giovedì 3 gennaio 2013

Thursday's child


La trama (con parole mie): anno nuovo, rubrica - e conduttori della stessa - vecchi.
Torna su questi schermi - e dalle parti del mio rivale Cannibale - la consueta carrellata settimanale dedicata ai film in uscita nelle sale per il weekend, e cosa strana, lo fa portando un numero insolitamente basso di schifezze italiane ed un paio di proposte decisamente interessanti.
Speriamo che questo non sia soltanto un fuoco di paglia e che anche nei prossimi mesi si possa continuare ad avere titoli importanti accompagnati giusto da qualche robetta insulsa che possa perdere importanza rispetto agli stessi: so che sto sognando e che presto verrò smentito, ma almeno per questo inizio 2013, lasciatemi illudere.
Anche perchè, in questo senso, non si può certo contare sui pareri ben poco illuminati del mio antagonista! Ahahahahahahahahahah!

"Mi dispiace, Cannibale, ma Ford mi ha chiesto di fare un pò di pulizia per l'anno nuovo!"
The Master di Paul Thomas Anderson


 Il consiglio di Cannibal: Cannibal Kid è The Master? No. Mr. Ford? Ma figuriamoci. Paul Thomas Anderson è The Master!
Nonostante il titolo lo possa far pensare, The Master non è un film su Cannibal Kid, né tanto meno sulla Fede Cannibale. È però un film liberamente ispirato a un’altra setta religiosa, Scientology, o forse no. In ogni caso, si tratta del nuovo film di Paul Thomas Magnolia Anderson e quindi si preannuncia come qualcosa di notevolissimo. La distribuzione italiana ha allora deciso di aprire l’annata davvero alla grande. Ma The Master riuscirà a ritagliarsi uno spazio in mezzo ai cinepanettoni delle feste che ancora infestano le sale?
E io, nel corso del 2013, riuscirò a liberarmi dal Ford che una volta a settimana infesta con la sua maligna presenza il mio blog?
Il consiglio di Ford: Master of the Universe!
Incredibilmente, la distribuzione made in Terra dei cachi ha deciso di iniziare l'anno alla grande programmando l'uscita in sala di una delle poche pellicole del 2013 che, probabilmente, riuscirà a mettere
d'accordo anche fordiani e cannibali, ovvero i due gruppi di fedeli più belligeranti al mondo.
Come se non bastasse Paul Thomas Anderson, poi, abbiamo un cast da brividi pronto a scuoterci fin dentro i nostri cuoricini ancora scombinati dai bagordi di fine anno. E chissà che quegli stessi bagordi non abbiano fatto rinsavire il Cannibale, proponendone una versione finalmente sana di mente – e soprattutto competente in materia cinematografica - per il nuovo anno?

"Cannibale, Ford, mettetevi più vicini! Voglio avere un ricordo dell'unico momento dell'anno in cui sarete d'accordo!"
Jack Reacher - La prova decisiva di Christopher McQuarrie


Il consiglio di Cannibal: Tom Cruise - La prova poco decisiva
Un action movie che puzza di fordianata lontana un miglio, e non è un bell’odore.
Tom Cruise però è pur sempre Tom Cruise. In molti lo odiano, per me invece è uno dei più grandi professionisti in circolazione a Hollywood, uno che in ogni film ci mette sempre il 101% di se stesso. Anche se, certo, questa non si preannuncia come una delle sue pellicole più memorabili…
Ironica comunque la coincidenza per cui lo scientologista Cruise si va a scontrare al botteghino italiano contro un film (forse) anti Scientology come The Master. Sarà una bella sfida, sebbene non ai livelli degli scontri Cannibal Fordiani!
Il consiglio di Ford: un inizio anno decisivo!
Considerato come erano andate le ultime settimane, non avrei mai e poi mai pensato che con il primo weekend del 2013 mi sarei ritrovato non una, bensì due pellicole da correre a vedere al volo, e invece ecco
qui: appena dietro The master giunge il buon Tom Cruise, uno che sta antipatico a molti ma che in qualche modo riesce a mettere d'accordo il vecchio cowboy e il giovane coniglione - e siamo a due su due! - con un action movie che promette di essere perfetto per una serata fordiana come si deve.
Io, ovviamente, non me lo farò mancare, forse già il giorno dell'uscita.

Cannibale e Ford in una delle loro scorribande notturne.

Mai Stati Uniti di Carlo Vanzina


Il consiglio di Cannibal: io e Ford, mai stati uniti
Madosca che gioco di parole, il titolo di questo film. Quasi peggio di quelli dei titoli dei miei post!
Mai Stati Uniti comunque è il nuovo film dei Vanzina, e già qui potete scappare negli Stati Uniti
Se a ciò aggiungiamo che il cast “vanta” Giovanni Vernia, Vincenzo Salemme e l’ormai onnipresente Ambra Angiolini (manca giusto Mr. Ford in versione attore, e poi siamo a posto), potete prenotare subito un biglietto per fuggire negli USA. O dove diavolo volete.
Il consiglio di Ford: non è il documentario sulla rivalità Ford/Cannibale, purtroppo per voi.
L'avevamo scampata prima di natale, quand'ecco che il cinepanettone in ritardo fa capolino ad anno appena iniziato, giusto per farci risultare indigesto anche il migliore dei cenoni. Non mi dilungherò oltre su una proposta che, di nuovo, mette d'accordo me e il Cannibale. Questa volta, però, perché sia bandita da ogni canale distributivo mondiale.

"Mettetevi bene in posa, voglio fare una bella foto da regalare a Ford e Cannibale!"
Buon Anno Sarajevo di Aida Begic


Il consiglio di Cannibal: buon anno Ford!
Film neo realista bosniaco, ovvero: roba per i denti di Ford.
Per me, invece, mi sa che sarà un inizio d’anno migliore se me lo risparmio.
E allora buon anno, Ford. Vedi come sono buono, in questo 2013? Ti consiglio pure i film con cui ti potrai stracciare i maron… volevo dire… con cui ti potrai divertire un mondo.
Il consiglio di Ford: buon anno Cannibale!
Per questo 2013 ho deciso di porre tra i miei buoni propositi quello di costringere il mio rivale ad almeno una visione fordiana a settimana, così, se dovesse fare storie rispetto a Jack Reacher, ecco qui pronto un bel film di quelli che tanto avvincono il buon Kid: realtà dura e pura, quella dalla quale il buon Donnie Kid fugge
passando giornate intere chiuso nella sua cameretta davanti al pc.

"Avete del Jack Daniels?" "No, mi spiace. Dopo la sbronza che Cannibale si è preso a Capodanno hanno proibito la vendita di alcolici!"

Le avventure di Fiocco di Neve di Andrés G. Schaer


Il consiglio di Cannibal: belle avventure del ca…
Il periodo natalizio non è ancora finito, e allora fioccano ancora le bambinate fordiane come questo Fiocco di Neve, produzione spagnola che mischia animazione e attori in carne ed ossa, ma che non sembra muy buena.
De puta Ford!
Il consiglio di Ford: molto meglio le battaglie tra Ford e Cannibal!
Mi pareva che l'anno fosse partito troppo bene! Ecco la proposta inutile della settimana che cerca di ritagliarsi il suo spazio sfruttando le migrazioni delle famiglie spinte verso i multisala dalle feste e dalle vacanze conseguenti. Piuttosto che una robetta come questa, preferirei rinverdire i fasti della collezione dei Classici Disney pur sapendoli a memoria, dunque passo felicemente la mano.
Curioso - e anche un po’ inquietante - che nella quasi totalità delle uscite di questo primo weekend del 2013 probabilmente io e la mia nemesi ci troveremo d'accordo!

"Cannibale, vieni subito fuori di lì!"
The Ghostmaker di Mauro Borrelli


Il consiglio di Cannibal: The Ghostmovie
In una settimana in cui, a sorpresa, mancano le solite piccole produzioni italiane, arriva però un piccolo film americano girato da un regista italiano. Gabriele Muccino? No, con lui ci sarà tempo di prendersela a dovere la prossima settimana. Questa settimana i riflettori (magari giusto di 5 o 6 sale o dir tanto) sono puntati invece su Mauro Borrelli, uno che ha lavorato come concept designer per Tim Burton e Francis Ford Coppola e che ha già girato alcuni b-movie, cui adesso si aggiunge pure The Ghostmaker. Vorrei dirne bene, ma già dal trailer sembra una cosa trascurabile e per nulla intrigante.
Nel nuovo anno cercherò di trattare meglio i film e i registi italiani, così come Ford, ma non posso promettere di riuscirci. Al massimo posso promettere di non riuscirci!
Il consiglio di Ford: rendere fantasma il Cannibale? Neanche per idea! Non potrei più prenderlo a bottigliate!
Chiudiamo la carrellata con un titolo che non mi pare nulla di particolarmente interessante ma che, almeno, si differenzia dalla consueta montagna di merda made in Italy che i distributori ci riversano addosso ogni settimana. Buona notizia? Segno che le cose stanno per cambiare? Ne dubito almeno quanto delle opinioni cinematografiche del mio rivale, che comunque è giusto restino tali e scellerate in modo da
garantirci un altro anno di battaglie senza quartiere!

"Lo sapevo! Ecco cosa succede a seguire i consigli cinematografici del Cannibale!"

29 commenti:

  1. sono già d'accordo con le socie-peppie per andare a vedere The Master stasera! Ci va pure di lusso, lo danno nella nostra sala cittadina preferita, quella che proietta i film(s) in versione originale!
    (e adesso mi sbilancio con la sola visione del trailer: voglio l'oscar per Joaquin Phoenix!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voglio l'Oscar per Joaquin Phoenix anche io, cazzo!
      Forza The master! Io spero di recuperarlo al più presto, dato che qui nel lodigiano non lo programmano manco per scherzo!

      Elimina
  2. almeno per l'anno nuovo potevi sbatterti a trovare un titolo nuovo alla rubrica più illuminata (grazie ai miei commenti) del tuo blog... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dire la verità stavo pensando di intitolarla "Gli illuminati commenti di Cannibal Kid", ma poi mi sono svegliato ed era soltanto un brutto sogno!
      Ahahahahahahahh!

      Elimina
  3. the master e la prova decisiva imperdibili!!!
    tra l'altro jack reacher è il mio personaggio letterario tamarro preferito e tom è una mia icona della tamaraggine anni 80/90,quindi tutto bene...tuttavia visto le descrizioni fisiche del supereroe militar-vagabondo io mi sarei immaginato più volentieri il mitico jason statham a menare cazzotti(certo se sto film l'avessero realizzato 15 anni fa il posto a Bruce non l'avrebbe tolto nessuno...)
    massimiliano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me massimiliano sta già simpatico! :)

      Elimina
    2. Massimiliano, concordo anche io su Bruce Willis, e ovviamente da buon tamarro attendo con ansia Jack Reacher! ;)

      Poison, ti starà ancora più simpatico sapendo che è un fan di Nesbo!

      Elimina
  4. Siccome le vacanze sono state un successo educativo Silver ed io domani si esce a festeggiare con un bel cinema (speriamo che i nonni non tirino pacchi).
    Mi sa che mi butto su The Master... ti farò sapere ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gae, alla grande! Fammi sapere come ti è sembrato!

      Elimina
  5. The Ghostmaker nuovo film di genere made in italy? Solo per questo va visto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Facciamo così, Frank: tu lo vedi e poi mi dici, ok? Così me lo risparmio! ;)

      Elimina
  6. OHW! E Cloud Atlas?? Esce mica in settimana stesso giorno di The Master??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che giustamente,anche se oggi e' il 3 e si parla di un arco di 7 gg...Pero' non e' nel WeekEnd....Quindi ho preso una tavanata.
      E ale'!

      Grazie D. Oggi e' Giovedi 3 e tutto va bene.Sono rientrato nel periodo.Evvai! ¤__¤

      Elimina
    2. Un arco di 7 giorni, che partendo dal 3 (compreso) arriva fino al 9. :) E comunque io, che sono una vecchia abitudinaria, le uscite al giovedì ancora non riesco a farmele piacere!

      Elimina
    3. Infierisci pure,me lo merito!

      Io le preferisco, quelle del giovedi, soprattutto per certe pellicole: si fa prima a reperire una sala ragionevolmente svuotata.

      Elimina
    4. Posso dire che mi avete mandato un pò in confusione con tutta questa storia!?!?
      Comunque Cloud Atlas me lo vedo entro il week end, così vi faccio sapere!

      Elimina
  7. The Ghostmaker (aka, e più appropriato, Box of shadows) è una mezza porcheria... e non avrei mai immaginato che arrivasse nelle notre sale.
    In compenso Borrelli è un gran signore e con quattro parole fa capire come il Cinema negli states, sia un "lavoro importante" e come horror e sci-fi siano fondamentali per gli artisti emrgenti. Prova a leggere questa bella e concisa intervista: http://www.movieplayer.it/film/articoli/the-ghostmaker-mauro-borrelli-presenta-il-suo-nuovo-thriller_10293/.

    Sono proprio curioso di vedere The Master.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eddy, appena ho un attimo me la vado a leggere: comunque meglio una mezza porcheria di un gran signore che una ficata di un radical chic del cazzo! ;)

      Elimina
  8. "The Master" è uno di quei film che convince anche solo dalla locandina. Mentre "Jack Reacher", onestamente, a me ricorda solo l'ennesimo copione alla "Mission: Impossibile".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pesa, The Master sarà una bomba, senza dubbio.
      Ma io darei una possibilità anche a Jack Reacher, che è tamarro al punto giusto per noi vecchi lupi di mare!

      Elimina
  9. stasera pensavo a Geoffrey Rush... però il vostro disappunto su Vanzina me lo fa rivalutare... grazie per i consigli ai miei guru!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patalice, se vai a vedere Tornatore ti prendi un sacco di bottigliate: in prima fila per The Master senza passare dal via!

      Elimina
  10. Mai Stati Uniti è davvero una cosa penosa... da Vanzina mi aspettavo qualcosa di ugualmente scontato, ma più divertente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wannabe, sappi che ti aspetta una bella razione di bottigliate anche solo per aver considerato di guardare qualcosa prodotto dai Vanzina! ;)

      Elimina
  11. Presto vedrò the master, perchè sono un estimatrice di Paul Thomas Anderson...come della coppia di rivali che presenta i film che escono ogni settimana al cinema ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arwen, ti conviene essere estimatrice solo della metà giusta della coppia di rivali! Ahahahahah! ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...