mercoledì 4 maggio 2011

Freaks!

La trama (con parole mie): Nel pieno di una notte romana una ragazza vaga per le vie della città sporca di sangue come un animale dopo aver sbranato la sua preda. Un'altra, dopo un litigio, tocca il suo fidanzato rendendolo cieco - e non nel senso che potete intendere -.
Nel frattempo, nel pieno di un amplesso, il tempo si riavvolge attorno ad una coppia, o almeno a lui, e due giovani scoprono di ritrovarsi nel bel mezzo di strane situazioni legate alle persone che stanno loro accanto, bel bene o nel male.
Heroes? Per nulla.
Misfits? Non scherziamo.
E' solo l'esperimento di un gruppo di talentuosi volti del Tubo.

I tam tam di rete, con il tempo, stanno acquisendo una potenza ed una portata sempre maggiori, quasi a simboleggiare quanto questo ribollente universo "parallelo" sia di fatto la nuova realtà degli scambi culturali e non in tutto il pianeta.
Io stesso, negli ultimi mesi, mi sono spesso trovato all'interno di questi passaparola scoprendo film e serie strepitosi così come altri da bottigliare selvaggiamente.
Negli ultimi giorni si sono fatte sempre più insistenti le voci - praticamente soltanto entusiastiche - riguardanti l'ultimo, ambizioso progetto di Willwoosh e soci di creare una serie tutta italiana - e tutta figlia del Tubo più famoso del mondo - che potesse finalmente valorizzare al massimo il talento dei suoi creatori e protagonisti.
I primi due episodi, già online da qualche tempo tra le pagine del suddetto canale, stupiscono di certo, e da subito mostrano quanto si possa essere in grado di fare anche con mezzi tecnici limitati da un budget certo non milionario: l'impatto di Freaks! è sicuramente immediato, ed in grado di conquistare alla svelta grazie alla simpatia dei suoi interpreti e ad uno stile che strizza l'occhio al videoclipparismo senza risultarne appesantito, o, peggio, inspocchiosito - ma si potrà dire!? -.
Quello che, però, occorre sottolineare prima di gridare al miracolo, è che non siamo certo di fronte ad un cult o presunto tale, quantomeno non ancora.
Le idee sono molte, ma altrettanto confuse, soprattutto in fase di scrittura, e spesso l'impressione è che gli stessi autori non sappiano bene dove, se e quando il progetto vedrà un suo completamento, andando così a minare, in qualche modo, il valore che lo stesso potrebbe avere agli occhi del pubblico.
Inoltre, senza essere necessariamente cattivo, di Misfits ce n'è soltanto uno, e ragazzi miei, si tratta di una cosa pressochè inarrivabile.
Così, il nostro gruppo di coraggiosi autori/attori, invece di prendere (troppa) ispirazione dal serial britannico, dovrebbe emanciparsi dallo stesso rompendo i suoi schemi e portando lo spettatore oltre poteri che ricordano fin troppo quelli dei cattivi ragazzi del servizio sociale più famoso del piccolo schermo.
Insomma, più che una sonora serie di bottigliate o una stroncatura, questo vorrebbe essere un incoraggiamento a questi nuovi talenti che meritano sicuramente una vetrina rispetto alla media di produzioni italiane anche e soprattutto televisive ma che, oltre a cercare di non peccare di superbia - rischio sempre presente, in questi casi -, dovrebbero trovare davvero la via indicata dai loro "superpoteri", e decidersi a percorrerla.
Anche perchè sarà unica, e soltanto la loro.
E non la copia "de rimbarzo" di qualcun'altro che, lasciatemelo dire, nel suo campo è davvero, davvero inarrivabile.
Con o senza Nathan. 

MrFord

P. S. Robert Sheehan, torna subito sui tuoi passi o ti prendo a bottigliate per l'eternità! 
Non possiamo farcela, senza di te!



"Quel bacio alcolico
rossetto e guai
è stato facile
e non lo è stato mai."

Subsonica - "Istrice" -

22 commenti:

  1. Ford, a dire il vero pensavo che non avrei mai letto una recensione di Freaks!
    L'ho visto anche io, ma più per riempire 20 minuti di buco che per altro.
    Eppure ti dirò che sono contenta che finalmente dei ragazzi siano riusciti a realizzare un progetto sfruttando semplicemente un mezzo potente come YouTube.
    Sono contenta perché in un paese come il nostro dove "devi conoscere qualcuno per fare qualcosa", delle persone più o meno talentuose di altre sono riuscite a creare qualcosa.
    Probabilmente ho scritto un casino ma ho sonno e sono super rinco! Spero che il concetto si capisca ;P
    P.s.= concordo sulla mancanza di originalità, ma diamo fiducia..

    RispondiElimina
  2. Devo assolutamente cercare di vederlo!!!! Ma non mi sfuggirà.
    Bellissima 'Istrice' e ... Nathan, ti supplico, tornaaa, 'sta casa aspettà a tee!! :D

    RispondiElimina
  3. sono sostanzialmente d'accordo con quanto dici, anche se io sono più incoraggiante nei loro confronti, visto che con pochi soldi hanno fatto un prodotto più interessante ad esempio di tutte le produzioni italiane di italia 1 degli ultimi 10 anni (tipo love bugs o camera cafè, copiate peraltro da format francesi)

    il confronto con misfits è ovvio e impietoso, però mi sembra che qualche differenza cominci a vedersi, soprattutto nel tipo di umorismo più nostrano.

    al di là del prodotto in sè, comunque, credo che a livello di fruizione su internet stiano aprendo una strada interessante che potrebbe (spero) sgretolare almeno un po' l'attuale sistema televisivo italiano..

    RispondiElimina
  4. Ginger, sono assolutamente d'accordo. La fiducia va data eccome a questi ragazzi, anche se ancora il prodotto manca di quel qualcosa in più.
    E tranquilla, il concetto si è capito alla grande, nonostante il sonno! ;)

    Rossana, una visione la merita, appena hai una mezzora guardalo! Istrice all'inizio mi lasciava indifferente, ora mi piace sicuramente di più.
    Nathan, TORNA!

    Cannibale, sei sostanzialmente d'accordo!? Il post a quattro mani ti ha rammollito! ;)
    Ad ogni modo, concordo anche io sul fatto che sia molto meglio di tutte le porcate in stile Love bugs o quello del carcere che manco so come si intitola.
    E' inoltre un esperimento coraggioso che potrebbe aprire a nuove frontiere internettiane.
    Speriamo bene, per loro e anche per noi.

    RispondiElimina
  5. sicuramente c'è da rendergli merito, spero,però,come hai anche auspicato tu, che si emancipino dalla scopiazzatura degli altri serial anche perchè secondo me gli manca l'ironia per poter ispirarsi, un po' parodiando.Detto questo, la qualità del prodotto è di molto superiore a certe cagate che vediamo in giro in tv.

    RispondiElimina
  6. Eva, è un esperimento coraggioso, quindi vediamo che succede!
    Nonostante non mi abbia fatto strappare i capelli dalla meraviglia, mi sento di dare una possibilità in più rispetto alle schifezze televisive! ;)

    RispondiElimina
  7. ho visto solo il primo episodio, sono fiducioso nel sapere che qualcosa si stia muovendo, ma il prodotto è ancora molto carente, soprattutto di idee e di tecnica di scrittura. speriamo che questo sia più che altro un punto di partenza!

    RispondiElimina
  8. Frank, concordo in pieno.
    Speriamo sia davvero il punto di partenza di un nuovo fenomeno, e che migliori col passare del tempo - la scrittura è davvero tra l'acerbo e lo scarsino! -.

    RispondiElimina
  9. Da "esperto"/addicted di Internet & new media, seppur concordo con la poca originalità della cosa in sé, penso siano davvero da apprezzare gli sforzi, l'ingegno, la professionalità, la passione di questi ragazzi; un segnale non da poco in un'Italia dall'alta disoccupazione, dalla mancanza di idee e che sembra - non credo di esagerare - non riesca a risollevarsi in nessun campo. Forse - anzi, molto probabilmente - questi ragazzi hanno dato vita ad un nuovo modello di 'franchising crossmediale' (cosa non da poco), e ti posso dire che gli esperti del settore li stanno tenendo silenziosamente e fiduciosamente d'occhio, da quello che so. ;)

    Di questa serie - che, in effetti, rimbalza da un blog all'altro e non solo, ormai - mi pare di aver letto recentemente davvero un bel post introduttivo... ma non ricordo proprio dove... :D
    Copione!! ;P

    RispondiElimina
  10. Ne avevo sentito parlare molto bene anche io alla radio, vedrò di spararmelo al più presto!!

    Senza Nathan Misfits perderà un tassello di notevole valore.

    RispondiElimina
  11. Vince, davvero un'ottima riflessione.
    Concordo sul fatto che quest'iniziativa possa essere un'esempio, pur se imperfetta, per dare il via a qualcosa di nuovo in Italia.
    Sinceramente, data la mia ormai pleistocenica età, non ricordavo il tuo post! ;)

    Dembo, un'occhiata la merita tutta, anche se Misfits è anni e anni e anni luce lontano!

    RispondiElimina
  12. Pleistocenica... esagerato!!! Seppur mi mantenga come un fiorellino di campo (fin troppo!):P, tanto da essere scambiato spesso per un adolescente :S, avremo sì e no 5/6 anni di differenza in tutto, dài. ;)

    Vabbè, visto che ho letto già da un'altra parte questo tuo odierno sentirti/attribuirti una certa anzianità, eccoti una dedicata tutta per te per cercare di tirarti un po' su, Maestro (da generoso e obbediente padawan). ;P

    RispondiElimina
  13. Bene. Grazie per aver aiutato ad intasare la mia pipe... molto gentile ;)
    Comunque non concordo sul fatto che il tubo possa cambiare le regole del mercato televisivo italiano perché la mandria di pecore a cui si rivolge non si metterà MAI a cercare quello che gli piace ma continuerà a vedere ciò che gli viene imposto. E di greggi ce ne sono a milioni in itaglia...

    RispondiElimina
  14. Ford tu sei fan di Misfits? Cavolo anche io, ovviamente in lingua madre e sub ita perchè non mi piace il doppiaggio italiano. E poi come si fa a guardarlo senza conoscere l'accento di Kelly (I fucken luv ya!)? O i toni della voce di Nathan e l'oscura e sensuale (eh già) voce di Simon? Nathan mi mancherà, anche perchè penso sia il personaggio più carismatico. Però il mio preferito è Simon. Poi io sono fissata con Iwan Rheon e boh lo amo ahahahah. Misfits è Misfits e nessuno può superarlo. Riguardo Freaks...è da molto tempo che seguo Guglielmo Scilla (willwoosh)e mi è sempre piaciuto, niente male anche come attore. Devo dire che guardo la serie per curiosità ma non è che mi attiri poi così tanto. Mi sa troppo di copia e quando una cosa mi da questa impressione difficilmente riesco ad apprezzarla davvero. Nonostante ciò io do fiducia ai ragazzi perchè ci stanno provando, quindi boh vedremo.

    RispondiElimina
  15. Vince, sai che quella canzone piace molto a Julez?
    Ad ogni modo, dici cinque o sei!? Quindi oltre ad essere un giovane padawan hai anche l'età del mio giovane fratello!

    Eddy, sinceramente la mia è una speranza. So bene che qui nel Bel Paese ci sono una marea di pecore, ma che ci vuoi fare!? Io, da buon sognatore destinato alla caduta, non posso fare a meno di appoggiare le cause perse! ;)

    Francoise, in casa Ford Misfits è diventata un cult totale, dritta nell'Olimpo delle serie tv con Lost, Dexter, True blood e poche altre. Ultimamente anche Romanzo criminale ha fatto capolino da quelle parti.
    Ad ogni modo, solo in originale, e Kelly è mitica - Julez fa un'imitazione perfetta i "I fucken luv ya" - quasi quanto Nathan, il mio preferito in assoluto. Non so se ce la farò a superare il trauma della sua assenza.
    Simon ha un sacco di potenzialità, e sicuramente è il personaggio cui mi sento più simile - potrei quasi dire che è i suoi due volti sono uno specchio del Ford giovane e il Ford attuale -.
    Freaks è un esperimento unico, nel nostro povero panorama italiota. Solo per questo una visione la merita comunque. ;)

    RispondiElimina
  16. Sì, 5/6 al max... E, quindi, oltre ad essere mio Maestro, hai anche quasi l'età del mio più anziano fratello! ;D

    P.S.: Ho sempre pensato che Mrs. Ford avesse buon gusto; ora ne ho avuto la prova. ;)

    RispondiElimina
  17. Vince, ha buon gusto nel senso che vecchio va bene?
    Ad ogni modo, tendenzialmente sembro più giovane: quando giro con mio fratello tutti lo prendono per il più vecchio, con suo sommo dispiacere! ;)

    RispondiElimina
  18. No, vabbè... non sono così cattivo: buon gusto in fatto di musica. :P

    Mio fratello è più vecchio ed io che sembro più giovane di quanto in realtà lo sia, lo faccio sembrare ancora più vecchio, magari, quando è in giro con me... :D
    Azz, ma allora il test aveva proprio ragione: sì che sei simil-Vince! ;)

    RispondiElimina
  19. Vince, evidentemente hai confezionato un test a prova di bomba! ;)

    RispondiElimina
  20. l'atteggiamento mentale è quello giusto anche se il risultato è quello che è vista la poca disponibilità economica, ma quello che premio è il coraggio ma sopratutto la volontà di voler fare qualcosa di diverso (perlomeno in italia).
    in poche parole si è una scopiazzatura di Misfits ma dato che siamo in italia di sicuro è meglio di tanta altra merda prodotta qui!

    RispondiElimina
  21. Lorant, concordo in pieno.
    Non è una cosa per cui strapparsi i capelli, ma rapportata alle schifezze atomiche che qui passano in tv, sembra quasi l'originale Misfits!

    RispondiElimina
  22. precisamente! ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...