mercoledì 1 maggio 2013

Wednesday's child

La trama (con parole mie): è bastata una misera settimana a distruggere l'illusione di una manciata di uscite da massacrare alla volta, ed eccoci dunque tornati allo standard ormai usuale di una serie infinita di proposte fin troppo poco interessanti, film italiani inguardabili, opinioni decisamente discutibili del mio rivale Cannibal Kid.
Rimpiango davvero i tempi in cui, ad inizio anno, si rimaneva stupiti per la qualità delle proposte e il clamoroso accordo che riuscivano a mettere perfino tra i due antagonisti principali della blogosfera. E non sapete quanto.

 
"Fordino, presto il Cannibale capirà quanto lontano possono andare quelli come me e tuo padre!"

Effetti collaterali di Steven Soderbergh


Il consiglio di Cannibal: effetti collaterali delle visioni consigliate da Ford possono essere giramenti di testa, sonnolenza e morte.
Questo film mi ispira particolarmente. Dal trailer sembra un thriller tra Il cigno nero e Limitless, ha un cast formato da due favoriti fordiani che però non dispiacciono nemmeno a me come Rooney Mara e Channing Tatum, in più c’è la regia di Steven Soderbergh, regista prolifico e discontinuo ma che comunque il suo lavoro lo sa sempre fare molto bene, mica come certi metallari alla Rob Zombie che si credono di fare del vero Cinema. O scribacchini della domenica alla Mr. Ford che si credono di essere dei luminari cinematografici uahahah!
Il consiglio di Ford: effetti collaterali di questa rubrica? La presenza del Cannibale!
Soderbergh è un enigma, più che un regista: capace di cose interessanti come Magic Mike e di schifezze abominevoli come Knockout, ad ogni titolo sfornato riesce a lasciarmi sempre perplesso fino al momento della visione.
Certo, in questo caso la presenza di Channing Tatum e soprattutto Rooney Mara potrebbe convincermi ad un recupero rapido, eppure sento puzza di cannibalata lontano un miglio, dunque per evitare bottigliate o peggio, per il momento penso rimanderò in favore di qualche recupero mirato.
O, chissà, su una nuova Blog War con conseguente ennesima vittoria del sottoscritto!

"Dalla Blog War non riesco a fare altro che pensare a Ford!"
Hansel & Gretel - Cacciatori di streghe di Tommy Virkola


Il consiglio di Cannibal: con le streghe di Salem in giro, c’è urgente bisogno di cacciatori di streghe.
Film che potrebbe indifferentemente essere un intrattenimento leggero e gradevole, quanto una roba fantasy action trash di quelle che piacciono giusto a Ford.
Una visione rischiosa, ma i due protagonisti Gemma Arterton e Jeremy Renner sembrano avere le carte in regola per reggere la parte ed evitare che si scada nel ridicolo, come ogni volta che si va a leggere le recensioni di WhiteRussian.
Il consiglio di Ford: Ford&Cannibal - Cacciatori di un buon Cinema che non arriva più
Pellicola che ho già visto almeno un paio di mesi fa che si candida - insieme alle streghe di Rob Zombie - alle più alte posizioni nella decina dedicata al peggio di questo 2013 cinematografico. Un film che è una baracconata della peggior specie, pessimo sotto tutti i punti di vista e con più di una sequenza in grado di scadere senza ritegno nel ridicolo quanto e più dei pareri normalmente sciorinati dal mio rivale.
Recensione fordiana a brevissimo: voi, nel frattempo, evitatelo con cura.

"Questo film è più terribile delle proposte di quella strega di Peppa Kid, ma ti prego, non morire!"
Miele di Valeria Golino


Il consiglio di Cannibal: di sicuro sarà meglio della melevisione
Per una volta, una pellicola italiana che non promette di essere troppo malvagia. Per gli standard fordiani si sente puzza di radical-chiccismo sfrenato lontano un miglio, ma per i miei standard ci potrebbe anche stare dentro. Jasmine Trinca è sempre brava, Valeria Golino in versione regista è invece un’incognita, e il film potrebbe quindi risultare un risveglio per il cinema italiano dolce come il miele, o amaro come il Ford.
Il consiglio di Ford: il miele preferisco mangiarlo alla mattina, lontano dallo schermo e da film pericolosi come questo.
Ho sempre considerato Valeria Golino una cagna maledetta come se non bastasse odiosa ed oppressa da un ego grande almeno quanto quello di Peppa Kid, dunque ho decisamente poca fiducia in quella che sembra la tipica proposta radical chic finto internazionale italiana.
Salterò volentieri, attendendo visioni legate al Festival di Cannes che potrebbero risollevare almeno di poco la situazione del Cinema nostrano.

 
"Dici che Ford ce l'ha con me!? Sul serio!? Se non si caga sotto dalla paura, ora mando Cannibal a dirgliene quattro!" 

Il cecchino di Michele Placido


Il consiglio di Cannibal: oh, un bel cecchino davanti a casa Ford non guasterebbe mica…
Altro film italiano che potrebbe non essere del tutto malvagio, anche se il condizionale è d’obbligo. La cosa più interessante del nuovo film di Michele Placido è il suo cast molto francese e internazionale capitanato da Daniel Auteuil e Mathieu Kassovitz, anche se poi a bilanciare il livello recitativo ci stanno pure i “nostri” Luca Argentero e la figlia cagna raccomandata del regista Violante Placido.
Non lo so, mi sa che il thriller polar francese è meglio lasciarlo fare ai… francesi.
Il consiglio di Ford: sarei un cecchino nello sputazzare dritto negli occhi di quel fesso del Cannibale. Forse così riuscirebbe a vedere meglio i film!
E dopo Valeria Golino, ecco un altro radical chic o presunto tale - dato che è un buzzicone di prima categoria - italiano che detesto, Michele Placido.
Nonostante alcune cose interessanti - come Romanzo criminale o Vallanzasca -, ho sempre avuto più di una riserva a proposito del verace Michele, dunque credo attenderò l'opinione in merito del mio rivale per capire se questo film vale effettivamente una visione, oppure no.
Ovviamente, considerando i suoi voti al contrario!

"Ho provato a convincere Peppa Kid ad uscire per una birra, ed ecco il risultato: ordinanza restrittiva e condanna!"
La finestra di Alice di Carlo Sarti


Il consiglio di Cannibal: la finestra di Ford è quella nel mirino del cecchino cui accennavo qui sopra
Debora Caprioglio?
Enrico Beruschi?
Da dove li hanno tirati fuori? Ford, sono evasi dal tuo ricovero?
Va bene tutto, passi persino WhiteRussian, però questo film proprio no. Nun glia faccio.
Il consiglio di Ford: la finestra del Cannibale è quella murata, perché lui ha paura anche della luce che entra nella stanza.
Commenterei più volentieri un film teen a caso suggerito dal Cucciolo Eroico, piuttosto che questa roba.
Siamo seri, per favore.

"Dì la verità, tu sei uscita con il Cannibale!" "Chi, io!? Ma sei pazza!?"
Snitch - L’infiltrato di Ric Roman Waugh


Il consiglio di Cannibal: col cavolo che mi infiltro nel peggio cinema fordiano!
Ma questo è il candidato a titolo di film dell’anno a casa Ford!
A me già solo dal trailer i livelli di recitazione di The Rock fanno rimpiangere persino il cinema italiano. L’ho detto. Non credo lo vedrò mai, ma tanto potete stare certi che a breve arriverà la recensione entusiasta su WhiteRussian con tanto di 4 bicchierini voto massimo del mio blogger rivale.
Il consiglio di Ford: The Rock s'infiltrerà a Casale per rifilare un paio di legnate a Peppa Kid!
Film che pare una tamarrata di quelle che piacciono al sottoscritto, ma che potrebbe anche rivelarsi una porcata galattica priva di ironia come spesso accade quando i registi di oggi dimenticano come venivano costruiti i grandi, vecchi film action made in eighties.
Posso solo dire: speriamo bene.
Al limite potrò sempre rifarmi affermando che sono molto più elastico del Cannibale e bastonare anche uno dei fordiani per antonomasia, il buon Dwayne Johnson, in arte The Rock.

"E tu vorresti passare per un attore?" "Se non passo per un attore, passo sopra di voi a suon di botte!"
Muffa di Ali Aydin


Il consiglio di Cannibal: questo film non ti mette le Ali!
Sento puzza di Muffa.
Colpa del film, o è solo la vecchiaia galoppante di Ford?
A voi il (dis)piacere di scoprirlo…
Io mi tengo a distanza di sicurezza da entrambi.
Il consiglio di Ford: da abitante della Pianura Padana a due passi dal fiume, meno sento parlare di muffa, meglio è!
La lezione della scorsa settimana, evidentemente, non è servita.
Troppi, troppi film. E molti inutili come questo.
Salto ben volentieri. E mi dedicherò al passaggio di un po' di muffa dritta nella cameretta del Cucciolo.

"Forse non dovevo dire a Ford di non farsi un altro tatuaggio e spendere i soldi per venire a vedere questo film in sala!"
Benur - Un gladiatore in affitto di Massimo Andrei


Il consiglio di Cannibal: Fordur, un gladiatore che non affitta nessuno.
Con Benur e i gladiatori muscolosi tanto amati da Ford questo film non ha molto a che fare. Si tratta invece di una commedia romanesca su un tizio che fa il gladiatore finto davanti al Colosseo. Anche con il cinema però mi sembra che questo film non abbia molto a che fare. Come Ford.
Il consiglio di Ford: volete affittare un film? Non chiedete consigli al Cannibale!
Quando ho letto dell'uscita di questo film non ci credevo.
E non ci credo ancora oggi.
Un po' come all'esistenza fisica di Peppa Kid.

Ford mentre va al lavoro la mattina.
Il commissario Torrente - Il braccio idiota della legge di Santiago Segura


Il consiglio di Cannibal: Segura, sta seguro che il tuo film non me lo vedo.
Il commissario Torrente è una commediola parodia dei film thriller in arrivo dalla Spagna.
Ne avevamo davvero bisogno?
Il commissario Ford è un blogger parodia dei critici cinematografici in arrivo da Lodi.
Ne avevamo davvero bisogno?
Il consiglio di Ford: seguramente un film da lasciare dov'è. Un po' come le opinioni del Cannibale.
Quando ho letto dell'uscita di questo film non ci credevo.
E non ci credo ancora oggi.
L'ho già scritto? Fa nulla. Cambiando l'ordine degli addendi, il risultato non cambia.

"Preferite uscire con me che con Ford e Cannibal? Fate bene! Quelli stanno tutto il tempo a parlare di Cinema!"
I Love One Direction di Tara Pirnia


Il consiglio di Cannibal: Ford loves One Direction, and they love him
AAAAAH! Oh mio Dio, il film sui One Direction! Ke fikata!
Questo è un documentario dedicato a tutte le fan della popolare boy band, tra cui Little Miss Ford, che sono le uniche ad essere (quasi) più scatenate e di parte dei fan di Rob Zombie…
Il consiglio di Ford: One direction, Lodi-Casale.
Chiudiamo la settimana in bellezza, con una porcata che farà il paio con un altro documentario - ebbene sì, avete letto bene - in arrivo sempre con i One Direction protagonisti firmato da Morgan Spurlock, quello di SupersizeMe.
Se scopro che qualcuno di voi è andato in sala a vederlo, lo pesto più forte di Pusillanime Kid quando mi deciderò finalmente ad andarlo a cercare direttamente a Casa(le).

Peppa Kid all'uscita da scuola, ogni pomeriggio dal lunedì al venerdì.

16 commenti:

  1. Svegliatemi, quando esce un film decente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Svegliate anche me, e chissà, magari avrò scoperto che il Cucciolo è stato solo un brutto sogno! Ahahahahahah!

      Elimina
    2. Dai, che se il cucciolo non ci fosse ti mancherebbe! :)

      Elimina
  2. Porterà più visite la foto di The Rock o quella della tipa con la tetta di fuori?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una bella sfida, questo è sicuro! ;)

      Elimina
    2. secondo me ford con tutte 'ste foto dei 1direction hai tentato di soffiarmi le lettrici teen bimbominkia! :)

      (the rock invece potrebbe solo causarti un calo nelle visite ahah)

      Elimina
    3. The Rock spacca, altro che i tuoi bimbiminkia! ;)

      Elimina
  3. Beh, I love One direction è imperdibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Imperdibile per il Cannibale! Ahahahahah! ;)

      Elimina
  4. cazzo...
    il film degli One Direction è quasi il meno peggio oh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E questo rende l'idea di come siamo ridotti! :)

      Elimina
  5. Muffa, Miele ma che è?!
    Poi sto documentario sugli One Direction, quand'è che ne fanno uno su qualche band indie sconosciuta?! Quando!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Barbara, può essere anche che ne abbiano fatti, il problema è che qui nella Terra dei cachi non vengono distribuiti! ;)

      Elimina
  6. Ho appreso da poco dell'esistenza degli One Direction ed ora scopro che già c'è un documentario... mai più senza :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gae, non dirlo a voce troppo alta, perchè prima o poi la bambina crescerà, e potrebbe anche cominciare ad ascoltare robaccia di questo genere!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...