lunedì 25 novembre 2013

Thor - The dark world

Regia: Alan Taylor, James Gunn
Origine: USA
Anno: 2013
Durata: 112'




La trama (con parole mie): archiviati i fatti legati all'invasione aliena di New York, Thor si sta occupando di ripristinare l'ordine e la pace nei nove regni che Odino, dal trono di Asgard, si impegna ad amministrare come sovrano. Nel frattempo, dall'ombra, sorge la minaccia degli elfi oscuri guidati da Malekith, che da millenni attendono di rimettere le mani su un potentissimo artefatto che potrebbe mettere a rischio la vita dell'intero universo conosciuto.
Nel frattempo Loki, imprigionato nelle segrete di Asgard, si troverà ad allearsi con l'odiato fratello per fare fronte alla comune minaccia ed avere la possibilità di vendicarsi non soltanto dei nemici di Asgard, ma anche di Asgard stessa, proprio mentre Thor sarà troppo impegnato a ricostruire il rapporto con Jane Foster.






Occorre ammettere, senza dubbio alcuno, quanto ormai Mamma Marvel comprenda la portata dei suoi poteri e delle sue responsabilità - per sfruttare il motto di uno dei suoi eroi più famosi ed amati - quando si tratta di portare sul grande schermo le gesta dei personaggi che hanno fatto la sua fortuna: negli ultimi anni, grazie anche al complesso mosaico del progetto che ruota attorno agli Avengers, la qualità delle proposte dell'editore di fumetti più importante del mondo si è notevolmente alzata, gestendo alla grande l'unione delle tre componenti più importanti di questo tipo di prodotto: spettacolarità, azione ed ironia.
E' proprio quest'ultima, malgrado nel corso della visione si incappi in almeno due momenti drammatici, l'ingrediente più importante di Thor - The dark world, secondo capitolo delle avventure del Dio del tuono che diverte ed intrattiene il pubblico a prescindere dall'età dello stesso e riesce a migliorare il risultato portato a casa dal già discreto prodotto firmato Kenneth Branagh: mescolando scenari che paiono pescare a piene mani da Star Wars e Il signore degli anelli, Taylor e Gunn portano il Dio del tuono ad una dimensione più simile a quella dei film d'avventura anni ottanta fatta di battute pronte a stemperare anche i momenti più bui delle vicende narrate, sviluppando parallelamente a sequenze a dir poco esilaranti - l'arrivo di Thor sulla Terra e l'incontro con Eric Selvig, astrofisico che aveva incrociato il cammino dell'eroe già nel primo capitolo e comparso anche nel già citato The Avengers - tematiche decisamente profonde come quella del rapporto tra fratelli, sfruttato alla grande per approfondire le figure di Thor stesso e di Loki, gettare le fondamenta per un eventuale terzo capitolo - davvero niente male la prima delle due "code" al finale - e presentare i due nella veste di insoliti alleati, sfruttando la loro fuga da Asgard per regalare all'audience il pezzo migliore - tecnicamente parlando - della pellicola, un ottimo crescendo costruito sul montaggio alternato e le narrazioni su piani temporali separati che pare uscita da un classico heist movie più che da una pellicola di supereroi.
Un risultato, dunque, sorprendentemente positivo che fa ben sperare sia nella realizzazione de I Guardiani della galassia - in uscita la prossima estate ed anticipato dalla seconda "coda" della conclusione, con un Benicio Del Toro più che gigioneggiante nel ruolo del Collezionista - che sarà a sua volta il traino per The Avengers 2, senza contare Capitan America: soldato d'inverno, pronto ad accogliere tutti i fan delle creature di Stan Lee tra qualche mese - un Cap con valori annessi e connessi sbeffeggiato clamorosamente da Loki proprio in uno dei primi passaggi della succitata fuga da Asgard -.
Certo, tutto appare fin troppo lineare, e Malekith con il suo sgherro Kurse avrebbero potuto essere resi decisamente più carismatici, ma siamo pur sempre dalle parti dei giocattoloni ad uso e consumo dei bambini grandi e piccoli pronti ad esaltarsi in sala assaporando tutta la magia del grande schermo: in fondo, per i più esigenti, si può sempre contare su un più che convincente Tom Hiddleston, ormai sempre più calato nel ruolo di Loki, uno dei villains più sfaccettati ed interessanti dell'Universo Marvel, non a caso ormai co-protagonista quasi fisso dell'universo degli Avengers cinematografici.
E se i risultati continueranno ad essere questi, allora ben venga un futuro (?) regno del Dio dell'inganno.
Qui al Saloon saremo tutti dalla sua parte.


MrFord


"Angel girl
in a cold dark world
I'm gonna be your man
angel girl
in a cold dark world
I'll make you understand."

Weezer - "Cold dark world" -




52 commenti:

  1. Il mio parere lo sai già. Film tamarro, ignorante quanto basta e molto divertente. Le piccole pretese di epicità di un paio di punti però mi hanno leggermente infastidito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non hanno infastidito: in fondo la componente ironica mi è parsa molto più forte.

      Elimina
    2. Ma proprio perché era così marcata ogni minimo tentativo di serietà stonava un sacco :-P

      Elimina
    3. Capisco il tuo punto di vista: io, più semplicemente, non ci ho pensato! :)

      Elimina
  2. Risposte
    1. E vedrai che passerai un'ora e mezza di sano divertimento. :)

      Elimina
  3. il primo non mi aveva troppo divertito, questo non so se recuperarlo al cinema oppure dopo in dvd...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me il primo era piaciuto, e questo è decisamente superiore!

      Elimina
  4. oddio, ma come fai parlare bene di queste porcatone commerciali della peggior specie?
    nonostante la presenza di natalie portman, mi attira quanto un nuovo capitolo degli expendables :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè ovviamente tamarrate supereroiche ben confezionate come questa sono il mio pane, quando non ci sono in giro gli Expendables! ;)

      Elimina
  5. Molto carino, ho preferito questo seguito al primo Thor, anche se ormai la Disney sta iniziando ad esagerare con queste battutine ad ogni costo, comunque rimane un prodotto piacevole. Andrò a vedere anche Capitan America, ma solo per completare la fase due perché, sinceramente, io non sopporto Capitan America!! Certo, non arriva all'antipaticità di Superman o di Ciclope degli X-men, ma quanto non lo sopporto! Come, l'avevo già scritto un rigo prima? Ok, era giusto per confermarlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrai dire la Marvel, e non la Disney! ;)
      Per il resto, piacevole e molto divertente, senza dubbio. Attendo anche io - nonostante il personaggio non sia tra i miei preferiti - il nuovo Capitan America.

      Elimina
    2. Pardon, volevo dire Marvel. Anche se ormai sono la stessa cosa dato che la Marvel appartiene alla Disney e quindi li confondo facilmente :P

      Elimina
    3. Beh, penso che Thor sia preferibile a Topolino! ;)

      Elimina
  6. Che aberrazione, Gesù. Ridatemi Branagh o rimettete in carrozza Whedon e rendete Tom Hiddleston protagonista unico ed indiscusso. Ieri ho buttato 10 eurI per il film più inutile del globo terracqueo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che dici, Babol!? Io mi sono divertito come un pazzo! :)

      Elimina
    2. Babolla dammi una mano: è come l'ha dipinto leone Orto? Così non mi muovo da casa e aspetto il dischetto, grazie.

      Elimina
    3. Ma che cazzo, Giocher, com'è che ti fidi più degli altri che del sottoscritto!? Guarda che ti riempio di legnate! ;)

      Elimina
    4. 'spetta, Ford. Giustamente Giocher non si fida degli "altri" nel senso Lostiano del termine: si fida dell'Ortolani, che un po' il nostro Dio.
      Sì Giocher. E' così. Se non peggio :)

      Quanto al mio commento, io mi diverto guardando The Avengers, Iron Man, Wolverine che manda affancuore Xavier e Magneto. Quello è umorismo, quello ci sta e se non ci fosse sarebbero delle Nolanate. Ma per quel che riguarda quest'ultimo Thor condivido ogni parola che ha detto Alessia, più sotto! :)

      Elimina
    5. Mah, a parte l'Ortolani autore di fumetti, l'Ortolani critico cinematografico può dire la sua tanto quanto me. Anzi, forse un pelo meno se non vuole essere scassato di bottigliate. ;)

      Per quanto riguarda il resto, secondo me è giusto scuotere un pò ed ironizzare anche su personaggi statici come quello di Thor, che altrimenti sarebbero solo degli epigoni dello spompato Superman. ;)

      Elimina
    6. No.No: MrFord non mi s'incazzi,percarità! Premetto che l'Ortolani fumettista mi ha sempre personalmente detto poco,sebbene colossalmente imprescindibile nella sua statura nazionale,il Leo blogger di cinema è un'autorità assoluta per stile, giudizio,sottigliezze retoriche e spassosità. Siccome ormai io sul grande schermo vado solo a sbomballarmi di cose del genere ma senza scadere nel becero, viaggio su di una sottilissima corda di fruizione possibile. Lungi da me oppormi al tuo giudizio a prescindere, ma ti leggo da abbastanza tempo da aver colto la tua personale semiotica,e so distingure l'uso di certe costruzioni sintattiche e aggettivi di quando usi solo la 'pancia' per definire una visione... ;)

      Elimina
    7. Tranquillo, Gioc, non m'incazzo certo per così poco! E' che, come un wrestler, ormai devo mantenere la mia aura di cowboy tamarro, specie vessando un nerd come l'Ortolani! ;)

      Detto questo, per quanto si parli di un giocattolone a neuroni zero o quasi, devo dire che, con buona pace del Leo e della Bolla, non solo ho trovato questo secondo Thor più divertente e profondo del primo, ma anche decisamente godibile! :)

      Elimina
    8. Hai detto la stessa cosa di mio Broda, con cui di solito condivido in pieno i giudizi....Quindi approfittavo dell'occasione per bilanciare megluio i termini di valutazione delle rece in giro,per poi tuffarmi a vederlo fatto come un'apparenza XD

      Elimina
    9. Vederlo fatto dev'essere davvero una bomba: mi farai sapere!

      Elimina
    10. Eccoci: partendo coi freni tirati,devo dire godibile a livello del TUO giudizio.
      Nel complesso sicuramente guardabile quanto e come il primo: piu' azione,meno coerenza narrativa,ma piu' dimenticabile.

      Elimina
    11. Dimenticabile o no, io mi sono divertito parecchio. E in fondo questo tipo di prodotto deve fare proprio questo.

      Elimina
  7. Da completa ignorante in materia sono andata al cinema e ne sono uscita abbastanza soddisfatta, piena d'amore per Hiddleston e anche un po' divertita, il che per una che tollera poco i film di supereroi è un buon risultato!:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che è un ottimo risultato!
      Hiddleston funziona alla grande, il film è molto ironico e ci si diverte. Cosa si può chiedere di più a una baracconata come questa!? ;)

      Elimina
  8. Il primo mi è abbastanza piaciuto, che dici può piacermi pure questo???

    PS ma il regista non è solo Alan Taylor??? almeno in uno speciale che ho visto su sky diceva "intervista al regista di Dark World, Alan Taylor" e nel poster ce solo il suo nome come regista

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo, per me, è assolutamente migliore: più ironico e divertente, sulla scia degli Avengers.

      Per quanto riguarda il regista penso sia stato inserito anche James Gunn per il contributo dato sul finale, e perchè sarà proprio Gunn a dirigere I Guardiani della galassia.

      Elimina
    2. ah ok :-)

      in effetti se mi dici che è simile a Avengers mi interessa assai, il film di Whedon è una bomba

      Elimina
    3. Avengers bombissima, ma questo è un buon fratello minore. :)

      Elimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Mmmm! Si potrebbe puntare, in qualche visione pomeridiana parrocchiale, a portarci tutta la truppa... oppure me lo vado a vedere in solitaria (per valutare, si capisce) ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gae, secondo me vale la visione sia in solitaria che in famiglia! ;)

      Elimina
  12. Io ne ho sentito parlare abbastanza male ma avrei di gran lunga preferito guardare questo piuttostoché Jobs... lo aspetterò in blu a sto punto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza dubbio questo ti avrebbe divertito molto più di Jobs! ;)

      Elimina
  13. mah, a me era piaciuto moltissimo the Avengers, ma come ho detto più volte in questi giorni la sceneggiatura si tiene in piedi con gli spilli...troppe battutine buttate lì, trama scarna, villain abbastanza incolore ( che spreco il bravissimo Eccleston) e pochissima tensione drammatica e quando c'è, la mandano a quel paese piazzandoci in coda l'ennesima battutina fuori luogo( CIOè IO MI VERGOGNO PER STELLAN SKARSGARD)...sarà un problema mio che comincio a stancarmi della ricetta standard della Marvel, ma Thor non è Ironman, vuole un po' di solennità in più secondo me(e qui Kenneth mio ci aveva preso, anche se i fan Marvel non sono d'accordo xD)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece ho molto apprezzato l'ironia al posto della solennità: avrebbe reso il film un pò troppo bolso, e reso meno interessante il rapporto tra Thor e Loki - per me Hiddleston è stato ottimo! -.
      In fondo parliamo di giocattoloni, dunque ben venga questa vena Marvel fracassona!

      Elimina
    2. ma Tom è l'unico che ci crede ancora sul serio!!!!

      Elimina
    3. Anche io ci credo: ma con il sorriso! :)

      Elimina
  14. Mi è piaciuto il primo, aspetto di vedere questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me era piaciuto il primo, e questo ancora di più!

      Elimina
  15. Azz avevo già una discreta voglia di vederlo..ora con la tua rece ancora di più. Me lo sparo al più presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fratello, secondo me ti piacerà! Fammi sapere!

      Elimina
  16. il primo mi piacque... non tanto come i film su tony starks, ma comunque è un avengers che mi ha conquistata, a breve vedrò anche questo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sicuro che resterai soddisfatta anche da questo! :)

      Elimina
  17. Mi è piaciuto:
    -Loki, personaggio più interessante del film, interpretato molto bene da Hiddleston, mi piacerebbe vedere un film completamente dedicato a lui;
    -Alcuni momenti epici, sostenuti da un'ottima fotografia ed effetti speciali;
    -Il simpatico cameo di Capitan America;
    -La stagista e lo stagista della stagista;
    -Il fatto che abbiano dato maggior importanza, rispetto al primo capitolo, al personaggio di Heimdall;
    -Il fatto che la storia fosse un pò più complessa del primo capitolo.
    Non mi è piaciuto:
    -La sceneggiatura un pò traballante;
    -La forzatissima e priva di spessore storia d'amore, oltre al fatto che tra i due attori manca proprio il feeling;
    Le scena finale infilata dopo i titoli di coda, probabilmente l'avrà vista il 3% del pubblico, e forse avrei preferito essere tra il 97% che non l'ha vista;
    -Il dominante buonismo Disney (impadronitasi ahinoi della Marvel), un pò di cattiveria in più non guasterebbe;
    -Ci aggiungo un personalissimo basta con questi buoni da strapazzo, mi hanno stufato, voglio più film dal punto di vista del cattivo.
    Credo di aver detto tutto. Al prossimo capitolo, crossover, o quel che sarà, sarà. :)
    Baingiu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Baingiu, sui "cattivi" ci troviamo assolutamente dalla stessa parte, e anche a me piacerebbe parecchio vedere un film dedicato interamente ad un personaggio come Loki, se ben realizzato.

      Per il resto, dici bene: quel che sarà, sarà. Ma al prossimo "episodio", io ci sarò comunque. :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...