giovedì 31 agosto 2017

Thursday's child







Per iniziare bene il ritorno della stagione cinematografica dopo il riposo estivo - considerata la penuria di titoli validi - questo weekend invaderà le sale uno dei film più attesi della seconda metà del duemiladiciassette, e che potrebbe potenzialmente mettere addirittura d'accordo il sottoscritto ed il suo rivale nonchè co-conduttore Cannibal Kid.
Riuscirà una volta ancora Nolan in quest'impresa?

"Ford più giovane di me!? Ma non farmi ridere!"



Dunkirk

"Comandante Ford, siamo pronti ad invadere Casale Monferrato."

Cannibal dice: Uno dei filmoni dell'anno? La pellicola bellica in grado di rileggere il genere bellico? Il grande favorito alla prossima notte degli Oscar? Il nuovo capolavoro di Christopher Nolan?
Su Dunkirk i pareri entusiastici arrivati da Oltreoceano, da Oltremanica e negli ultimi giorni anche dall'Italia non sono certo mancati. Su questo film si è già detto molto e ancora parecchio si dirà, specie quando a farlo saremo – e senza alcuna cognizione di causa né di cinema, né di guerra, né di scrittura – pure io e Mr. Ford.
Ford dice: Nolan è un regista che ha segnato indubbiamente l'immaginario collettivo di appassionati, bloggers e critici negli ultimi quindici anni. Da Memento in poi, è diventato una specie di versione inglese di Tarantino.
Dunkirk si rivelerà la bomba che tutti dicono essere?
Personalmente, ricordo quando, con Inception, io e Cannibal trovammo forse il nostro primo, vero, accordo cinematografico. Sarà così anche questa volta? Solo ai posteri l'ardua sentenza.

 

A ciambra

"Mi dispiace di averti chiesto uno strappo, ma l'alternativa era rischiare la vita e chiedere a Ford."

Cannibal dice: A ciambra è un film ambientato in una comunità rom della Calabria che sembra sia stato piuttosto apprezzato alla Quinzaine des Réalizateurs dell'ultimo Festival di Cannes. Sembra inoltre una visione a metà strada tra il radical-chicchismo cannibale e il neorealismo fordiano e, considerata l'ambientazione, sembra pure una di quelle pellicole che potrebbero fare incazzare parecchio gente come Salvini. Cosa che gioca solo a suo favore.
Ford dice: pellicola potenzialmente interessante che risulterà una scommessa principalmente per il fatto che verrà mal distribuita e sarà davvero difficile da reperire. Peccato, perchè per due paladini delle cause perse come me e il Cucciolo eroico poteva anche funzionare.


Un profilo per due

"Tranquilla, Cannibal non ti darà più fastidio: gli ho sguinzagliato contro Ford."

Cannibal dice: Credo non ci sia niente di peggio di chi ha un profilo Facebook in due. Forse giusto chi non ne ha manco uno, come James Ford...
La pellicoletta comunque appare come una commediola franco-belga sull'amore ai tempi dell'Internet piuttosto gradevole. Non avessi già altri 2 mila film e serie tv più promettenti da vedere, potrei anche pensare di clickarci sopra.
Ford dice: solo il pensiero di un profilo Facebook condiviso mi spaventa. O anche di un profilo Facebook e basta. Se poi ne immagino uno da spartire con il buon, finto vecchio Marco Goi, ancora peggio.

 

Félicité

"Per favore, Cannibal, torna dritto dritto nel tuo Paese!"

Cannibal dice: Altra produzione franco-belga. Questa volta però trattasi di un lavoro che pare decisamente più impegnato e impegnativo. Il dramma di una madre, una cantante del Congo, che deve trovare i soldi per poter far operare il figlio in fin di vita. Una visione che si preannuncia più pesante e genitoriale di un post fordiano ma che, a differenza di quest'ultimo, potrebbe valere lo sforzo.
Ford dice: film impegnatissimo che potrebbe risultare una sorpresa, ma che soffrirà come di consueto della distribuzione a cazzo made in Terra dei cachi. Dovesse capitarmi tra le mani, comunque, non me lo perderò.


La storia dell'amore

"Forza amico, festeggiamo come farebbe il nostro compagno di casa di riposo Ford!"

Cannibal dice: Non una semplice storia d'amore, bensì La storia dell'amore. Addirittura. A dirigerla è Radu Mihăileanu, il regista dell'acclamato e sopravvalutatissimo Il concerto, film osannato da tutti tranne da me. Considerando che quest'anno il mondo ha cominciato a girare al contrario e che la protagonista è Gemma Arterton, mi sa che questa volta tutti potrebbero invece schifarlo e io potrei essere l'unico a rimanerne estasiato.
Ford dice: Mihaileanu è uno di quei registi furbetti che fingono di fare roba d'autore ed invece cercano il premio facile. Senza dubbio, e nonostante Gemma Arterton, da queste parti un'eventuale promozione se la dovrà sudare come Cannibal la possibilità di fare lo sparring partner per un allenamento di wrestling.


Open Water 3 – Cage Dive

Un'immagine esclusiva di Cannibal inseguito da Ford.

Cannibal dice: Open Water 3 significa che sono già stati realizzati altri due Open Water???
Ora che ci penso, del primo ho un vago ricordo, anche se avevo navigato al largo, trattandosi del solito inutile survival marittimo. Del secondo invece ignoravo del tutto l'esistenza, così come continuerò a fare con questo terzo e, non appena si trasferirà all'estero, come comincerò a fare anche con l'ormai quasi ex cittadino italiano Señor James Ford.
Ford dice: purtroppo per me, nel caso di questo survival mi trovo quasi in accordo con il mio rivale, nonostante il primo mi avesse intrattenuto discretamente. Roba estiva che si dimentica senza problemi.

 

Easy – Un viaggio facile facile

"Qui a Casale non solo non sanno cosa sia un White Russian, ma non vendono neppure alcolici. Terribile."

Cannibal dice: Film italo-ucraino on the road ambientato su... un carro funebre.
Va bene che l'estate sta finendo e un Ford se ne va, però questa settimana tra mattonazzi di cinema jamesfordiano, lavori bellici belli tosti e una pellicola deprimente e tutt'altro che facile facile come questa, non è che con la pesantezza si sta esagerando un pochino?
Ford dice: ma siamo già in autunno? Perché io, come gli Ex Presidenti di Point Break, voglio vivere “un'estate senza fine”.

 

10 commenti:

  1. Eh beh, dai, 'sto Dunkirk toccherà andarlo a vedere con un ansia che nemmeno a un esame di storia. Maledetto sia internet.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che io, tornato di fresco dalla Spagna, devo ancora recuperare tutto!

      Elimina
  2. Easy potrebbe essere una sorpresona!

    Un profilo per due lo candido per l'idea peggiore dell'anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che quel premio se lo aggiudicherebbe alla grande! :)

      Elimina
  3. Per invadere Casale Monferrato non è necessario portare tutto l'esercito. Bastano anche solo due o tre energumeni tamarri come te, Ford. ;)

    E comunque gli alcolici ce li abbiamo, almeno quelli.
    Il White Russian però no, anche perché si può considerare giusto un alcolico per bimbetti. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me tu con mezzo white russian sei già KO. ;)

      Elimina
  4. "Dunkirk" già visto
    bellissimo

    per il resto magari recupero "Torre Nera" o "Atomica Bionda", mercoledì, ma non sono proprio convinta-convinta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi siamo tornati oggi dalle vacanze, mi aspettano lunghi giorni di recuperi. :)

      Elimina
  5. amo Nolan ma non mi è piaciuto Interstellar. Con Dunkirk ritorna il Nolan che piace a me

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interstellar era troppo ambizioso, forse, ma comunque un buon film.
      Dunkirk non è ancora passato su questi schermi, ma rimedierò presto.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...