martedì 26 aprile 2011

Scre4m

La trama (con parole mie): Sidney Prescott fa il suo ritorno trionfale nella cittadina natale, la stessa che l'aveva vista sopravvivere alle prime scorribande di Ghostface - che, poi, non era un solo killer, ma questa è un'altra storia - in occasione del lancio del suo libro, una sorta di autobiografia che mostri quanto è stata in gamba ad uscire dal tunnel del terrore.
Peccato che, in città, gli omicidi riprendano con la stessa modalità, e che qualcuno pare proprio voglia rinverdire i fasti degli anni novanta aggiornandoli al nuovo millennio.

Premetto che, personalmente, trovo che Wes Craven sia stato uno dei grandi pionieri dell'horror nel corso degli anni ottanta: L'ultima casa a sinistra, Le colline hanno gli occhi, Il serpente e l'arcobaleno e soprattutto Nightmare hanno reso il regista di Cleveland uno dei grandi innovatori del genere agli occhi degli appassionati, e non solo.
Perchè l'arzillo Wes, ad una certa truculenza e alla paura, è sempre riuscito ad unire una componente di nerissima comicità ed ironia che molti suoi anche più illustri colleghi non hanno mai neppure lontanamente immaginato di avere, e con la stessa è riuscito più di una volta a colpire il mio immaginario di spettatore: l'ultima, cronologicamente parlando, risale ai tempi dell'ottimo - e troppo sottovalutato - La casa nera, datato 1991.
Ricordo che vidi Scream al Cinema, stregato da un trailer che prevedeva un crescendo di tensione quasi insopportabile e mi faceva ben sperare ricordando il terrore che, da bambino, era in grado di scatenare in me Freddy Krueger, spodestato soltanto dall'insuperabile Bob di Twin peaks.
Ricordo anche tutto il clamore e l'immediata trasformazione di quello che pareva niente più che un teen movie in un cult, e lo stupore che la cosa suscitò nel sottoscritto.
Perchè se il di nuovo arzillo Wes non aveva perso tecnica ed ironia, si era come fatto travolgere dalle stesse, neanche fosse uno di quei cinquantenni che girano per locali con il sorriso dei tempi migliori sperando di portarsi a casa qualche ventenne nella speranza di farsi venire un bell'infarto tra le lenzuola.
Così ho deciso di dare personalmente un taglio alla mia frequentazione dei lavori del signor Craven, fino a quando il clamore pubblicitario e della rete non mi hanno convinto - insieme a Julez, sostenitrice del genere squartamenti assortiti - a cimentarmi una volta ancora con le imprese di Ghostface.
Sono passati quindici anni dal primo capitolo della saga, e cosa scopro?
Che il nostro arguto regista non solo non è cambiato ma, se possibile, è diventato anche più sornione: intelligente? Di sicuro. Divertente? Anche. Ironico? Senza dubbio.
Ma davvero vogliamo spacciare il giochino delle citazioni - a dir poco insistite - e gli incastri in apertura di pellicola per metacinema?
Se così fosse, una cosa come Rubber sarebbe da considerare una sorta di nuova frontiera della settima arte, invece che un buon film.
E Underground, già di suo un Capolavoro, la pietra angolare di tutta la storia del grande schermo dai Lumiere ad oggi.
Un giochino divertente, ecco cosa rimane dei trucchetti di Craven: che all'ennesima domanda sui film horror diventa simpatico quanto il vostro compagno nerd incapace di star zitto delle superiori.
Certo, la riflessione sull'evoluzione dei tempi è interessante, e la chiusura di agghiacciante attualità, eppure di paura non si parla neppure da lontano, e l'impressione è che il regista - così come la protagonista stessa - rifiuti l'idea del tempo che passa e cerchi in tutti i modi di apparire più cool delle nuove generazioni in rampa di lancio.
Se proprio dovessi pensare all'horror e alle sue citazioni, credo che Leatherface o Jason se ne sarebbero bellamente infischiati, di un mostro di nuova generazione, o forse si sarebbero sforzati quel poco di più per farlo a pezzetti.
Per non parlare di Freddy Krueger, che si sarebbe limitato ad un paio di insulti e una risata, forse senza neppure darsi il disturbo di toglierlo di mezzo.
Inutile dirlo, Wes.
Hai stile, ma il tuo tempo è inesorabilmente passato.
E più ti sforzi a voler dimostrare che non è così, più apparirai vecchio ed obsoleto.
Basti solo pensare che l'ultima volta in cui hai davvero inquietato il pubblico era, per l'appunto,  il 1991.
Per dirla come Sidney, l'originale vincerà sempre.
E tu ormai non sei altro che il remake di te stesso.


MrFord


"Hey, why you keep screaming at the top of your head?
I say hey, why you keep screaming at the top of your head?"
Chris Cornell - "Scream" -

43 commenti:

  1. vabbè, ma hai visto il 4 senza aver visto il 2 e il 3?
    non puoi giocare senza seguire le regole altrimenti ghostface ti fa fuori!
    comunque per me non amare e non capire il primo scream è come un'ammissione di non amare il cinema, non quello ironico perlomeno.
    e se non è metacinema questo, cosa lo è?

    RispondiElimina
  2. Cannibale, ti aspettavo al varco, con Scre4m.
    Detto ciò, delle regole di Ghostface me ne infischio, e se prova a passare dalle mie parti lo scasso di bottigliate! ;)

    Comunque per me amare e capire The fountain è come un ammissione di non amare il Cinema, e anche un pò l'ironia. ;)

    Il metacinema, per me, restano i due aggressori di Funny games con il rewind, o gli attori di Underground che interpretano gli attori di Underground. Certo, parliamo di autori che Craven se lo mangiano a colazione.
    Ma ti dirò, anche in Nightmare c'era del metacinema più interessante che in Scream! :)

    Diamo il via ad una nuova discussione!?

    RispondiElimina
  3. A proposito, Cannibale, non mi hai ancora risposto all'idea del post musicale a quattro mani sui dischi fondamentali dei vari decenni.
    Io resto disponibile!

    RispondiElimina
  4. Però sei prevedibile... avevi detto che lo bottigliavi e l'hai fatto... non è coerenza, è prevedibilità.

    Hai stile, ma il tuo tempo è inesorabilmente passato... XDXDXD

    RispondiElimina
  5. Eddy, non l'ho neanche bottigliato troppo, mi aspettavo molto di più!

    Ahahahah, credo possa essere vero.
    In fondo anche Cannibale dice sempre che sono Old school!

    RispondiElimina
  6. a me piace molto la serie Scream
    nello stesso periodo, gli altri erano peggiori...
    per me è ancora un grande Wes Craven

    RispondiElimina
  7. forse ho visto il primo, non ricordo.

    RispondiElimina
  8. Mai impazzito per la serie di scream, anzi.
    Mi è sembrato sempre una boiata pazzesca.
    Forse il primo merita, ma non me lo ricordo e potrei concedergli una seconda visione.

    E poi che cazzo è quel 4 inserito nel titolo??
    Secondo me non c'entra niente.
    Sì, lo so, è il quarto episodio. E con ciò?
    Spero che la produzione non abbia voluto omaggiare/plagiare se7en....

    RispondiElimina
  9. Ho letto tanti pareri discordanti, non so più cosa aspettarmi. Mi basta che sia meglio del 2 e del 3, ma non dovrebbe essere difficile. :D

    RispondiElimina
  10. Pupottina, buon dopo vacanze anche a te, nonostante ti piaccia la serie di Scream! :)

    Ciku, non ti perdi poi molto, a non ricordarlo.
    Noi old school non abbiamo bisogno di questa roba.

    Dembo, sfondi una porta aperta. Io sto pensando di recuperare il secondo e il terzo, ma giusto per usarli come riempitivi distensivi da domenica pomeriggio. Vedremo.
    Il 4 nel titolo è stato messo per essere preso da noi vecchi filibustieri e picchiato molto forte sulla faccia bianca di Ghostface. ;)

    Ottimista, quelli non li ho visti, ma sinceramente, nonostante qualche idea buona, anche questo quarto non mi è parso memorabile.
    Anzi, mi sono già quasi dimenticato!

    RispondiElimina
  11. la tua proposta mi sa che me l'ero persa...
    per me va bene, però mi sa che più che un post sarà un ring, visto che a me solo l'idea che tu possa inserire qualcosa dei queen tra i dischi fondamentali di un qualsiasi decennio fa venire da sboccare... :D

    RispondiElimina
  12. Cannibale, ben venga anche il ring.
    Anzi, perchè non usiamo il concetto per partire con il post incrociato!?
    Decennio per decennio, dieci dischi a testa, e ognuno commenta quelli dell'altro.

    Ovviamente postiamo il tutto su entrambi i blog.
    Quando si parte!?

    RispondiElimina
  13. quando vuoi, io comincio a pensare a qualche nome. però prima degli anni '70 più che ad album interi sono legato a gruppi o a singole canzoni...

    RispondiElimina
  14. Cannibale, mettiamoci d'accordo su un metodo e sulla struttura.
    Io direi di dare dieci dischi fondamentali - per noi, ovviamente - con qualche riga di recensione per ogni decennio, poi li mettiamo a confronto e ognuno scrive la sua opinione su quelli suggeriti dall'altro.
    Ci stai?

    RispondiElimina
  15. allora sconsigli???Nuu???Io e il pater volevamo farci la seratina horror....

    RispondiElimina
  16. Newmoon, sinceramente non mi pare un horror.
    Se volete una bella serata con salti sul divano, guardatevi The descent.
    Quello sì che è roba tosta.

    RispondiElimina
  17. preso!
    da che decennio si comincia?

    *new moon
    se cerchi consigli sugli horror, meglio non rivolgerti a mr. ford :D
    the descent non è terribile, ma è una palla colossale e, a meno che non hai la passione di visitare grotte oscure, non fa minimamente paura. altro che roba tosta!

    RispondiElimina
  18. Cannibale, è ormai ovvio che non capisci una fava secca neanche di horror!
    A te cosa sembra roba tosta, Scream!?!? ;)
    E poi The descent una palla!? Sei pazzo!

    Io comincerei dai sessanta, ma se ti senti più a tuo agio possiamo tranquillamente partire dai settanta.
    Detto ciò, prevedo già una marea di cazzotti su questo ring.

    RispondiElimina
  19. lasciamo perdere il discorso sugli horror, tanto a me piacciono i teen horror (non che mi spaventino, però sono divertenti) e a te invece roba con gente che non sapendo cosa fare va a buttarsi in dei posti bui insieme a dei mostri ridicoli... °__°

    vada pure per i 60s!

    RispondiElimina
  20. Non me ne voglia chi adora questa saga, ma il vero Scream è il primo, sarà che dopo che ho visto:"hai impegni per venerdi 17?", la mia opinione è cambiata...

    RispondiElimina
  21. Cannibale, quello che faceva paura nei posti bui di The descent erano i rapporti tra le protagoniste, non i Gollum vaganti.
    Ho ancora in testa la picconata in gola all'amica.
    E non solo quella.
    Lasciamo perdere i teen horror, invece, che mi dilettano soltanto quando non ho proprio nient'altro di meglio da vedere. :)

    Andata per i 60s, dunque!
    Come ci accordiamo? Ci si scrive via mail?

    RispondiElimina
  22. Vegas, pensa che per me non esiste neppure il primo della saga! ;)

    RispondiElimina
  23. no be aspetta James, il primo Scream è un cult e ha salvato l'horror che a inizio anni 90 stava per scomparire definitivamente, i primi minuti con la Barrymore sono cinema con la C maiuscola, per non parlare del folle e delirante finale.
    Che poi a me piacciono un sacco pure il 2 il 3 e il 4, anzi quest ultimo trovo che sia il migliore dopo il primo.
    SOno forse si parte perchè Wes è il DIO, per me il numero uno in assoluto, lo amo troppo, ok è vero ha scazzato qualche volta, ma nel complesso resta un Maestro come non ce ne sono più e avrà sempre la mia adorazione incondizionata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono mai stato un grande fan della saga di Scream, dunque su questo siamo in disaccordo.

      Considero però Craven, sempre e comunque, un grande innovatore del genere, ed uno dei suoi Maestri.

      Elimina
    2. Beh sul Wes Maestro non si può non concordare.
      Io la saga di Scream la amo perchè amando lo slasher, beh non posso non amarla, poi amo il cinema con le citazioni, al cinema nel lonanto 97 quando vidi il primo film al cinema, nella scena iniziale quando Ghostface tortura la povera barrymore e le fa le domande su Jason e Michael, ero sul punto di avere un orgasmo XD

      Elimina
    3. Anche io vidi il primo in sala, ma rimasi deluso. Mi parve vuoto rispetto ai veri filmoni che il buon Wes ci ha regalato.
      Fortunatamente, comunque, gli anni novanta sono finiti! ;)

      Elimina
    4. si i 90 son stati scadenti ecco perchè secondo me Scream spicca, perchè a differenza di altri film di quel periodo aveva molto più da dire ovviamente è Freddy che domina la filmografai del DIO Wes, ma non il primo (che ovviamente amo) ma il settimo, New Nightmare, all'epoca venne distrutto da tutti, oggi è considerato, giustamente uno dei capitoli più belli della saga, io lo vidi al cinema da ragazzino e ne restai estasiato, un film che contiene tutta la poetica del cinema Craveniano, con un Freddy che FA PAURA DA MATTI che è veramente il male puro, e il finale in quell'inferno dantesco è da oscar.
      Per me quel film è un sublime capolavoro da voto 10

      Elimina
    5. Sai che credo mi manchi?
      Comunque, dopo essermi dedicato alla retrospettiva di Chucky, pensavo di passare a Freddy e Jason, quindi avrò modo di vederlo anche io! :)

      Elimina
    6. oh my god??? Non hai mai visto Nuovo Incubo???????????? GRAVISSIMO XDXD devi assolutamente recuperare è stupendo.

      A proposito di cose stupende, li hai visti tutti i chucky, anche l'ultimo?? ti è piaciuto??? io ovviamente sto contando i giorni che mi separano dall'uscita del dvd :-)

      Elimina
    7. Li ho visti tutti, ne parlerò a pezzi prossimamente.
      L'ultimo mi ha in parte deluso, troppo poco ironico rispetto ai divertentissimi quarto e quinto! :)

      Elimina
    8. beh è tornato alle atmosfere dei primi 3 ;-) a me già il fatto che finalmente un capitolo non azzera la serie ma che collega, TUTTO ciò che è avvenuto nei film precendenti è una gran cosa, poi la regia di Mancini è ottima, è molto maturato rispetto a quando già Seed of Chucky, che adoro, ma forse li si esagerava con la comicità

      Elimina
    9. Concordo sul fatto che Mancini sia migliorato molto, anche se io preferivo la vena comica del quarto del quinto, rispetto all'horror puro e semplice di quest'ultimo.
      Mi è mancato il Chucky cazzato e sproloquiante! ;)

      Elimina
    10. Cazzaro, ovviamente. Non cazzato. ;)

      Elimina
    11. in effetti in questo Curse of dice poche parolacce, peccato io amo il suo turpiloquio XD cmq la saga de la bambola è una delle mie preferite, li amo tutti e 6 più o meno alla pari e mi rattrista molto vedere che in italia i distributori l'han sempre snobbato, cioè su 6 film solo il primo e la sposa son usciti al cinema in italia e quindi mannaggia nn son mai riuscito a beccarmi un Chucky su grande schermo :-( poi però Cane Zalone lo mettono in 1200 sale, maledettiiiiiiiiiiiiiiii
      Spero che se la saga contiuna si degnino di farne uscire qualcuno nei nostri cinema

      Elimina
    12. A dire il vero quest'ultimo dovrebbe uscire, anche se non so in quante sale. ;)
      Spero comunque anche io che continui, e che sia un continuo crescendo di turpiloquio! ;)

      Elimina
    13. No no non esce, è gia uscito in dvd noleggio il 6 di questo mese e tra cinque giorni esce per la vendita, in italia ha saltato il passaggio cinematografico ecco perchè appena lo misero in rete lo guardai, perchè la universal italia confermò che NON sarebbe uscito nelle sale ita :-(

      Elimina
    14. Allora mi sa che avevo preso la data di uscita per la vendita per quella in sala! Peccato!

      Elimina
    15. si, in vendita esce il 20/11, ovviamente lo compro al volo anche se come al solito i "simpatici" distributori nel dvd non han messo manco un extra, solo nel blu ray :-(

      Elimina
    16. E tu prendi il bluray, no!? ;)

      Elimina
    17. ODIO i merd ray, non li prenderò mai, x me restano la cosa più truffaldina e inutile di sempre, piuttosto tengo il dvd senza extra, ma i blu ray MAI

      Elimina
    18. Invece io mi trovo bene con entrambi, figurati! Ma si sa che sono di bocca buona ed una buona forchetta! :)

      Elimina
    19. ma di solito anche io è che la creazione dei blu ray mi è sempre parsa un modo per spillare solid alla gente, cioè il passaggio da vhs a dvd beh fondamentale, ringrazio il fato per aver inventato i dvd, le vhs le odiavo, si vedevano male, ballava l'immagine e i videoregistratori avevano sempre le testine handiccapate, vengono creati i dvd, ri-compro tutti i film che avevo in vhs in dvd e sono felicissimo xkè così li vedo finalmente bene e poi che fanno inventan i blu ray, praticamente uguali ai dvd , ma con immagine ancor più nitida? un di più inutile solo che per invogliare la gente ci mettono il doppio degli extra e quindi questi si aspettano che un ri-compri tutto di nuovo?? No no mi spiace, io ho un televisore da 50 pollici e lettore con cavo hdmi quindi i dvd li vedo da rè, i blu ray non li prendo manco morto XD

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...