sabato 23 novembre 2013

Shameless - Stagione 2

Produzione: Showtime
Origine:
USA
Anno: 2012
Episodi:
12




La trama (con parole mie): è arrivata l'estate rovente, a Chicago, e per i Gallagher capitanati dalla consueta, infaticabile Fiona la priorità è mettere da parte abbastanza denaro per poter sopravvivere all'inverno. Così, mentre Lip si barcamena tra la collaborazione con l'esercito e la vendita di erba Ian continua a lavorare nel market dell'ormai ex fidanzato vessato dalla moglie, Debbie si occupa di una sorta di "asilo in casa" e Carl cerca modi nuovi per sperimentare il suo esubero di energie da bambino difficile in una periferia difficile.
Il tutto mentre Jimmy detto Steve risulta sparito in Sud America, Kevin e Veronica sono sempre al fianco dei loro amici e vicini, il piccolo Liam fa da spettatore alle stranezze della sua famiglia e Frank è sempre ubriacone e stronzo come al solito.
Tre tempeste, però, sono pronte ad abbattersi sui Gallagher: perchè pare che Lip aspetti un figlio da Karen, figlia della strana compagna di Frank in procinto di sposarsi con il metallaro dal cuore d'oro Jody, la mamma dei ragazzi è pronta a fare di nuovo razzia delle loro vite e soprattutto Balena Peggy, nonna Gallagher, sta per uscire di galera a causa delle sue condizioni di salute.





Io voglio davvero un sacco di bene ai fottuti Gallagher.
A modo mio, e non a tutti allo stesso modo. Ma se lo meritano davvero, questo bene.
Perchè Shameless è una delle serie più vitali, sentite, coinvolgenti e toste del piccolo schermo, e dai tempi di Six feet under nessuno era riuscito a raccontare meglio il crogiuolo di casini che può riversarsi su ognuno di noi tra le mura di casa e a causa delle persone che più dovremmo amare al mondo, e che a volte finiscono per essere quelle che, al contrario, più odiamo.
E dato che non voglio sembrare uno che fa sconti a tutti solo perchè questo titolo è un must see assoluto, comincio proprio raschiando il fondo del barile, e togliendomi tutti i sassi dalle scarpe: voglio un sacco di bene ai Gallagher, ma detesto Frank, nel profondo, perchè essere una vera merda è molto ma molto peggio che essere un vero stronzo.
E Monica, perchè è la degna compagna del suddetto capostipite dei Gallagher: fortunatamente non ho provato sulla pelle la sfortuna di una madre come lei, e a mente fredda posso dire che se fossi al posto dei suoi ragazzi la porta della mia casa, per un elemento di questo genere, sarebbe sempre chiusa.
E Karen, perchè se le colpe dei padri ricadono sui figli, lei ha raccolto a piene mani l'eredità del suo tanto detestato papà riversandola sul figlio in attesa di nascere come veleno.
E da queste parti, una cosa del genere non conosce perdono.
Poi, certo, nessuno degli altri è perfetto, ma hanno sempre un motivo per farsi amare, ognuno a suo modo: e dunque voglio bene a Liam, così piccolo e così indifeso, in mezzo ai lupi.
E a Carl, che ha imparato a tirare fuori gli artigli per sopravvivere in un mondo in cui vale solo la legge del più forte - o del più stronzo, per l'appunto -.
A Ian, che ha il cuore grande ma non è così buono da sembrare stupido, e riesce a dare l'impressione, con quel suo fare da Billy Elliot dei bassifondi, di poter davvero essere qualcuno cui affideresti il tuo Paese.
A Jody, che è così buono e anche stupido, il Candido di questa serie, impagabile con Kiss from a rose a fare da sottofondo ad ogni amplesso.
A Debbie, che porta in dono tutto il fascino che hanno le Little Miss Sunshine da una parte e dall'altra dello schermo, e che meriterebbe un principe pronto a prenderla dal suo degradato quartiere e portarla a scoprire il mondo.
A Steve - o Jimmy -, che in fondo, per quanto non proprio ligio alle regole, è un pò quel tipo di principe.
A Kevin e Veronica, perchè amici come loro sono quelli che tutti vorremmo a coprirci le spalle per sentirci sicuri come sotto una coperta in inverno, così belli da vedere uno accanto all'altra da far venire voglia di innamorarsi a chi non ne ha affatto intenzione.
A Lip, genio e stregolatezza, figlio della sindrome da Will Hunting che porta quelli come lui a chiedersi perchè il fardello del migliore debba essere portato proprio da loro. Semplicemente, perchè lo sono senza neppure farci troppa fatica.
E a Fiona, che è una forza della natura, una meraviglia, una principessa sporca con il potere di cambiare la vita di chi avrà la fortuna - e l'onore, e l'onere - di stare accanto a lei e alla sua scombinata famiglia.
Tutto questo senza dimenticare Peggy.
Perchè, caro Frank, è meglio essere veri stronzi che vere merde.
E perfino lei, scorbutica, cattiva, selvaggia, iraconda, sporca tanto da far apparire il Walt Kowalski di Gran Torino una scolaretta pudica, riesce in qualche modo a farsi voler bene, alla fine.
E ad uscire di scena con una sua dignità.
Invece tu, Frank, sei come gli scarafaggi. Resisterai anche ad un cazzo di olocausto nucleare.
E noi saremo qui a vederti, studiarti, fissarti: perchè sei troppo brutto per essere vero.
Peccato che come te, là fuori, ce ne siano più di quanti non si possa pensare.


MrFord


"You remain,
my power, my pleasure, my pain, baby
to me you're like a growing addiction that I can't deny.
won't you tell me is that healthy, baby?"
Seal - "Kiss from a rose" - 


7 commenti:

  1. ottima serie, personaggi mitici, anche se la qualità degli episodi non è sempre fenomenale. in alcune puntate non è che succeda granché...

    comunque secondo me dovresti seguire pure Parenthood, che è un po' una versione borghese di Shameless ed è un po' anche una variante di Friday Night Lights senza football...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuna critica, siamo concordi, mi dai addirittura dei consigli per le visioni: che ne hai fatto del vero Peppa Kid!?!? ;)

      Elimina
  2. I Gallagher sono unici e adorabili, nonostante tutto e tutti!
    Da me è attesa frenetica per la nuova stagione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comprendo la tua attesa frenetica. Mitici Gallagher!

      Elimina
  3. Una delle mie serie preferite in assoluto, ti aspetta una terza stagione stupenda. Detto questo, nessuna citazione per Sheila? Trovo sia stratosferica, interpretata magistralmente da Joan Cusack. :)
    Baingiu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo, la colonna sonora è pazzesca, diverse canzoni sentite in questo telefilm, sono entrate di diritto tra le mie preferite.
      Baingiu

      Elimina
    2. Baingiu, effettivamente Sheila avrebbe meritato una citazione, ma quando ho scritto il post è stata oscurata dal mitico Jody.
      E hai ragione, colonna sonora da paura!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...