Il piccolo match, Un compleanno da leoni è una commedia adolescenziale senza grosse idee né originalità, che può andare bene giusto per una visione disimpegnata. Molto disimpegnata. Qui ci trovate la mia recensione: http://pensiericannibali.blogspot.it/2013/08/vita-da-maggior-n-21-over-un-compleanno.html. Trascurabile anch’essa?
No dai, andate a leggerla. Altrimenti cosa volete leggere, un nuovo post di WhiteRussian?
Il consiglio di Ford: un compleanno da leoni? Certo non quello del finto giovane Cannibal!
Ciofechina trascurabile che avranno deciso di guardare giusto il mio antagonista ed il suo piccolo gruppo di amichetti del liceo ignari del fatto che ormai lui sia un quasi quarantenne ultraripetente.
Considerato Il grande match, direi che per questa settimana potrei tranquillamente farne a meno.
E anche per le prossime.

"Attento: se cadi di sotto finisci in pasto al Ford!"

Disconnect di Henry Alex Rubin


Il consiglio di Cannibal: disconnettetevi da Ford!
Disconnect è già da un po’ che ce l’ho lì da vedere. Prima o poi mi deciderò a guardarmelo, potrebbe rivelarsi un thriller-dramma interessante e molto attuale su internet e sui pericoli della rete. Perché la rete può essere davvero un posto molto pericoloso. Prendete un sito come WhiteRussian. A me vengono i brividi soltanto a pensarci.
Il consiglio di Ford: da tempo ho deciso di disconnettermi da Pensieri cannibali. Tranne quando sono io a scriverci.
Thriller/drama a sfondo tecnologico/sociale dal cast variegato ed a suo modo potenzialmente interessante, questo Disconnect non rientra certo nelle prime scelte della settimana e del mese, incarnando alla grande quel tipo di proposta buona come riempitivo per settimane infestate dalle schifezze che sono soliti propinarci i distributori italiani.
Dato che, a questo giro, con Stallone mi sento le spalle coperte, credo che rimanderò a data da destinarsi, sperando che nel frattempo il mio rivale possa pubblicarne la recensione ed avere un'idea più chiara in proposito, concedendo una chance o ignorando del tutto la proposta.


"Ti sequestro il cellulare una volta per tutte: ho visto che continui a visitare quell'orribile Pensieri cannibali!"

2 giorni a New York di Julie Delpy


Il consiglio di Cannibal: da vedere aspettando il nuovo sequel, 2 giorni a Lodi
2 giorni a New York è il sequel di 2 giorni a Parigi, film che anch’esso giace lì tra la visioni da visionare e poi viene sempre rimandato. Prima o poi però magari proverò a fare una 2 giorni con queste pellicole che sembrano molto vicine alla trilogia del Before composta da Prima dell’alba, Before Sunset e dal recente Before Midnight. Per quanto abbia apprezzato quella saga indie, Julie Delpy non è che mi stia proprio simpaticissima e altre due pellicole in cui ricalca lo stesso tipo di personaggio potrebbero essere una doppietta più massacrante che piacevole. Quasi come una doppietta di film consigliati da Ford: che incubo!
Il consiglio di Ford: 2 giorni a Casale, alla ricerca del Cannibale.
Tolta l'ottima conclusione della trilogia dei Before, non ho mai amato particolarmente la molto radical Delpy, dunque ho deciso di ignorare questo prodotto per dedicarmi alla realizzazione di un documentario intitolato 2 giorni a Casale, prodotto che racconterà la ricerca del Cannibale operata dal qui presente Ford ed il loro primo, incredibile, leggendario primo incontro faccia a faccia.

"E così tu sei Ford: stando a quello che dice Cannibal, pensavo fossi molto più vecchio!"

Sapore di te di Carlo Vanzina


Il consiglio di Cannibal: sapore di merda
Qualche giorno fa ho beccato in tv Pif che intervistava Enrico Vanzina, co-sceneggiatore di questo Sapore di te insieme al fratello Carlo. Si lamentava di come i vari Vacanze di Natale venuti dopo i primi due da loro firmati fossero delle copie ripetitive sempre delle stesse situazioni. Un discorso anche condivisibile, peccato che poi pure loro, dopo aver sputato sui Cinepanettoni da loro stessi inventati, facciano sempre lo stesso film. Lo stesso identico filmetto. Questo Sapore di te riprende addirittura ambientazioni e stile di Sapore di mare, ormai fuori tempo massimo, ma di tanto. Se già il film promette malissimo, complice anche un cast terribile in cui spiccano in negativo Vincenzo Salemme e la più cagna tra le attrici cagne Martina Stella, la scelta di fare uscire una storia ambientata d’estate in pieno inverno, e pure dopo Natale, pare un suicidio commerciale in piena regola. Ford, vanziniano doc, l’hai studiata tu la loro strategia di marketing?
Il consiglio di Ford: sapore di merd.
Visto che non ne dovremmo avere abbastanza di Cinepanettoni e simili, ora che sono passate le Feste ecco pronto il nuovo e fuori tempo massimo prodotto dei Vanzina, che oltre ad essere ambientato d'estate pare essere un concentrato del peggio all'italiana, Ceccherini escluso.
Basta.

"Quel Ford è pazzo, mi ha colpito con una bottigliata!" "A me Cannibal ha lanciato il pupazzo di un coniglio, invece!"

Peppa, vacanze al sole e altre storie di Philip Hall, Joris Van Hulzen


(da sabato 11 gennaio)
Il consiglio di Cannibal: mooolto meglio Peppa Kid!
Per chiudere, segnalazione per Peppa Pig, il fenomeno televisivo tra il pubblico dei più piccoli, che sbarca addirittura nei cinema con 10 episodi. Una 50 minuti no-stop di Peppa Pig & friends che si preannuncia un sogno per tutti i bimbetti e un incubo per chiunque abbia più di 6 anni. A parte Ford, che lui in queste bambinate ci sguazza alla grande.
Il consiglio di Ford: decisamente meglio Peppa Kid!
Mi è capitato di vedere il trailer di quest'altra schifezza poco prima di Frozen. Inutile dire che con Julez abbiamo subito sperato che, quando il Fordino sarà abbastanza grande, sarà troppo sveglio per queste stronzate, o che le stesse stronzate siano passate di moda.
Non penso che potrei resistere a questa visione neppure pesantemente sbronzo.
Piuttosto, passo una notte da leoni con Peppa Kid!

24 commenti:

  1. l'unico che mi ispira è Virzì, che effettivamente per quanto discontinuo non è mai banale. la Delpy la amo da circa vent'anni per variegati motivi, ma dovrei prima recuperare i 2 giorni a Parigi che non mi ispirano tantissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 2 giorni a parigi a me era tanto piaciuto... casomai te ne fregasse qualcosa, eh? :)

      Elimina
    2. certo che sì: lo vedrò con qualche pregiudizio in più :D

      Elimina
    3. Sinceramente, nonostante la trilogia del Before, 2 giorni a Parigi e questi altri a New York proprio non mi ispirano. ;)

      Elimina
  2. Uccidetemi vi prego.
    Sarò costretta ad andare a vedere Peppa Pig.
    In casa nostra ormai è una di Famiglia, abbiamo laqualunque di Peppa: piatti, bicchieri, mutande (giuro!), libri, zaini ecc.
    Uccidetemi.
    Ps. spero davvero che quando il Fordino sarà più grande Peppa sia morta, possibilmente imporchettata a dovere..perchè per quanto un bambino possa essere sveglio, sappiate che Peppa è il Male e riesce a catturare qualsiasi mente dai due anni in poi, probabilmente è un Poltergeist (e dai con Tobe Hooper ;) ! ) in rosa.
    Uccidetemi.
    Margheresa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peppa è il male. Davvero.
      Speriamo che Tob Hooper venga a salvarci da lui! In fondo, meglio che il Fordino veda Non aprite quella porta che questa roba! ;)

      Elimina
  3. tra stallone, i vanzina e peppa pig non so chi o cosa sia peggio...

    sì che lo so: stallone ahahah :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetta che lo sappia, e poi vedrai quanti cazzotti ti arrivano! ;)

      Elimina
  4. spezzo una lancia in favore di peppa pig. però dopo i cinque anni basta e al cinema, soprattutto, no!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peppa Pig è davvero il Male, come dice Margheresa. Anche se non tanto quanto i Teletubbies.
      Dovrò chiedere agli Expendables di intervenire ed epurare! ;)

      Elimina
    2. no, dai, i teletubbies sì che sono il MALE!!!

      Elimina
    3. Il Male numero uno. Ma Peppa è poco lontano!

      Elimina
  5. Peppa Pig non è una stronzata, ti può esasperare ma ha un suo perché. Soprattutto ti consente di preparare una cena in pace finchè i pargoli sono sedati sul divano che manco col valim. Certo, dieci episodi al cinema direi che ce li risparmiamo di gusto...
    Mi tengo Virzì e forse Stallone/DeNiro, anche se sospetto che quest'ultimo possa essere un po' una vaccata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un film con Stallone è spesso e volentieri una vaccata, ma sempre una signora vaccata! ;)

      Per quanto riguarda Peppa, continuo a preferire Miyazaki o i classici Disney! :)

      Elimina
    2. non c'è paragone, chiaramente. Questo è un cartone semplice per bambini di 2-3 anni concepito per puntate di 5 minuti l'una alla tv. Però ti garantisco che sono meglio del sonnifero... non so perché, ma è così.

      Elimina
    3. Io comunque spero che si estingua prima che il Fordino cresca abbastanza! ;)

      Elimina
  6. Non ci sperare con la Peppa. Anche tu finirai nel Tunnel! MuAHAHAHhAHHAhah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peppa non mi avrà. Piuttosto inizio con il wrestling e Sly già dall'anno prossimo! :)

      Elimina
  7. attesa a mille per il grandissimo match! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A chi lo dici, Lorant. A chi lo dici.

      Elimina
  8. Sto leggendo un gran bene di Virzi, ma ho molti dubbi. Il resto mi pare una serie di cose inutili. Per fortuna a casa mia son già tutti troppo grandi per la Peppa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero una fortuna. Beata te. Comunque io uno sguardo a Sly lo darei! :)

      Elimina
  9. Io sono abbastanza terrorizzato da Il grande match, sento puzza di troppo autocitazionismo e De Niro non è assolutamente credibile nella parte -di chi è quel corpo su cui c'è appiccicata la sua faccia nel poster?- boh non lo so, contento di venire smentito ma sento odore di fail grosso così.
    Poi oh è vero, come hai detto tu: Sly che rimette i guantoni si guarda a prescindere.
    :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sly ci vuole sempre, Fratello.
      E secondo me sarà una sorpresa piacevole!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...