lunedì 29 ottobre 2018

White Russian's Bulletin

 


Nuova settimana di dieta forte per le visioni in casa Ford e per il Bulletin, che torna a proporre due soli titoli, complice la scarsa voglia del vecchio cowboy di sfruttare ogni momento libero per le visioni da settima arte e l'inizio di tre nuove proposte da piccolo schermo che troveranno spazio non appena ultimate in una delle prossime puntate.
Nel frattempo, posso certo dire che questo duemiladiciotto non sarà ricordato come uno dei più memorabili del Cinema recente, voglia o no del sottoscritto di recuperare titoli e non crollare sul divano la sera a prescindere dalla visione.


MrFord



ASH VS EVIL DEAD - STAGIONE 3 (Starz, USA, 2018)
  
Ash vs. Evil Dead Poster


La terza e ultima stagione di Ash VS Evil Dead, nato da una costola del franchise de La Casa e poggiata sulle spalle del mitico Ash Williams di Bruce Campbell, fortunatamente, sarà l'ultima della produzione.
Mai mi sarei aspettato di poter affermare una cosa simile, specialmente di un titolo così clamorosamente tamarro e fordiano, eppure è così: questa terza annata appare come la versione spompa e priva di idee delle divertentissime precedenti, tirata per i capelli ed infarcita di morti e resurrezioni a caso e a profusione.
Un vero peccato, considerate le potenzialità espresse nelle due seasons passate, i charachters e l'amalgama tra Ash, Pablo e Kelly: ad ogni modo, meglio che si concluda così, e non finisca per trascinarsi nel ridicolo come altri titoli partiti alla grande e naufragati senza alcun ritegno - True Blood docet -. Nel frattempo il buon Ash non me ne voglia, ma a questo giro non risparmio neanche lui.


 


DISOBEDIENCE (Sebastian Lelio, UK/USA/Irlanda, 2017, 114')

 Disobedience Poster


E' curioso quanto, a volte, il potere dei bisogni di base alimenti la notorietà di titoli altrimenti destinati alla nicchia dei soli appassionati: Disobedience, firmato da Sebastian Lelio nel duemiladiciassette ed arrivato decisamente in ritardo in Italia, rientra nel novero. La sequenza di sesso lesbico tra Rachel McAdams e Rachel Weisz, infatti, seconda solo, tra quelle degli ultimi anni, a quelle de La vita di Adele, si poteva già ammirare da tempo perfino su piattaforme decisamente meno votate ad un certo tipo di settima arte come Pornhub, e per il pubblico maschile rappresenta e rappresenterà una calamita irresistibile.
In realtà Disobedience è un film che parla di ritorni a casa, Famiglia, storie d'amore, sentimenti destinati a fare del male fotografato molto bene che è riuscito a ricordarmi, a tratti, cose decisamente importanti come Two Lovers: è un film che parte dalla Fede come imposizione per giungere alla liberazione di se stessi non tanto attraverso la disobbedienza, ma la presa di coscienza della propria identità. Nel deserto che sono state le ultime settimane, una visione convincente e solida.


 

14 commenti:

  1. Sono stra d'accordo con te su True Blood, serie fantastica che ha avuto un declino pauroso e inarrestabile.
    Disobedience devo recuperarlo al più presto, sono sempre più curiosa. Anche se da te mi aspettavo molto più di 2,5 bicchieri ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che delusione. Disobedience mi ha proprio tritato le gonadi. E neanche i baci e la scena di "sesso" hanno tirato su il mio punteggio. Per me sono solo bottigliate in testa alle due Rachel. E propongo anche un corso tenuto da me per imparare a baciare e a fare altro. Gratis, perchè mi fanno pena ;)

      Elimina
    2. Secondo me invece è un buon film che racconta il disagio di alcuni "ritorni a casa". Quanto alle due Rachel beh, non saranno le protagoniste de La vita di Adele, ma comunque se la sono cavata bene.

      Elimina
  2. Ash venuto davvero a noia con il tempo, proprio non ho pianto la cancellazione. Anche se per me True Blood era diventato peggio ancora, ma parecchio.
    Bello anche se piatto, anche se freddo, Disobbedience. Nella moria estiva, visto sottotitolato, era comunque parso anche a me un raggio di sole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ash ha avuto davvero uno scivolone con quest'ultima stagione, davvero poco sostanziosa e abbastanza inutile. Meglio chiudere così che peggiorare.
      Disobedience freddo, è vero, ma in un anno come questo decisamente una boccata d'aria.

      Elimina
  3. Buongiorno,
    Stai cercando un prestito? Offriamo prestiti a tassi di interesse molto bassi del 3%.
    Diamo prestiti per tutti i paesi del mondo.
    Di seguito sono riportati i tipi di prestiti che offriamo.
    * Prestito personale
    * Prestito aziendale
    * la garanzia del prestito
    * prestiti non garantiti
    * prestito commerciale
    * Prestito per studenti
    * mutuo ipotecario
    * Prestito di consolidamento
    * Il prestito di occupazione
    * Per pagare i debiti del prestito
    * Prestito di investimento
    Nota: se sei molto interessato ai nostri servizi e imponi un prestito, ti preghiamo di contattarci

    Email: fedora.rigotti51@gmail.com

    Whatsapp: +39 3891124366

    Siamo disponibili 24/24






    RispondiElimina
  4. Come Ink ho trovato molto freddo Disobedience, gli è mancato il calore giusto per emozionarmi davvero, nonostante loro due offrano una gran prova -e non solo in quella scena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza dubbio non è un film ad alto impatto emotivo, ma io l'ho trovato efficace ed interessante. Scena "incriminata" a parte. ;)

      Elimina
  5. Aspetto di vedere Disobedience, ce l'ho in programma... anche se la storia non è certo originalissima. Vedremo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è originale, ma l'ho trovata molto ben gestita. Mi farai sapere.

      Elimina
  6. Non sono d'accordo su Ash 3, anzi, per me un peccato che sia finita...anche se certamente è la "peggiore" delle tre ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da fan sfegatato di Ash, invece, a me è parsa davvero debole e priva di idee, meglio chiudere in modo da non svilire il personaggio. Peccato.

      Elimina
  7. Ash vs Evil Dead per me era da bottigliate fin dall'inizio. Finalmente te ne sei reso conto anche tu! ;)

    Disobedience per fortuna non mi ha ricordato quella palla di Two Lovers.
    Nettamente meglio, e non solo per "quella" sequenza. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ash ha perso forza sulla distanza, come molte serie che restano prive di idee. Peccato.

      Peccato anche per te che come al solito di Cinema non capisci una mazza! ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...