venerdì 14 settembre 2018

Criminal Minds - Stagione 13 (CBS, USA, 2018)




- Ci sono alcuni titoli, come Grey's Anatomy e Criminal Minds, che fanno così parte dei ricordi di Casa Ford dai tempi dei primi giorni di convivenza miei e di Julez, che penso non potremo mai lasciarli alle nostre spalle neppure volendo fino alla loro chiusura definitiva.

- La passione per il profiling, i serial killers e la parte oscura della natura umana, benchè decisamente meglio rappresentata da produzioni come True Detective, Mind Hunter, Manhunt: Unabomber, esercita sempre un fascino irresistibile per questo vecchio cowboy.

- Criminal Minds, che fino a qualche stagione fa poteva essere considerata la migliore produzione "pop" legata a tematiche come la caccia agli assassini seriali, in barba ai vari CSI, si è da tempo seduta sul suo format standard e, benchè si continui a cercare di trovare nuovi spunti, attraversa senza dubbio una fase di stanca molto, molto pesante.

- Tra i ventidue episodi di questa stagione tredici solo una manciata sono parsi davvero al livello di quelli dei tempi d'oro, e benchè l'arrivo nella squadra della BAU dell'agente Simmons, ottimo sostituto dell'indimenticato Derek Morgan di Shemar Moore, che ricompare brevemente come ospite, porti un pò di aria fresca, il poco approfondimento dei protagonisti e le indagini decisamente lontane in termini di atmosfera dal thrilling dei primi anni non aiutano di certo.

- Gli appassionati continueranno a volere bene alla proposta, seguiranno i profiler FBI alla ricerca di squilibrati, santoni, assassini e chi più ne ha, più ne metta, ma continueranno principalmente per affezione e abitudine che non per reali meriti. L'ideale, in questo senso, sarebbe una svolta più decisa ed oscura oppure una stagione di chiusura che saluti in modo degno i protagonisti.

- A favore dell'annata vanno il ciclo di episodi dedicati al confronto tra la squadra capitanata da Prentiss e dell'agente pronta a fare da supervisore e regolatore della squadra - per quanto molto pilotata e forzata nel finale - e la buona tradizione di far dirigere a quasi tutti i protagonisti almeno un episodio, spesso dedicato proprio al loro charachter.



MrFord



 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...